Vai al contenuto principale
Coronavirus: aggiornamenti per la comunità universitaria / Coronavirus: updates for UniTo Community
Oggetto:
Oggetto:

SOCIOLOGIA DELL'ORGANIZZAZIONE

Oggetto:

ORGANIZATIONAL SOCIOLOGY

Oggetto:

Anno accademico 2021/2022

Codice attività didattica
SCP0392
Docente
Prof. Roberto Di Monaco (Titolare dell'insegnamento)
Corso di studio
Corso di laurea triennale in Scienze politiche e sociali (Classe L-36)
Corso di laurea triennale in Scienze internazionali, dello sviluppo e della cooperazione (Classe L-36)
Anno
3° anno
Periodo
Primo semestre
Tipologia
Affine/Integrativa
Crediti/Valenza
9 per SPS e 6 per SISCO
SSD attività didattica
SPS/09 - sociologia dei processi economici e del lavoro
Erogazione
Tradizionale
Lingua
Italiano
Frequenza
Facoltativa
Tipologia esame
Scritto
Prerequisiti
Oggetto:

Sommario insegnamento

Oggetto:

Obiettivi formativi

L'insegnamento considera le tendenze organizzative e tecnologiche più recenti (agile, lean, 4.0, digitalizzazione, ecc.) e mira a rafforzare le competenze necessarie a lavorare e muoversi con efficacia all'interno delle organizzazioni di oggi e a gestire i rapporti con le organizzazioni. In particolare:

  • leggere le organizzazioni, imparando a osservarne le caratteristiche fondamentali e a riconoscerne i tratti che ne qualificano il modo di funzionare e la performance;
  • decifrare aspetti poco visibili o impliciti delle organizzazioni, ricorrendo a teorie, modelli e metafore;
  • identificare le principali culture organizzative e le implicazioni che comportano per l'azione delle persone e dei gruppi, con particolare attenzione alle attività economiche d'impresa, ai servizi pubblici e privati, all'imprenditorialità e al lavoro;
  • riconoscere le differenti strategie di cambiamento organizzativo, per il loro rapporto con le culture organizzative, il loro livello di investimento sulle persone e sulle loro competenze e per gli effetti che generano sulla competitività, sull'innovazione, sulle tecnologie e sui destinatari finali di prodotti e servizi;
  • rielaborare personalmente i segnali che provengono dalle esperienze organizzative proprie e di altri, in modo finalizzato all'azione, esplicitando le argomentazioni personali e i significati attribuiti alle informazioni disponibili;
  • cooperare e interagire in modo critico con altri studenti nell'attività di approfondimento e di rielaborazione.

 

 

The course aims at strengthening the skills necessary to work and move effectively within organizations and to have relationships with organizations. In particular:

  • to interpret organizations, learning to observe the fundamental characteristics and to recognize the traits that qualify the way to work;
  • to decode barely visible or implicit aspects of the organizations, using theories, models and metaphors;
  • to identify the main organizational cultures and the implications for the action of individuals and groups, with a focus on corporate economic activities, public and private services, entrepreneurship and employment;
  • to recognize the different organizational change strategies, for their relationship with the organizational culture, their level of investment on human resources and their effects on competitiveness, on innovation and on the final recipients of products and services;
  • personally reprocess signals that come from the organizational experiences, explicit personal arguments and the meanings attributed to the available information;
  • to cooperate and to interact critically with other students.

 

Oggetto:

Risultati dell'apprendimento attesi

Ci si attende che gli studenti conoscano i principali contenuti teorici e metodologici previsti dal programma e siano in grado di applicarli criticamente ad esperienze organizzative reali. In particolare, che siano in grado di elaborare valutazioni personali su aspetti critici e punti di forza delle organizzazioni, su opportunità e rischi per scegliere come agire nei diversi ruoli e gestire le tendenze più recenti (tecnologie 4.0, social network, sostenibilità ambientale e sociale, ecc.).

 

It is expected that students know the main theoretical and methodological contents in the program. Furthermore, they must be able to apply them critically to real organizational experiences. In particular, they should be able to process personal assessments of weak and strong aspects of organizations, using data and information.

Oggetto:

Programma

L'insegnamento ha come filo conduttore la lettura delle organizzazioni oggi, dei cambiamenti in corso e delle principali tendenze future. Si occupa delle persone nelle organizzazioni che producono beni e servizi, private, pubbliche e del terzo settore, valorizzando i differenti punti di vista da cui si può guardare al fenomeno organizzativo, per coglierne la complessità e semplificarne l'interpretazione.

Verranno affrontati i seguenti argomenti principali:

  • le più importanti teorie formulate per leggere e gestire le organizzazioni nell'ultimo secolo, che continuano ad emergere nelle rappresentazioni delle persone e nel modo in cui esse lavorano e si relazionano.
  • I concetti chiave e le dimensioni per l'analisi organizzativa: la cultura, il potere, la tecnologia, la comunicazione, il controllo e il conflitto;
  • il coinvolgimento e lo sviluppo professionale delle persone e delle loro competenze: il rapporto tra le culture organizzative, le tecnologie attuali e l'investimento e apprendimento delle persone;
  • gli strumenti operativi per leggere e gestire le organizzazioni oggi, che verranno discussi durante il corso.

E' previsto un programma da 6, 9 e 10 crediti

 

The theme of the whole course is the reading of the organizations, paying attention to private and public productive activities. We will study the different points of view from which we can look at the organizational phenomenon, in order to analyze the complexity and to simplify the interpretation.

The following main topics will be covered:

  • the most important theories formulated to read and manage organizations in the last century, that continue to influence workers' behaviour.
  • Key concepts and dimensions for organizational analysis: culture, power, technology, communication, control and conflict;
  • the involvement and development of people and their skills: the relationship between organizational culture and learning;
  • operational tools for reading organizations, which we will build and test during the course: data-sheet to analyze cases, interviews and observation data related to organizational experiences.

Oggetto:

Modalità di insegnamento

L'insegnamento è organizzato su due livelli, la comprensione di teorie, modelli e strumenti e l'esercizio per applicarli a situazioni concrete e casi organizzativi da affrontare.

Data l'insufficienza di spazi fisici, il percorso viene sviluppato con lezioni in presenza cui si può partecipare attivamente anche in streaming su webex del docente. La lezione include discussioni ed esercitazioni in aula collegate a situazioni e casi concreti, come alle esperienze degli studenti. Inoltre, prevede momenti di presentazione e discussione di articoli, video e documenti, con forme di azione diretta e partecipazione critica a vario livello degli studenti e l'uso di piattaforme relazionali. Tutti gli esercizi sono finalizzati a diventare capaci di applicare le teorie nei contesti di lavoro e sono analoghi a quelli utilizzati per l'esame.

La videoregistrazione sarà messa successivamente a disposizione. Le slide e i materiali (articoli, documenti, video, ecc.) utilizzati in aula saranno materiali obbligatori di esame per tutti.

The course is organized on two levels, the understanding of theories, models and tools and the exercise to apply them to concrete situations and organizational cases to be addressed.

The path is developed with face-to-face lectures, streamed on the teacher's webex for those who could not enter the classroom for reasons of capacity and safety, followed by discussions and classroom exercises related to concrete situations and cases, such as students' experiences. . Furthermore, it includes moments of presentation and discussion of articles, videos and documents, with forms of direct action and participation at various levels of students and the use of relational platforms. All exercises are aimed at becoming able to apply the theories in work contexts and are similar to those used for the exam.

The video recording of only the part of the frontal lesson will eventually be made available to those who cannot attend for documented reasons. The slides and materials (articles, documents, videos, etc.) used in the classroom will be compulsory examination materials for everyone.

Students will be asked to be active and critical in participating, with the use of traditional tools and advanced interactive platforms.

 

Oggetto:

Modalità di verifica dell'apprendimento

La verifica delle conoscenze e delle capacità di applicazione acquisite avverrà nel corso dell'esame scritto, con domande relative a concrete situazioni organizzative da affrontare applicando la teoria.

Tutti gli studenti, frequentanti e NON frequentanti, si devono iscrivere al corso al seguente indirizzo, in modo da ricevere le informazioni e accedere al materiale didattico.

https://www.didattica-cps.unito.it/do/docenti.pl/Show?_id=rdimonac

L'insegnamento propone ai frequentanti un percorso in due tappe.

La prima fase del corso, corrispondente ai 6 crediti (18 lezioni), sarà dedicata all'impostazione sulla materia seguendo il libro 'Scommettere sulle persone', nuova edizione 2021 e alla discussione di articoli e casi organizzativi.

L'ultima parte del corso, che porta il corso a 9 crediti (9 lezioni), seguendo il testo 'Storia del pensiero organizzativo', sarà dedicata alle più importanti teorie organizzative e autori che hanno caratterizzato l'ultimo secolo e che restano attuali e alla discussione di materiali. 

Ogni lezione avrà momenti interattivi e di discussione, che consentiranno agli studenti di acquisire gli strumenti critici richiesti per l'esame.

The questions of the written exam will relate to organizational situations to be faced by applying the theory

All students, attending and NOT attending, must register for the course at the following address, in order to receive information and access the teaching material.

https://www.didattica-cps.unito.it/do/docenti.pl/Show?_id=rdimonac

The course offers attending students a two-stage path.

The first phase of the course, corresponding to 6 credits (18 lessons), will be dedicated to setting up the subject following the book 'Betting on people', new edition 2021 and to the discussion of articles and organizational cases.

The last part of the course, which stands for 9 credits (9 lessons), following the text 'History of organizational thought', will be dedicated to the most important organizational theories and authors that have characterized the last century and that remain current and to the discussion of materials.

Each lesson will have interactive and discussion moments, which will allow students to acquire the critical tools required for the exam.

 

Testi consigliati e bibliografia



Oggetto:
Libro
Titolo:  
Scommettere sulle persone, leadership distribuita per l'organizzazione smart & green, agile, lean e 4.0 - II ed.
Anno pubblicazione:  
2021
Editore:  
Egea
Autore:  
Roberto Di Monaco, Silvia Pilutti
ISBN  
Capitoli:  
tutti
Obbligatorio:  
Si
Oggetto:

AGGIUNGERE AL TESTO BASE I SEGUENTI MATERIALI OBBLIGATORI PER L'ESAME PER FREQUENTANTI E NON FREQUENTANTI

programma da 6 crediti

  • 7 articoli tratti dal Numero monografico di  Studi organizzativi : XXII, special issue, 2020, La community Progettare insieme : tecnologia : organizzazione : lavoro
    che verranno presentati a lezione, i cui riferimenti sono elencati di seguitoStudi organizzativi - Special Issue 2020 - Issn 0391-8769, Issn-e 1972-4969

    DOI: 10.3280/SO2020-001-S1014 (accessibile gratuitamente alla biblioteca Bobbio del CLE)

    1. Joint Design of Organizations and Advanced Technology by Louis E. Davi*
    2. Scienze cognitive e sociotecnica di Sebastiano Bagnara, Michele Mariani, Oronzo Parlangeli
    3. Progettare il lavoro entro nuovi modelli di impresa e di tecnologia. Venti memorandum per una organizzazione in evoluzione di Gianfranco Dioguardi
    4. Valorizzare il lavoro attraverso la progettazione partecipata di Federico Butera
    5. Chi ha paura dei lavori ibridi? di Paolo Gubitta
    6. L’“amore” fra organizzazione e tecnologia “al tempo del digitale” di Marcello Martinez
    7. What policies, initiatives or programmes can support attracting, embedding and reshaping Global Value Chains in regions? by Patrizio Bianchi and Sandrine Labory
  • slide presentate a lezione e disponibili nel materiale didattico

programma da 9 crediti

  • 7 articoli tratti dal Numero monografico di  Studi organizzativi : XXII, special issue, 2020, La community Progettare insieme : tecnologia : organizzazione : lavoro
    che verranno presentati a lezione, i cui riferimenti sono elencati di seguitoStudi organizzativi - Special Issue 2020 - Issn 0391-8769, Issn-e 1972-4969

    DOI: 10.3280/SO2020-001-S1014 (accessibile gratuitamente alla biblioteca Bobbio del CLE)

    1. Joint Design of Organizations and Advanced Technology by Louis E. Davi*
    2. Scienze cognitive e sociotecnica di Sebastiano Bagnara, Michele Mariani, Oronzo Parlangeli
    3. Progettare il lavoro entro nuovi modelli di impresa e di tecnologia. Venti memorandum per una organizzazione in evoluzione di Gianfranco Dioguardi
    4. Valorizzare il lavoro attraverso la progettazione partecipata di Federico Butera
    5. Chi ha paura dei lavori ibridi? di Paolo Gubitta
    6. L’“amore” fra organizzazione e tecnologia “al tempo del digitale” di Marcello Martinez
    7. What policies, initiatives or programmes can support attracting, embedding and reshaping Global Value Chains in regions? by Patrizio Bianchi and Sandrine Labory
  • slide presentate a lezione e disponibili nel materiale didattico
  • Bonazzi G., Storia del pensiero organizzativo, Franco Angeli, Milano, edizione n.14 del 2008  (introduzione, conclusioni e 12 temi chiave, corrispondenti ai capitoli 1, 3, 4, 7, 8, 12, 13, 14, 16, 18, 19, 21)

(I temi nel dettaglio: 1 Il taylorismo e l'organizzazione scientifica del lavoro, 3 Barnard e la teoria della cooperazione, 4 Le teorie sull'apprendimento e sulla crescita della persona nel lavoro, 7 I nuovi modelli post-fordisti di organizzazione e la produzione snella, 8 Weber e la burocrazia, 12 Crozier e l'analisi delle strategie e del potere, 13 L'evoluzione dei modelli di organizzazione, 14 Oltre la burocrazia, ripartire dalle pratiche di lavoro, 16 Simon e la teoria sulla razionalità limitata, 18 Gli approcci all'organizzazione centrati sulla cultura organizzativa, 19 Gli approcci attenti al mercato. La teoria sull'Economia dei costi di transazione e il superamento delle forme gerarchiche di coordinamento, 21 Le teorie neo-istituzionaliste e il ruolo centrale dei contesti e dei meccanismi sociali)

programma da 10 crediti

  • 7 articoli tratti dal Numero monografico di  Studi organizzativi : XXII, special issue, 2020, La community Progettare insieme : tecnologia : organizzazione : lavoro
    che verranno presentati a lezione, i cui riferimenti sono elencati di seguitoStudi organizzativi - Special Issue 2020 - Issn 0391-8769, Issn-e 1972-4969

    DOI: 10.3280/SO2020-001-S1014 (accessibile gratuitamente alla biblioteca Bobbio del CLE)

    1. Joint Design of Organizations and Advanced Technology by Louis E. Davi*
    2. Scienze cognitive e sociotecnica di Sebastiano Bagnara, Michele Mariani, Oronzo Parlangeli
    3. Progettare il lavoro entro nuovi modelli di impresa e di tecnologia. Venti memorandum per una organizzazione in evoluzione di Gianfranco Dioguardi
    4. Valorizzare il lavoro attraverso la progettazione partecipata di Federico Butera
    5. Chi ha paura dei lavori ibridi? di Paolo Gubitta
    6. L’“amore” fra organizzazione e tecnologia “al tempo del digitale” di Marcello Martinez
    7. What policies, initiatives or programmes can support attracting, embedding and reshaping Global Value Chains in regions? by Patrizio Bianchi and Sandrine Labory
  • slide presentate a lezione e disponibili nel materiale didattico
  • Bonazzi G., Storia del pensiero organizzativo, Franco Angeli, Milano, edizione n.14 del 2008  (introduzione, conclusioni e 12 temi chiave, corrispondenti ai capitoli 1, 3, 4, 7, 8, 12, 13, 14, 16, 18, 19, 21)

(I temi nel dettaglio: 1 Il taylorismo e l'organizzazione scientifica del lavoro, 3 Barnard e la teoria della cooperazione, 4 Le teorie sull'apprendimento e sulla crescita della persona nel lavoro, 7 I nuovi modelli post-fordisti di organizzazione e la produzione snella, 8 Weber e la burocrazia, 12 Crozier e l'analisi delle strategie e del potere, 13 L'evoluzione dei modelli di organizzazione, 14 Oltre la burocrazia, ripartire dalle pratiche di lavoro, 16 Simon e la teoria sulla razionalità limitata, 18 Gli approcci all'organizzazione centrati sulla cultura organizzativa, 19 Gli approcci attenti al mercato. La teoria sull'Economia dei costi di transazione e il superamento delle forme gerarchiche di coordinamento, 21 Le teorie neo-istituzionaliste e il ruolo centrale dei contesti e dei meccanismi sociali)

  • Pourquier G., Luciano A., Di Monaco R. (a cura di) (2010). Dalla tossicodipendenza al lavoro. Intorno all'esperienza della cooperativa Arcobaleno, in ANIMAZIONE SOCIALE, vol. 247/2010

 

ADD TO THE BASIC TEXT THE FOLLOWING COMPULSORY MATERIALS FOR THE EXAM FOR ATTENDING AND NON ATTENDING STUDENTS

6-credit program

  • 7 articles in Studi organizzativi - Special Issue 2020 - Issn 0391-8769, Issn-e 1972-4969

    DOI: 10.3280/SO2020-001-S1014

    1. Joint Design of Organizations and Advanced Technology by Louis E. Davi*
    2. Scienze cognitive e sociotecnica di Sebastiano Bagnara, Michele Mariani, Oronzo Parlangeli
    3. Progettare il lavoro entro nuovi modelli di impresa e di tecnologia. Venti memorandum per una organizzazione in evoluzione di Gianfranco Dioguardi
    4. Valorizzare il lavoro attraverso la progettazione partecipata di Federico Butera
    5. Chi ha paura dei lavori ibridi? di Paolo Gubitta
    6. L’“amore” fra organizzazione e tecnologia “al tempo del digitale” di Marcello Martinez
    7. What policies, initiatives or programmes can support attracting, embedding and reshaping Global Value Chains in regions? by Patrizio Bianchi and Sandrine Labory
  • slides presented in class and available in the teaching materiall

9-credit program

  • 7 articles in Studi organizzativi - Special Issue 2020 - Issn 0391-8769, Issn-e 1972-4969

    DOI: 10.3280/SO2020-001-S1014

    1. Joint Design of Organizations and Advanced Technology by Louis E. Davi*
    2. Scienze cognitive e sociotecnica di Sebastiano Bagnara, Michele Mariani, Oronzo Parlangeli
    3. Progettare il lavoro entro nuovi modelli di impresa e di tecnologia. Venti memorandum per una organizzazione in evoluzione di Gianfranco Dioguardi
    4. Valorizzare il lavoro attraverso la progettazione partecipata di Federico Butera
    5. Chi ha paura dei lavori ibridi? di Paolo Gubitta
    6. L’“amore” fra organizzazione e tecnologia “al tempo del digitale” di Marcello Martinez
    7. What policies, initiatives or programmes can support attracting, embedding and reshaping Global Value Chains in regions? by Patrizio Bianchi and Sandrine Labory
  • slides presented in class and available in the teaching material
  • Bonazzi G., Storia del pensiero organizzativo, Franco Angeli, Milano, edizione n.14 del 2008  (introduzione, conclusioni e 12 temi chiave, corrispondenti ai capitoli 1, 3, 4, 7, 8, 12, 13, 14, 16, 18, 19, 21)

10-credit program

  • 7 articles in Studi organizzativi - Special Issue 2020 - Issn 0391-8769, Issn-e 1972-4969

    DOI: 10.3280/SO2020-001-S1014

    1. Joint Design of Organizations and Advanced Technology by Louis E. Davi*
    2. Scienze cognitive e sociotecnica di Sebastiano Bagnara, Michele Mariani, Oronzo Parlangeli
    3. Progettare il lavoro entro nuovi modelli di impresa e di tecnologia. Venti memorandum per una organizzazione in evoluzione di Gianfranco Dioguardi
    4. Valorizzare il lavoro attraverso la progettazione partecipata di Federico Butera
    5. Chi ha paura dei lavori ibridi? di Paolo Gubitta
    6. L’“amore” fra organizzazione e tecnologia “al tempo del digitale” di Marcello Martinez
    7. What policies, initiatives or programmes can support attracting, embedding and reshaping Global Value Chains in regions? by Patrizio Bianchi and Sandrine Labory
  • slides presented in class and available in the teaching material
  • Bonazzi G., Storia del pensiero organizzativo, Franco Angeli, Milano, edizione n.14 del 2008  (introduzione, conclusioni e 12 temi chiave, corrispondenti ai capitoli 1, 3, 4, 7, 8, 12, 13, 14, 16, 18, 19, 21)
  • Pourquier G., Luciano A., Di Monaco R. (a cura di) (2010). Dalla tossicodipendenza al lavoro. Intorno all'esperienza della cooperativa Arcobaleno, in ANIMAZIONE SOCIALE, vol. 247/2010

 



Oggetto:

Note

Esame scritto, 8 domande aperte sull'intero programma relativo ai propri crediti, 10 minuti a domanda.

Il compito viene svolto individualmente a computer (in laboratorio senza accesso a internet) con l'utilizzo della piattaforma moodle. Si consiglia quindi di verificare prima le proprie credenziali di iscrizione alla piattaforma e al corso.

Si ricorda agli studenti che provengono da altri Dipartimenti che le finestre esami dell'insegnamento saranno quelle del C.P.S., che non prevede esami a Novembre e ad Aprile. Per il resto gli studenti in mutuazione saranno sostenuti in ogni aspetto possibile della didattica e del loro interesse nella disciplina.

A eventuali studenti delle Magistrali si suggerisce il corso avanzato Leadership, reti e processi organizzativi. Se tuttavia avessero solo questa alternativa possono iscriversi. Qualora avessero già sostenuto l'esame nella triennale è necessario concordare testi differenti da quelli già utilizzati e sostenere lo scritto con domande specifiche. 

Indirizzo della piattaforma a cui iscriversi per l'esame:

https://elearning.unito.it/scuolacle/

Iscriversi al corso a inizio anno per ricevere le informazioni e il materiale didattico a 2 indirizzi (Campusnet e moodle)

https://www.didattica-cps.unito.it/do/corsi.pl/Show?_id=97f6

https://elearning.unito.it/scuolacle/course/view.php?id=1657

 

DIRETTA STREAMING DELLE LEZIONI 

https://unito.webex.com/meet/roberto.dimonaco

 

 

 

 

 

Written examination, questionnaire with open questions (8 questions, 80 minutes) on the entire program.

The task is performed individually on computers (in the laboratory without Internet access) using the moodle operating system. It is therefore advisable to first check your registration credentials at the platform and at the course.

 

Address of the operating system to sign up:

https://elearning.unito.it/scuolacle/

https://www.didattica-cps.unito.it/do/corsi.pl/Show?_id=97f6

 

Oggetto:

Insegnamenti che mutuano questo insegnamento

Oggetto:

AppelliV

 DataOreEsame
16/09/2022 14:00 - 18:00 Scritto
12/07/2022 14:00 - 18:00 Scritto
23/06/2022 14:00 - 18:00 Scritto
09/06/2022 14:00 - 18:00 Scritto
10/02/2022 14:00 - 18:00 Scritto
21/01/2022 14:00 - 18:00 Scritto
11/01/2022 14:00 - 18:00 Scritto
17/09/2021 14:00 - 17:00 Scritto
15/07/2021 14:00 Scritto
29/06/2021 14:00 Scritto
09/02/2021 14:00 - 18:00 Scritto
26/01/2021 09:00 - 13:00 Scritto
12/01/2021 14:00 - 18:00 Scritto
14/09/2020 09:00 Scritto
09/07/2020 09:00 - 11:00 Scritto
25/06/2020 09:00 - 11:00 Scritto
08/06/2020 09:00 - 11:00 Scritto
10/02/2020 09:00 - 11:00 Scritto
27/01/2020 09:00 - 11:00 Scritto
13/01/2020 09:00 - 11:00 Scritto
20/09/2019 09:00 Scritto
Registrazione
  • Aperta
    Apertura registrazione
    06/07/2021 alle ore 12:00
    Chiusura registrazione
    30/09/2022 alle ore 23:00
    Oggetto:
    Ultimo aggiornamento: 02/11/2021 15:50
    Non cliccare qui!