Sei in: Home > Obiettivi formativi
Obiettivi formativi specifici del Corso
 
Il CdL Magistrale in Comunicazione pubblica e politica ha l'obiettivo di formare professionisti e analisti specializzati nelle seguenti aree di apprendimento, costituite sulla base di una forte interdisciplinarietà: 

- Teoria della comunicazione: formazione avanzata, specificamente orientata all'ambito della comunicazione istituzionale, dei servizi e della politica, dell'innovazione tecnologica, strettamente connessa alle più aggiornate evidenze di ricerca. Particolarmente efficace, in questa direzione, è la sinergia con l'Osservatorio sulla Comunicazione Politica dell'Università di Torino, animato dai docenti del CdL, che mette in connessione le attività di ricerca con l'erogazione di didattica avanzata.
- Metodologia e pianificazione della comunicazione: formazione all'uso degli strumenti metodologici e tecnologici necessari all'analisi scientifica dei media e dei contenuti veicolati all'opinione pubblica, ma anche all'uso degli strumenti per la pianificazione operativa di flussi comunicativi e informativi.
- Scienza politica e dell'opinione: formazione avanzata nel campo della teoria della democrazia e della partecipazione politica, della comunicazione elettorale e di quella destinata a supportare le azioni di policy-making, con particolare attenzione all'osservazione e all'analisi delle dinamiche d'opinione attraverso lo strumento dei sondaggi.
- Promozione e sviluppo del territorio: formazione teorica e pratica per progettare e realizzare la comunicazione di eventi finalizzati a valorizzare le risorse del territorio come risorse strategiche per lo sviluppo economico sostenibile. Focus specifici sono previsti sul marketing culturale e delle città, la promozione per il turismo, l'economia dei distretti culturali e delle ICT.
- Informazione e giornalismo: formazione teorica ed empirica sul funzionamento delle logiche che determinano i processi di newsmaking e analisi delle trasformazioni del giornalismo all'interno degli ecosistemi mediali digitali.
- Reti telematiche e ICT: formazione teorica e applicata sui temi legati alla digitalizzazione nella pubblica amministrazione, nella erogazione di servizi al cittadino e al consumatore, nell'e-democracy e nella progettazione delle smart city anche al fine di valutarne l'impatto sociale ed economico.

Il percorso formativo è strutturato intorno ad un primo anno nel quale si concentra il maggior numero di corsi ed esami (8, dei quali 6 di base per tutti e perciò obbligatori). In questo modo lo studente può affrontare il secondo anno con un bagaglio di conoscenze adeguato ad effettuare scelte di indirizzo specialistico più consapevoli tra i seguenti filoni: comunicazione pubblica, istituzionale e dei servizi, comunicazione politica, comunicazione del turismo e del territorio.
Tale strutturazione del percorso formativo consente anche allo studente di dedicare il tempo necessario, nel corso del secondo anno, alle attività di stage e alla progettazione e redazione della tesi di laurea.
Le attività di laboratorio sono distribuite su entrambe le annualità in modo da potenziare quanto più possibile l'integrazione fra la dimensione teorica e quella più ancorata alle pratiche comunicative. 
Ultimo aggiornamento: 01/04/2015 17:26
Campusnet Unito
Non cliccare qui!