Vai al contenuto principale
Coronavirus: aggiornamenti per la comunità universitaria / Coronavirus: updates for UniTo Community
Oggetto:
Oggetto:

PARTECIPAZIONE E CONFLITTO NELLE SOCIETÀ MEDITERRANEE

Oggetto:

PARTICIPATION AND CONFLICT IN MEDITERRANEAN SOCIETIES

Oggetto:

Anno accademico 2022/2023

Codice attività didattica
CPS0569
Docente
Irene Bono (Titolare dell'insegnamento)
Corso di studio
Corso di laurea magistrale in Scienze internazionali (Classe LM-52)
Anno
2° anno
Periodo
Primo semestre
Tipologia
Affine o integrativo
Crediti/Valenza
9
SSD attività didattica
SPS/04 - scienza politica
Erogazione
Tradizionale
Lingua
Italiano
Frequenza
Facoltativa
Tipologia esame
Scritto ed orale
Prerequisiti

L’insegnamento potrà essere seguito più facilmente da chi avrà acquisito precedentemente conoscenze di taglio politologico sull'area Mediterranea e sul Mondo arabo.
Le lingue di lavoro dell’insegnamento saranno l’italiano, l'inglese e il francese. Una comprensione base di due delle tre lingue, e la capacità di esprimersi correttamente in forma orale e scritta in almeno una delle tre lingue costituiscono prerequisito necessario per frequentare l’insegnamento.

Previous knowledge on the Mediterranean area and the Arab world from a political science perspective will make easier the attendance of the course.
The working languages will be Italian,English and French. A basic understanding of two of the three languages, and the ability to speak and write at least in one of the three languages, is a necessary prerequisite for attending the course.
Oggetto:

Sommario insegnamento

Oggetto:

Obiettivi formativi

Il mutamento politico nei paesi che si affacciano a sud del Mediterraneo è spesso analizzato facendo riferimento a delle contrapposizioni ataviche che sarebbero all’origine di conflitti di impossibile soluzione: tra diversi gruppi etnici o confessionali, tra attori che rivaleggiano per il controllo dello stesso territorio o delle stesse risorse, tra il regime e la società civile, o più generalmente tra lo Stato e la società. Dallo scoppio delle “Primavere arabe” nel 2011, su tali basi si è diffusa la tendenza a classificare i paesi della regione tra quelli in cui la rivoluzione è avvenuta, quelli in cui non si è verificata, e quelli in cui è fallita aprendo la porta a scenari di guerra civile. L’obiettivo di questo insegnamento è di fornire strumenti teorici e metodologici adatti a discutere criticamente queste interpretazioni, per costruire categorie adatte a descrivere e ad analizzare le forme di partecipazione politica e di conflitto che caratterizzano la regione. Più precisamente, in linea con gli obiettivi formativi del corso di Studi in Scienze Internazionali e dello specifico profilo MENA Politics, l'insegnamento si pone un triplice obiettivo:

  1. Offrire conoscenze sui fenomeni di partecipazione politica e le dinamiche di conflitto che hanno caratterizzato le società dell’area mediterranea e i processi di trasformazione politica della regione in età contemporanea.
  2. Fornire le competenze teoriche e metodologiche necessarie alla comprensione e all’analisi critica dei fenomeni di partecipazione e delle dinamiche di conflitto, mettendo i processi politici - e non le entità - al centro della riflessione comparativa.
  3. Sviluppare capacità critiche che aiutino a impostare e condurre lavori di ricerca originali sulle forme di partecipazione e di conflitto in area mediterranea.

Political change in the countries bordering the southern Mediterranean is often analyzed by referring to atavistic conflicts that are considered to be at the origin of unresolvable conflicts: between different ethnic or confessional groups, between actors competing for control of the same territory or resources, between the regime and civil society, or more generally between the State and society. Since the outbreak of the "Arab Springs" in 2011, there has been a tendency to classify countries in the region on this basis into those where the revolution has taken place, those where it has not, and those where it has failed, opening the door to scenarios of civil war. The aim of this course is to provide theoretical and methodological tools suitable for critically discussing these interpretations, in order to construct categories suitable for describing and analysing the forms of political participation and conflict that characterise the region. More precisely, in line with the educational objectives of the course of studies in International Sciences and of the specific profile MENA Politics, the course has a triple objective:

  1. To provide knowledge on participation and conflict in the Mediterranean area, and on the tendencies of political change in the region.
  2. To provide the theoretical and methodological skills necessary for understanding and critically analysing participation and conflict, putting political processes - and not entities - at the center of comparative reflection.
  3. To develop skills that help students to design and realize original research work on participation and conflict in the Mediterranean area.

Oggetto:

Risultati dell'apprendimento attesi

Al termine dell’insegnamento studentesse-studenti saranno in grado di:

  1. Descrivere, comprendere e discutere delle principali tendenze di mutamento politico nei paesi a sud del Mediterraneo (conoscenza e capacità di comprensione);
  2. Elaborare un ragionamento critico sui repertori più comuni con cui si parla, si pensa e si analizzano in chiave comparata le dinamiche di partecipazione e di conflitto in area mediterranea (conoscenza e capacità di comprensione);
  3. Delimitare il proprio campo d’indagine e identificare possibili fonti a partire dalle quali costruire dati sui fenomeni che si intendono analizzare (conoscenza e capacità di comprensione applicata);
  4. Costruire una bibliografia critica che permetta di problematizzare le dinamiche di partecipazione e di conflitto in area mediterranea al di là degli specifici casi presi in esame (conoscenza e capacità di comprensione applicata);
  5. Padroneggiare alcuni strumenti metodologici per osservare empiricamente i fenomeni politici e sociali che si intendono analizzare in chiave comparata (conoscenza e capacità di comprensione applicata).

At the end of the course, students will be able to:

  1. Describe, understand and discuss the main trends of political change in countries south of the Mediterranean (knowledge and understanding);
  2. Elaborate a critical reasoning on the most common repertoires with which one speaks, thinks and analyzes in comparative perspective participation and conflict in the Mediterranean area (knowledge and understanding);
  3. Design one's own field of investigation and identify possible sources for data on the phenomena that one intends to analyze (knowledge and applied understanding);
  4. Establish a critical bibliography that allows to problematize participation and conflict in the Mediterranean area beyond the specific cases examined (knowledge and applied understanding);
  5. Master some methodological tools to empirically observe political and social phenomena  in comparative perspective (knowledge and applied understanding).

Oggetto:

Programma

L'insegnamento sarà strutturato in moduli tematici settimanali pensati per fornire le competenze teoriche e metodologiche necessarie per interpretare in chiave comparata i fenomeni di partecipazione e conflitto caratteristici dell’area mediterranea. L'insegnamento sarà introdotto da una settimana di riallineamento delle competenze: dopo un'introduzione alle principali definizioni delle forme di partecipazione e di conflitto, si illustreranno i principali paradigmi utilizzati per analizzare tali fenomeni nelle società mediterrane le loro tendenze di mutamento. Successivamente, ogni settimana prenderà le mosse un tema specifico, che sarà affrontato in chiave comparata a partire da specifici casi di studio relativi ad almeno due paesi della regione mediterranea, di cui saranno analizzati anche i risvolti metodologici.

  1. Partecipazione, conflitto, comparazione: spunti preliminari 
  2. Anni di piombo e cambi di regime: Marocco, Egitto, Tunisia, Yemen
  3. Definire il mutamento, definire i militanti: Tunisia, Egitto, Siria
  4. Famiglie ideologiche e fattori etno-confessionali: Algeria, Egitto
  5. Economia politica della partecipazione e del conflitto: Libia, Yemen
  6. Fronti e spazi della partecipazione e del conflitto: Marocco, Egitto
  7. Violenza, partecipazione e conflitto: Siria, Libia
  8. Investimenti, partecipazione e confitto: Marocco, Turchia
  9. Confitto e violenza, memoria e quotidianità: Turchia, Egitto, Palestina

I temi dei lavori di analisi saranno confermati con le studentesse e gli studenti durante prima settimana di corso. Tra le ipotesi:

  • Partecipazione, conflitto, memoria del conflitto
  • Partecipazione e conflitto in contesti diasporici
  • Economia politica della transizione green: partecipazione e conflitto
  • Economia politica del conflitto: partecipazione e violenza 

The course will be structured in weekly thematic modules designed to provide the theoretical and methodological skills necessary to interpret the phenomena of participation and conflict characteristic of the Mediterranean area from a comparative perspective. The course will be introduced by a skills realignment week: after an introduction to the main definitions of the forms of participation and conflict, the main paradigms used to analyse these phenomena in Mediterranean societies and their changing trends will be illustrated. Subsequently, each week will start with a specific theme, which will be approached from a comparative perspective on the basis of specific case studies from at least two countries in the Mediterranean region, the methodological implications of which will also be analysed.

  1. Participation, conflict, comparison: preliminary remarks 
  2. Years of lead and regime change: Morocco, Egypt, Tunisia, Yemen
  3. Defining change, defining militants: Tunisia, Egypt, Syria
  4. Ideological families and ethno-confessional factors: Algeria, Egypt
  5. Political economy of participation and conflict: Libya, Yemen
  6. Fronts and spaces of participation and conflict: Morocco, Egypt
  7. Violence, participation and conflict: Syria, Libya
  8. Investment, participation and conflict: Morocco, Turkey
  9. Conflict and violence, memory and everyday life: Turkey, Egypt, Palestine

The themes of the analysis work will be confirmed with the students during the first week of the course. Among the hypotheses:

  • Participation, conflict, memory of conflict
  • Participation and conflict in diasporic contexts
  • Political economy of the green transition: participation and conflict
  • Political economy of conflict: participation and violence 

Oggetto:

Modalità di insegnamento

L'insegnamento è organizzato in presenza in aula, e prevede l'uso attivo della piattaforma Moodle da parte della docente e delle studentesse e studenti.

La didatticà sarà condotta affiancando attività di lezione frontale ad attività di taglio seminariale per permettere alle studentesse e agli studenti di appropriarsi ed applicare gli strumenti teorici e metodologici forniti attraverso lavori di analisi da svolgere in gruppo (o individualmente per i non frequentanti) a partire da materiali forniti dalla docente (documenti di policy, rassegne stampa, saggistica scientifica, film documentari).

Dalla settimana 1 alla settimana 5, le attività didattiche consisteranno ogni settimana in:

- due lezioni durante le quali saranno trattati i principali presupposti teorici e le implicazioni metodologiche per impostare la comparazione di dinamiche di partecipazione e di conflitto in area mediterranea.

- una lezione in cui la tematica settimanale sarà approfondita a partire dalla discussione di saggi scientifici presentati dalle studentesse e dagli studenti.

Dalla settimana 6 alla settimana 9, la didattica seminariale consisterà in:

- una lezione di introduzione della tematica e presentazione dei materiali per i lavori di gruppo

- due lezioni costruite a partire dai lavori di analisi svolti in gruppo dalle studentesse e dagli studenti frequentanti.

Ogni settimana equivale a circa 6 ore di attività in aula e 19 ore di attività didattiche svolte autonomamente dagli studenti. 

The course is conducted in classroom presence, with active use of the Moodle platform by the lecturer and the students.

The course will be conducted by combining frontal lectures with seminar-based activities to enable students to appropriate and apply the theoretical and methodological tools provided through analytical work to be carried out in groups (or individually for non-participants) based on materials provided by the lecturer (policy documents, press reviews, scientific essays, documentary films).

From week 1 to week 5, teaching activities will consist each week of

- two lectures during which the main theoretical assumptions and methodological implications will be discussed in order to set up a comparison of participation and conflict dynamics in the Mediterranean area.

- one lecture in which the weekly topic will be explored in depth from the discussion of scientific essays presented by the students.

From week 6 to week 9, seminar teaching will consist of:

- a lesson introducing the topic and presenting the materials for group work

- two lectures based on the analysis work carried out in groups by the students.

Each week is equivalent to approximately 6 hours of classroom activities and 19 hours of teaching activities carried out independently by the students. 


Oggetto:

Modalità di verifica dell'apprendimento

Valutazione in itinere:

- Discussione critica di un articolo di rivista scientifica a scelta tra quelli indicati dalla docente. La presentazione orale potrà essere sostituita da una scheda di lettura da fornire entro la data di appello d'esame. La presentazione/scheda di lettura sarà valutata con un massimo di 12 punti. 

- Partecipazione al lavoro di analisi da svolgere su uno degli argomenti proposti all'inizio delle lezioni, sulla base della quale sarà realizzata una breve relazione per illustrare il lavoro realizzato entro la data dell'appello d'esame. La presentazione/relazione sarà valutata con un massimo di 12 punti.

Valutazione a fine insegnamento:

Esame orale in cui ogni studentessa-studente si preparerà a sostenere una conversazione con la docente a partire da una bibliografia ragionata di 10 saggi a sua scelta, che selezionerà tra quelli suggeriti dalla docente sulla base di una tematica trasversale che intende proporre di sviluppare. L'orale sarà valutato con un punteggio massimo di 12 punti.

La valutazione in itinere e finale prenderà in considerazione le capacità di studentesse-studenti di analizzare ed esaminare criticamente la tematica proposta attraverso gli strumenti acquisiti durante l’insegnamento; di riferirsi ai vari documenti studiati durante l’insegnamento; di utilizzare criticamente i diversi concetti e terminologie affrontati durante l’insegnamento; la coerenza e la logica dell'analisi.

Le valutazioni in itinere e finali potranno essere effettuate in lingua italiana, inglese, o francese.

Ongoing evaluation:

- Presentation of a scientific journal article chosen from the reading list. The oral presentation may be replaced by a written commentary to be provided by the date of the examination call. The presentation/written commentary will be assessed with a maximum of 12 points. 

- Participation in group work on one of the four topics proposed from week to week, on the basis of which a short report will be produced to illustrate the work carried out by the date of the exam call (non attending students will provide only the report). The presentation/report will be assessed with a maximum of 12 points.

Evaluation at the end of the course:

Oral examination in which each student will prepare to hold a conversation with the professor starting from a selected bibliography of 10 essays of her choice, selected from those suggested by the professor on the basis of a transversal theme she intends to propose to develop. The oral exam will be assessed with a maximum of 12 points.

Both the ongoing and the final assessment will take into consideration the students' ability to analyse and critically examine the proposed theme using the tools acquired during the course; to refer to the various documents studied during the course; to critically use the various concepts and terminologies addressed during the course; the coherence and logic of the analysis.

The ongoing and final assessments may be carried out in Italian, English or French.

Oggetto:

Attività di supporto

Tutti i materiali dell'insegnamento saranno disponibili sulla piattaforma Moodle. 

Al fine di comprendere il livello di preparazione della classe rispetto ai temi trattati, durante la settimana 1 la docente distribuirà una scheda in cui studentesse-studenti indicheranno il loro corso di laurea triennale di provenienza, gli insegnamenti inerenti l’area mediterranea sostenuti durante il primo anno del percorso magistrale, e illustreranno in poche righe una dinamica di partecipazione o di conflitto in area mediterranea che attira particolarmente la loro attenzione.

Di settimana in settimana saranno proposti esercizi per familiarizzare con le modalità di verifica dell'apprendimento. 

All teaching materials will be available on the Moodle platform. 

In order to understand the starting level of the class, on week 1 students will be required to fill in a form with their BA of origin, the courses related to the Mediterranean area sustained during the first year of the MA. Moreover, students will illustrate in a few lines a dynamic of participation or conflict in the Mediterranean area that has attracted their attention.

From week to week students will be offered exercises to familiarize themselves with the learning verification methods. 

Testi consigliati e bibliografia



Oggetto:
Libro
Titolo:  
Purgatorio arabo. Il tradimento delle rivoluzioni in Medio oriente
Anno pubblicazione:  
2020
Editore:  
Laterza
Autore:  
Emiliani
ISBN  
Note testo:  
Consigliato come lettura preliminare in particolare a chi non avesse sostenuto Politiche, istituzioni e culture del Medio oriente
Obbligatorio:  
No


Oggetto:
Libro
Titolo:  
La politica del conflitto
Anno pubblicazione:  
2008
Editore:  
Mondadori
Autore:  
Tilly, Tarrow
ISBN  
Note testo:  
Consigliato come lettura preliminare in particolare a chi non avesse sostenuto Scienza politica
Obbligatorio:  
No
Oggetto:

La bibliografia oggetto della valutazione, per frequentanti e non frequentanti, consisterà in:

- circa 20 paper che saranno forniti attraverso la piattaforma Moodle di settimana in settimana

- un volume a scelta tra:

  • I. Bono, B. Hibou, H. Meddeb, M. Tozy, L'Etat d'injustice au Maghreb. Maroc et Tunisie, (Paris, Karthala 2015), disponibile in biblioteca e in ebook
  • I. Bono, B. Hibou (a cura di), Development as a Battlefield, International Development Policy series No.8 (Geneva, Boston: Graduate Institute Publications, Brill-Nijhoff 2017), accessibile in open-access 

 

The reading list, for both attending and non-attending students, will consist of:

- about 20 papers that will be provided through the Moodle platform from week to week

- a book to choose from:

  • I. Bono, B. Hibou, H. Meddeb, M. Tozy, L'Etat d'injustice au Maghreb. Maroc et Tunisie, (Paris, Karthala 2015), available in the library and in e-book format
  • I. Bono, B. Hibou (dir.), Development as a Battlefield, International Development Policy series No.8 (Geneva, Boston: Graduate Institute Publications, Brill-Nijhoff 2017), available in open-access

The reading of a handbook of political science and of a handbook on the history of Middle East is strongly recommended.



Oggetto:

Note

L'insegnamento avrà inizio il 17 ottobre.

La registrazione dei partecipanti alla piattaforma Moodle è obbligatoria.

The course will start on October 17.
Registration of participants to the Moodle platform is mandatory.


Registrazione
  • Aperta
    Oggetto:
    Ultimo aggiornamento: 17/10/2022 14:13
    Non cliccare qui!