Vai al contenuto pricipale

 

UFFICIO JOB PLACEMENT       

 

L'Ufficio Job Placement della Scuola di Scienze Giuridiche, Politiche ed Economico-Sociali

 

Molti Corsi di Laurea prevedono la possibilità di effettuare  tirocini formativi. In alcuni Corsi di Laurea ad indirizzo professionalizzante i tirocini sono obbligatori (es. Servizio Sociale). In tutti i casi si tratta di una importante opportunità formativa per gli studenti e per i neo laureati.

Per soddisfare questa esigenza è stato istituito, sin dal 1999, l'Ufficio di Job Placement.Cle_pavimento.JPG

L'Ufficio ha un duplice compito:
-  organizzare tirocini (spesso definiti col termine francese di stage)  per realizzare momenti di formazione e di orientamento che colleghino lo studio accademico con l'apprendimento tramite il lavoro;
- fornire un supporto informativo e di orientamento per facilitare l'ingresso dei laureati nel mondo del lavoro.
 
In particolare: 
PER GLI STUDENTI, l'Università pone la massima cura affinché il tirocinio, oltre a favorire i contatti con il mondo del lavoro, sia quanto più possibile formativo e orientativo, quindi funzionale al percorso di studi dei singoli studenti. Tale impegno è coerente con la riforma universitaria, che incoraggia le Università a riconoscere valore didattico ad esperienze esterne attraverso l'attribuzione di crediti formativi universitari (cfu). 
PER I NEO LAUREATI, l'attenzione è concentrata sia sulla promozione di tirocini, volti allo sviluppo tanto di nuove conoscenze e competenze che di rapporti con i soggetti del mondo del lavoro, sia su attività di informazione e orientamento che  sostengano la ricerca di un' occupazione. 
 


Come opera l'Ufficio Job Placement
 

L'Ufficio opera in base a convenzioni stipulate con diversi enti, aziende, società, istituzioni ecc., del settore pubblico e privato, che s'impegnano ad attivare tirocini presso di loro. I singoli tirocini vengono poi svolti in base ad un "progetto formativo" che stabilisce le attività di formazione e di orientamento dello studente (o del neo laureato). Il progetto formativo è concordato con l'interessato e ne sono responsabili due tutor, uno per il "soggetto ospitante" ed uno per l'Università ("soggetto promotore"). 
Nello stipulare le convenzioni, è data particolare attenzione alla coerenza delle attività di tirocinio con la vasta gamma di percorsi di studio seguiti dagli studenti. 
L'Ufficio (in stretta collaborazione con i docenti), ha il compito di mettere in contatto la domanda (degli studenti e dei neo laureati) con l'offerta (dei soggetti ospitanti). Operativamente, raccoglie dunque le offerte di tirocinio formulate da enti o imprese e le disponibilità, nonché i curricula degli studenti (sia in sede sia per via elettronica), costituendo un data base cui attingere per facilitare un appropriato incontro tra la domanda e l'offerta. 
Inoltre,  l'Ufficio svolge attività che aiutino i laureati a trovare un lavoro di qualità, possibilmente congruente con le loro aspettative professionali. A questo proposito, pubblica le proposte di lavoro delle aziende. Inoltre, organizza incontri tra aziende e studenti per diffondere una maggior conoscenza degli sbocchi professionali esistenti nel mercato del lavoro e per creare occasioni di contatto finalizzate all'orientamento e all'inserimento lavorativo.   

 

Lo staff  dell'Ufficio Job Placement

- Responsabile Servizi agli Studenti della Scuola di Scienze Giuridiche, Politiche ed Economico Sociali : d.ssa Stefania Lavagnino

- Docente Referente per il Job Placement: prof.ssa Sonia Bertolini

- Relazioni esterne: d.ssa Rebecca Rossati, d.ssa Rosanna Triolo, d.ssa Tamara Testù, dr. Luciano Cumino. 


 
(NB. TUTTE LE INFORMAZIONI PERSONALI SONO RIGOROSAMENTE PROTETTE, SECONDO LE NORME SULLA PRIVACY)

 

 

Cos'è un tirocinio formativo e di orientamento?


I tirocini formativi e di orientamento (detti anche extracurriculari) sono finalizzati ad agevolare le scelte professionali e l'occupabilità dei giovani nel percorso di transizione tra scuola e lavoro mediante una esperienza formativa a diretto contatto con il mondo del lavoro. I tirocini possono essere svolti presso imprese, enti pubblici e privati, cooperative ed organizzazioni non governative.mole.JPG
Sono stati introdotti nel nostro ordinamento con la legge 24 giugno 1997, n.196 "norme in materia di promozione dell'occupazione" e con il successivo regolamento (decreto ministeriale 25 marzo 1998, n.142) al fine di "realizzare momenti di alternanza tra studio e lavoro e di agevolare le scelte professionali mediante la conoscenza diretta del mondo del lavoro".

 

Normativa vigente:

I tirocini formativi e di orientamento sono attualmente normati dalla Deliberazione della Giunta Regionale delD.G.R. 85-6277 del 22.12.2017 Secondo questa normativa l'Università può attivare tirocini a favore di neolaureati entro 12 mesi dal conseguimento del titolo per una durata massima di 6 mesi proroghe comprese.

 

Valore Formativo:

La funzione formativa dei tirocini è regolata da norme precise e l'Ufficio Job Placement (in stretta collaborazione con i docenti responsabili) pone particolare attenzione affinché il programma formativo, congiuntamente predisposto dalla struttura ospitante e dal tutor accademico risponda agli standard di qualità e coerenza dei profili formativi degli specifici corsi di laurea.

 

Rimborsi spese:

I tirocini formativi e di orientamento non costituiscono un rapporto di lavoro ma devono prevedere, sulla base della normativa vigente, un'indennità di partecipazione minima mensile di 600 euro per un impegno massimo di 40 ore settimanale (inferiore per un impegno minore).

 

 

 

Cos'è un tirocinio curriculare?

00060_FotoArea.jpg

 

I tirocini curriculari sono tirocini previsti all'interno di un percorso formale di istruzione e sono finalizzati all'ottenimento di CFU o allo svolgimento della tesi di laurea. Essi permettono di creare momenti di alternanza tra studio e lavoro nell'ambito dei processi formativi, offrendo allo studente un'esperienza diretta del mondo del lavoro.

 

Valore Formativo:

La funzione formativa dei tirocini è regolata da norme precise e l'Ufficio Job Placement (in stretta collaborazione con i docenti responsabili) pone particolare attenzione affinché il programma formativo, congiuntamente predisposto dalla struttura ospitante e dal tutor accademico risponda agli standard di qualità e coerenza dei profili formativi degli specifici corsi di laurea. Il tutor universitario verifica l'effettivo svolgimento del progetto in itinere ed assiste gli studenti durante l'esperienza pratica.

 

Crediti formativi:

La valutazione ed assegnazione dei crediti è competenza dei singoli Corsi di Laurea, che provvedono con regolamenti autonomi. In particolare, il C.d.L. in Servizio Sociale, stante l'obbligatorietà dello stage per i propri studenti, gestisce autonomamente tutte le fasi del job placement.
Valutazione ed assegnazione dei crediti non sono quindi di competenza dell'Ufficio Job Placement. Per informazioni e per il riconoscimento dei crediti, gli studenti dovranno quindi rivolgersi al docente tutor ed ai Referenti dei singoli Corsi di Laurea.
Attualmente ogni CFU corrisponde a 25 ore di tirocinio.
Per il corso di laurea magistrale in "Politiche e Servizi Sociali" il numero complessivo di ore per ottenere il riconoscimento dei CFU previsti per il tirocinio obbligatorio è pari a 300 ore.
Per il corso di laurea in "Servizio Sociale" rivolgersi all'ufficio tirocini del corso: telefono: 011-6705592, fax 011-6704874, mail: tirocinioclass.dcps@unito.it

Rimborsi spese:

In quanto attività formativa riconosciuta dall'ordinamento universitario, i tirocini non costituiscono un rapporto di lavoro e non sono retribuiti  anche se possono prevedere rimborsi spese.

 

 

 

 campus.jpg

UFFICIO JOB PLACEMENT

CAMPUS LUIGI EINAUDI
Edificio D1 - 1° piano
Uffici n° 22, 23, 25
Lungo Dora Siena 100 - Torino     


Email dell'ufficio: job.cle@unito.it

Orario di sportello

Martedì, mercoledì e giovedì dalle 10.00 alle 12.00
Lunedì e giovedì dalle 14.00 alle 16.00

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

clip_image002.jpg 

 

 

http://www.atlantedelleprofessioni.it/

 

 

Nell'ambito del programma "Formazione e Innovazione per l'occupazione" (FiXO) l'Università di Torino, in collaborazione con il Corep, ha avviato la sperimentazione di uno strumento di analisi e descrizione delle figure professionali che si è avvalsa anche di una precedente esperienza di collaborazione con il MLPS e con Italia lavoro.

L'Atlante delle professioni è un osservatorio delle professioni in uscita dai percorsi universitari, uno strumento a disposizione dei giovani e delle famiglie, dell'Università e dei servizi di placement, delle imprese e delle istituzioni.

Esso si pone l'obiettivo di facilitare e di rafforzare le attività di orientamento, di consulenza e di mediazione dei Job Placement universitari e di creare un dialogo diretto tra università e imprese.

Consente ai singoli corsi di laurea di mettere in relazione la loro offerta formativa con le prospettive occupazionali dei propri laureati e con la domanda di competenze espressa dal mondo del lavoro.

L'osservatorio prende la forma di Atlante consultabile su web e contiene schede di descrizione delle figure professionali, delle attività svolte, delle competenze richieste, della loro presenza nel mercato del lavoro, degli ambiti di lavoro entro cui operano. Esse sono talvolta corredate da documentazioni video che consentono di cogliere aspetti particolarmente stimolanti dei profili professionali e dei contesti operativi di riferimento.

Contatti: atlantedelleprofessioni@unito.it

 

L'Atlante delle Professioni ha identificato queste principali figure professionali in uscita dai corsi di laurea della Scuola di Scienze Giuridiche, Politiche ed Economico-Sociali, illustrando la loro posizione all'interno del mercato del lavoro

 

Ultimo aggiornamento: 21/09/2018 23:32
Location: https://www.didattica-cps.unito.it/robots.html
Non cliccare qui!