Sei in: Home > Partnercountries torinorabat

Programma Erasmus Partner Countries

A partire dal 1° gennaio 2014 è entrato in vigore il programma europeo Erasmus+ 2014/2020, che ha apportato modifiche sostanziali ai programmi di mobilità rivolti agli studenti degli istituti di istruzione superiore, tra cui la ripetibilità della mobilità per studio e per tirocinio e l’apertura del programma ai Paesi terzi, tradizionalmente non partecipanti al Programma (Partner Countries).

Il programma Erasmus+ consente agli studenti universitari di realizzare un periodo di studio all’estero presso gli Atenei dei Partner Countries nell’ambito dei progetti selezionati annualmente a livello europeo. L’Ateneo di origine e l’Ateneo ospitante devono inoltre aver firmato un accordo bilaterale di cooperazione nell’ambito del Programma Erasmus+.

Il programma prevede l’erogazione di un contributo finanziario mensile per coprire parte delle spese sostenute dagli studenti durante il periodo di mobilità ed un contributo una tantum per le spese di viaggio, finanziati con fondi dell'Agenzia Nazionale Erasmus+.

Il progetto di laurea magistrale internazionale COSM presentato dal Dipartimento di Culture, Politica e Società dell’Università degli Studi di Torino con l’Ateneo Partner Ecole de Gouvernance et d'Economie (EGE) dell’Université Mohammed VI Polytechnique (UM6P) di Rabat (Marocco), ha ottenuto il finanziamento per due anni consecutivi (Call 2015 e Call 2016) ed è stato ripresentato per la Call 2017 di cui si attendono gli esiti alla fine dell'estate. 

Con i bandi Erasmus Partner Countries, saranno assegnate borse di studio a studenti del Dipartimento di Culture, Politica e Società di Torino che si recheranno presso l’Ecole de Gouvernance et d'Economie (EGE) di Rabat per svolgere un periodo di mobilità per crediti, e per la realizzazione di attività di ricerca destinate alla realizzazione della tesi di laurea magistrale, nell'ambito del progetto COSM.

La Commissione è composta da Irene Bono, Rosita Di Peri e Simona Taliani.  

Ultimo aggiornamento: 04/05/2017 16:37
Campusnet Unito
Non cliccare qui!