Vai al contenuto pricipale
Oggetto:
Oggetto:

LABORATORIO SUL POSTCONFLICT PEACEBUILDING

Oggetto:

LABORATORY ON THE POSTCONFLICT PEACEBUILDING

Oggetto:

Anno accademico 2019/2020

Codice attività didattica
CPS0407
Docente
Stefano Ruzza (Titolare dell'insegnamento)
Corso di studio
Corso di laurea magistrale in Scienze internazionali (Classe LM-52)
Anno
1° anno, 2° anno
Tipologia
Altre attività
Crediti/Valenza
3
SSD attività didattica
NN/00 - nessun settore scientifico
Erogazione
Tradizionale
Lingua
Italiano
Frequenza
Facoltativa
Tipologia esame
Orale
Prerequisiti

I concetti essenziali verranno introdotti nella prima parte del laboratorio.

Basic concepts will be introduced in the first part of the workshop.

Oggetto:

Sommario del corso

Oggetto:

Obiettivi formativi

Prendendo le mosse da un concetto ampio di sicurezza, il laboratorio è volto a mettere in evidenza i nessi intercorrenti tra conflittualità, sviluppo economico, robustezza delle istituzioni statali e regime politico per mezzo di incontri seminariali con operatori (funzionari internazionali, militari, operatori umanitari) a vario titolo operanti in contesti di postconflict peacebuilding. Il Laboratorio complementa il corso in Conflitto, Sicurezza e Statebuilding.

Starting from a broad concept of security, the workshop exposes the interrelations between conflict, economic development, institutional strength and political regime through seminars with peacebuilding professionals operating in postconflict environments. It provides opportunities to learn from real cases and experiences. The workshop is designed to complement the course "Conflict, Security and Statebuilding".

 
 
Oggetto:

Risultati dell'apprendimento attesi

In termini di conoscenza e comprensione, il laboratorio è volto a approfondire nessi e relazioni intercorrenti tra sicurezza, sviluppo economico, robustezza dello stato, regime politico, nonché i caratteri correnti della conflittualità e della violenza organizzata e i modelli di intervento - militare e non - che nel mondo contemporaneo vengono frequentemente giustificati come strumenti di stabilizzazione e protezione dei diritti e della democrazia.

In termini di capacità di applicazione di conoscenza e comprensione, l'interazione diretta con i professionisti operanti nel settore del post-conflict peacebuilding si ripropone di mettere lo studente nelle condizioni di cogliere e problematizzare i collegamenti esistenti tra tentativi di stabilizzazione, politiche di sviluppo e consolidamento di regimi in senso democratico e di incentivare il miglioramento autonomo di capacità trasversali (quali il problem solving e il teamwork) in funzione di attività di analisi, di conflict transformation e di peacebuilding.

The workshop is designed to deepen the knowledge on the interrelations among security, economic development, institutional strength and political regime, as well as about the current character of conflict, organized violence and intervention models.

The workshop is designed mainly to provide means to apply knowledge through the use of in-class interaction with peacebuilding professional operating in post-conflict environments. This interactions is meant to better understand and problematize links between attempts at stabilization, political development and consolidation of democratic regimes; as well as to provide a mean to enhance personal soft-skills (such as problem solving and teamwork).

 
 
Oggetto:

Programma

Il laboratorio è costituito da una serie di incontri seminariali tenuti con professionisti del peacdebuilding (militari, operatori del terzo settore, funzionari internazionali). I relatori porranno in evidenza le particolarità del peacebuilding visto dalla loro angolatura professionale, presentando agli studenti caratteristiche e criticità provenienti da casi concreti. Laddove possibile, saranno inoltre svolti piccoli esercizi pratici in classe.

The workshop is constituted of a series of seminars held by peacebuilding professionals operating in postconflict environments (from the military, international organizations, NGOs, etc.). The invited speakers will highlight traits and peculiarities of their own profession, along with the challenges of peacebuilding as seen from their professional perspectives. Small in-class thematic exercises complement, in some cases, the seminars.

 
 
Oggetto:

Modalità di insegnamento

 Il laboratorio è costituto da una serie di incontri seminarli, che potranno essere complementati da esercizi svolti in classe.

Seminars, complemented by in-class exercises whenever practicable.

 
 
Oggetto:

Modalità di verifica dell'apprendimento

Data la modalità interattiva del laboratorio, ai fini del riconoscimento dei crediti formativi è richiesta presenza regolare alle attività (è ammessa una assenza massima pari a 4 ore di insegnamento sul totale di 18) nonché partecipazione e contributo costruttivo in classe. Non è prevista l'assegnazione di un voto.

Given the interactive nature of the workshop, constant attendance of in-class activities along with constructive contribution to them is required. Absences are tolerated to a maximum of 4 hours in total.

 
 
Oggetto:

Attività di supporto

 

Il laboratorio è stato concepito in modo da essere complementare ai contenuti e alla attività erogate nell'ambito dell'insegnamento in "Conflitto, sicurezza e statebuilding". La partecipazione del laboratorio da parte degli studenti frequentanti tale insegnamento è pertanto preferita.

The "Workshop on Armed Conflicts" has been designed to be complementary to content and activities covered within the course in "Conflict, security and statebuilding." Request to participate in the " Workshop on Armed Conflicts" coming from students attending the course on "Conflict, security and statebuilding" are thus appraciated.

 
 
Oggetto:

Testi consigliati e bibliografia

Ai partecipanti potrà essere richiesta preparazione personale su materiali che verranno indicati e messi a disposizione dal docente in classe. Non sono previsti testi di esame. Il docente è disponibile a fornire suggerimenti di lettura su richiesta.

Participants may be required to prepare on readings provided in class by the lecturer.

 
 
Oggetto:

Note

Le iscrizioni al laboratorio saranno aperte a partire dall'8 ottobre . Da tale data sarà possibile indicare il proprio interesse a prendere parte alle attività del laboratorio preferibilmente in classe (per i frequentanti), e alternativamente tramite e-mail indirizzata al docente titolare (stefano.ruzza@unito.it). È essenziale indicare nell'email:

  • nome, cognome e numero di matricola;
  • il corso di laurea al quale si è iscritti;
  • l'eventuale frequenza dell'insegnamento in "Conflitto, sicurezza e statebuilding", con relativo anno accademico di frequenza;
  • l'eventuale superamento dell'esame di "Conflitto, sicurezza e statebuilding", con relativa data e voto.

Come precedentemente indicato, al fine di tenere le esercitazioni in modo efficace, le iscrizioni al laboratorio sono aperte a un numero limitato di studenti (40). Sono titoli preferenziali di ammissione al laboratorio, in ordine di importanza decrescente (e fino ad esaurimento dei posti disponibili).

  • l'iscrizione al CdLM in Scienze Internazionali unita alla frequenza del corso in "Conflitto, sicurezza e state-building" nello stesso semestre;
  • l'iscrizione al CdLM in Scienze Internazionali unita all'aver superato l'esame di "Conflitto, sicurezza e state-building";
  • la sola l'iscrizione al CdLM in Scienze Internazionali.

Coloro che si trovino in condizione diversa verranno ammessi in misura della disponibilità di posti residua.

Registration to the workshop will be open from October 8th. Starting from that date it will be possible to indicate interest in taking part to the workshop in class (preferably) or alterantively by sending an email to the lecturer (stefano.ruzza@unito.it). It is essential to indicate in the email:

  • your name, surname and student number;
  • to which program are you enrolled;
  • if you are attending/have attended the course on "Conflict, security and statebuilding" (and in which academic year if you attended it in the past);
  • if you have passed already the exam on "Conflict, security and statebuilding". If yes, please also indicate your final mark and the date in which you held the exam.

The workshop is open to a limited number of students (40). The preferential qualifications for admission, in decreasing order of importance, are as follows:

  • enrolment in the Scienze Internazionali master program, complemented with attendance of the course in "Conflict, security and statebuilding" in the same semester in which the workshop is taking place;
  • enrolment in the Scienze Internazionali master program, complemented with having already passed the exam in "Conflict, security and statebuilding";
  • enrolment in the master degree of International Sciences only.

Those in different conditions will be admitted to the workshop if there is residual allowance.

 

 
 
Oggetto:
Ultimo aggiornamento: 21/02/2019 11:05
Non cliccare qui!