Vai al contenuto pricipale
Oggetto:
Oggetto:

STORIA DELLE ISTITUZIONI POLITICHE E SOCIALI (BIELLA)

Oggetto:

HISTORY OF POLITICAL AND SOCIAL INSTITUTIONS

Oggetto:

Anno accademico 2014/2015

Codice dell'attività didattica
SCP0233
Docente
Prof. Manuela Ceretta (Titolare dell'insegnamento)
Corso di studi
Corso di studio triennale in Servizio sociale (Classe L-39)
Anno
2° anno
Periodo didattico
Primo semestre
Tipologia
Affine/Integrativa
Crediti/Valenza
6
SSD dell'attività didattica
SPS/03 - storia delle istituzioni politiche
Modalità di erogazione
Tradizionale
Lingua di insegnamento
Italiano
Modalità di frequenza
Facoltativa
Tipologia d'esame
Orale
Prerequisiti

Conoscenze di base nell'ambito disciplinare di riferimento.
Basic knowledge of the subject.

Oggetto:

Sommario del corso

Oggetto:

Obiettivi formativi

Obiettivo del corso è di riflettere, a partire dalle analisi di Alexis de Tocqueville, sulla democrazia come fenomeno politico, istituzionale e sociale caratterizzante la modernità, cogliendone i tratti specifici, le virtù e le patologie.
This course starts off from Alexis de Tocqueville’s contribution in order to reflect upon democracy as a political, institutional and social phenomenon characterising modernity, highlighting its peculiarities, merits and pathologies.

Oggetto:

Risultati dell'apprendimento attesi

Oggetto:

Modalità di verifica dell'apprendimento

Al termine del corso è prevista una prova di valutazione formativa con simulazione dell'esame.
L'esame è in forma orale: si tratta di un colloquio di 30 minuti circa teso a verificare che lo studente abbia acquisito la capacità di leggere e comprendere il testo di Tocqueville e di discutere criticamente delle questioni storiche e teoriche relative alla democrazia intesa come fenomeno politico e sociale.
Avvertenza: Gli studenti sono tenuti a portare con sé, al momento dell'esame, il testo di Tocqueville.


The exam is held in the form of an oral test: it lasts about 30 mins, during which the candidates will demonstrate their ability to read and understand the exam texts and to critically discuss the historic and theoretical matters subject of the course, with proficiency in the use of the appropriate lexicon.

Warning: In order to take the exam, the candidates are requested to take with them Tocqueville’s text.

Oggetto:

Programma

Il Corso si propone di introdurre gli studenti a una delle interpretazioni "classiche" della democrazia attraverso la lettura e l'analisi della Democrazia in America di Alexis de Tocqueville. Il volume di Tocqueville è un punto di partenza obbligato per interrogarsi sulla natura e sul futuro della società contemporanea, nella misura in cui la sua riflessione sulla democrazia non resta circoscritta all'indagine di una specifica forma di governo, ma si apre all'esame di un fenomeno storico e sociologico, che fa perno sulla nozione di "stato sociale democratico", di cui vengono vagliate minacce e virtualità. Le prime lezioni saranno dedicate a fornire un'introduzione generale al tema della democrazia, toccando i seguenti temi: democrazia degli antichi e dei moderni, democrazia diretta e democrazia rappresentativa, democrazia formale e sostanziale, democrazia plebiscitaria e bonapartismo, ecc. Il corso affronterà in seguito la riflessione di Tocqueville, soffermandosi prima sul contesto storico in cui maturò la sua opera e, nello specifico, tratteggiando il profilo biografico dell'Autore sullo sfondo del problematico rapporto fra libertà e democrazia nella Francia orleanista. Poi attraverso la lettura, il commento e l'analisi della Democrazia in America si analizzeranno i nodi concettuali, le aporie e le potenzialità della democrazia nell'interpretazione tocquevilliana.
The course aims at introducing the students to one of the classic interpretations of democracy through the reading and analysis of Democracy in America by Alexis de Tocqueville. Tocqueville’s volume is a compelling starting point to question the nature and future of contemporary society, as his reflection on democracy is not limited to the analysis of a form of government but is open to the exam of a historic and sociological phenomenon pivoting on the idea of “democratic social state”, of which threats and virtues are evaluated. The first set of lessons is dedicated to a general introduction to democracy, touching the following points: classic and modern-day democracy, direct and representative democracy, formal and substantial democracy, plebiscitarian democracy and bonapartism. After that, the course will tackle Tocqueville’s reflection, focusing first of all on the historic context that bred his work and, specifically, looking at his biographic profile on the background of the problematic relationship between freedom and democracy in XIX century France. Then, through the reading, comment and analysis of Democracy in America we will analyse the concepts, aporiae and potentialities of democracy in Tocqueville’s acception.

Oggetto:

Testi consigliati e bibliografia

Testi d'esame:

- A. de Tocqueville, La democrazia in America, a cura di M. Tesini, Città aperta Edizioni, Troina (En), 2005 oppure A. de Tocqueville, La democrazia in America, a cura di N. Matteucci, Utet, Torino.

- Unitamente al testo di Tocqueville, gli studenti sono tenuti a portare i saggi di approfondimento disponibili in pdf nella pagina del corso nella sezione materiale didattico oppure un testo a scelta fra quelli sotto indicati:


R. Pozzi, Tocqueville e i dilemmi della democrazia, PLUS, Pisa, 2006.
J.-C. Lamberti, Tocqueville et les deux democracies, PUF, Paris, 1983 (disponibile anche in traduzione inglese).
F.M. De Sanctis, Tempo di democrazia: Tocqueville, Editoriale scientifica, Napoli, 2005.

A. M. Battista, Studi su Tocqueville, Introduzione di F. M. De Sanctis, Centro Editoriale Toscano, 1989.


U. Coldagelli, Vita di Tocqueville (1805-1859), Donzelli editore, Roma, 2005.

L. Diez del Corral, Tocqueville. Formazione intellettuale e ambiente storico, Il mulino, Bologna, 1996.

L. Jaume, Tocqueville, les sources aristocratiques de la liberté, Fayard, Paris, 2008.

A. Antoine, L'impensé de la démocratie. Tocqueville, la citoyenneté et la religion, Fayard, Paris, 2003.

M. Drolet, Tocqueville, Democracy and Social Reform, Palgrave-Macmillan, 2003.

Per eventuali approfondimenti:
Sulla democrazia.
V. Pazè, In nome del popolo: il problema democratico, Laterza, Bari-Roma, 2010.
N. Bobbio, Liberalismo e democrazia, FrancoAngeli, Milano, 1991.

M.I. Finley, La democrazia degli antichi e dei moderni, Roma-Bari, Laterza, 19822, 20053;

J. Dunn, Il mito degli uguali. La lunga storia della democrazia, Milano, Egea, 2006;

L. Canfora, La democrazia. Storia di un'ideologia, Roma-Bari, Laterza, 20082;

La democrazia in nove lezioni, a cura di M. Bovero e V. Pazé, Laterza, Roma-Bari, 2010.

La democrazia tra libertà e tirannide della maggioranza nell'Ottocento, a cura di G.M. Bravo, Olschki, Firenze, 2004.
D. Held, Modelli di democrazia, Bologna, Il Mulino, 20073;

R.A. Dahl, Sulla democrazia, Roma-Bari, Laterza, 20063.

N. Bobbio, Il futuro della democrazia. Una difesa delle regole del gioco, Torino, Einaudi, 1984, 2005;

G. Sartori, Democrazia: cosa è, Milano, Rizzoli, 20062;

D. Zolo, Il principato democratico. Per una teoria realistica della democrazia, Milano, Feltrinelli, 1996.
G. Sciara, La solitudine della libertà. Benjamin Constant e i dibattiti politico-costituzionali della prima Restaurazione e dei Cento Giorni, Soveria Mannelli, Rubbettino, 2013.

 

Exam texts:

- A. de Tocqueville, La democrazia in America, a cura di M. Tesini, Città aperta Edizioni, Troina (En), 2005 oppure A. de Tocqueville, La democrazia in America, a cura di N. Matteucci, Utet, Torino..
Un testo a scelta fra quelli sotto indicati:

R. Pozzi, Tocqueville e i dilemmi della democrazia, PLUS, Pisa, 2006.
J.-C. Lamberti, Tocqueville et les deux democracies, PUF, Paris, 1983 (disponibile anche in traduzione inglese).
F.M. De Sanctis, Tempo di democrazia: Tocqueville, Editoriale scientifica, Napoli, 2005.

N. Matteucci, Alexis de Tocqueville. Tre esercizi di lettura, Il mulino, Bologna, 1990.

A. M. Battista, Studi su Tocqueville, Introduzione di F. M. De Sanctis, Centro Editoriale Toscano, 1989.


U. Coldagelli, Vita di Tocqueville (1805-1859), Donzelli editore, Roma, 2005.

L. Diez del Corral, Tocqueville. Formazione intellettuale e ambiente storico, Il mulino, Bologna, 1996.

L. Jaume, Tocqueville, les sources aristocratiques de la liberté, Fayard, Paris, 2008.

A. Antoine, L'impensé de la démocratie. Tocqueville, la citoyenneté et la religion, Fayard, Paris, 2003.

M. Drolet, Tocqueville, Democracy and Social Reform, Palgrave-Macmillan, 2003.
For further studies:
Sulla democrazia.
V. Pazè, In nome del popolo: il problema democratico, Laterza, Bari-Roma, 2010.
N. Bobbio, Liberalismo e democrazia, FrancoAngeli, Milano, 1991.

M.I. Finley, La democrazia degli antichi e dei moderni, Roma-Bari, Laterza, 19822, 20053;

J. Dunn, Il mito degli uguali. La lunga storia della democrazia, Milano, Egea, 2006;

L. Canfora, La democrazia. Storia di un'ideologia, Roma-Bari, Laterza, 20082;

La democrazia in nove lezioni, a cura di M. Bovero e V. Pazé, Laterza, Roma-Bari, 2010.

La democrazia tra libertà e tirannide della maggioranza nell'Ottocento, a cura di G.M. Bravo, Olschki, Firenze, 2004.
D. Held, Modelli di democrazia, Bologna, Il Mulino, 20073;

R.A. Dahl, Sulla democrazia, Roma-Bari, Laterza, 20063.

N. Bobbio, Il futuro della democrazia. Una difesa delle regole del gioco, Torino, Einaudi, 1984, 2005;

G. Sartori, Democrazia: cosa è, Milano, Rizzoli, 20062;

D. Zolo, Il principato democratico. Per una teoria realistica della democrazia, Milano, Feltrinelli, 1996.

Oggetto:

Note

Nell'ambito del progetto "Cinema e didattica", promosso dalla Biblioteca di Città Studi in collaborazione con la sede di Biella, verrà organizzata la proiezione di film come strumento di discussione e approfondimento dei temi trattati. La lista completa dei film che verranno visti collegialmente e di quelli di cui si suggerisce la visione individuale a casa sarà disponibile sul sito della Biblioteca di Città Studi.
Within the project "Cinema e didattica" promoted by Città Studi library in co-operation with Biella University, a projection of films is organised as an opportunity for further studies and discussion. A complete list of films, including some recommended for individual view that will not be projected at the library, will be available on the Città Studi library’s website.

Oggetto:
Ultimo aggiornamento: 16/04/2015 16:14
Non cliccare qui!