Vai al contenuto pricipale
Oggetto:
Oggetto:

SOCIOLOGIA DELLA FAMIGLIA (BIELLA)

Oggetto:

SOCIOLOGY OF THE FAMILY

Oggetto:

Anno accademico 2014/2015

Codice dell'attività didattica
SCP0138
Docente
Cristina Solera (Titolare dell'insegnamento)
Corso di studi
Corso di studio triennale in Servizio sociale (Classe L-39)
Anno
2° anno
Periodo didattico
Primo semestre
Tipologia
Caratterizzante
Crediti/Valenza
6
SSD dell'attività didattica
SPS/08 - sociologia dei processi culturali e comunicativi
Modalità di erogazione
Tradizionale
Lingua di insegnamento
Italiano
Modalità di frequenza
Facoltativa
Tipologia d'esame
Orale
Prerequisiti
Oggetto:

Sommario del corso

Oggetto:

Obiettivi formativi


Il corso intende fornire agli studenti e alle studentesse alcuni strumenti teorici ed empirici di base per: a) analizzare la famiglia “al plurale”, nelle sue variazioni storiche, sociali e culturali b) comprendere le principali vicende e i contesti di vita e mutamento familiare degli individui lungo tutto il corso di vita; c) introdurre una prospettiva di genere nell'analisi dei fenomeni sociali; d) sviluppare un approccio critico sulle visioni "astoriche" e sui modelli prescrittivi di famiglia, nonché sulle sue principali definizioni normative ed istituzionali. Gli studenti verranno abituati ad utilizzare fonti e dati empirici.

The course aims to provide students some basic theoretical and empirical tools in order to : a) analyze the family "as plural", with its historical, social and cultural variations b) understand the key events and contexts of family life and changes of individuals throughout the life course; c) introduce a gender perspective in the analysis of social phenomena; d) develop a critical approach on the "a-historical" views and normative models of the family, as well as its main institutional and legal definitions. Students will also be familiarized with the use of sources and empirical data.

Oggetto:

Risultati dell'apprendimento attesi


Lo studente/studentessa dovrà possedere una buona conoscenza degli argomenti trattati durante il corso ed essere in grado di utilizzare consapevolmente gli strumenti acquisiti, sia nella descrizione delle principali trasformazioni avvenute nella famiglia e nel suo intreccio con il mercato del lavoro e le politiche sociali, sia nella lettura critica delle spinte e delle implicazioni di tali trasformazioni, a livello micro e macro.

The student should achieve a good knowledge of the various issues covered during the course and the ability to critically and consciously use the tools acquired, both in the description of the main changes that occurred in the family and in its interaction with the labor market and social policies, and in the analysis of the reasons behind such changes and of their micro and macro implications.

Oggetto:

Modalità di verifica dell'apprendimento


L'esame consisterà in una prova scritta con un misto di domande aperte e chiuse

The exam consists of a written test with a mixture of open and multiple-choice questions

Oggetto:

Programma


La prima parte del corso mira ad illustrare le principali definizioni e dimensioni di analisi della famiglia da un punto di vista sociologico. Forte attenzione sarà dedicata alle variazioni culturali e storiche dell'istituto e dell'esperienza familiare con particolare riguardo per: a) i rapporti tra i sessi e la struttura di genere della famiglia; b) i rapporti tra le generazioni; c) i rapporti di parentela nello scenario dell’ invecchiamento sociale e dell’aumentata partecipazione delle donne al mercato  del lavoro. La seconda parte del corso affronta una questione cruciale per gli operatori dei servizi sociali: il rapporto tra famiglia, politiche sociali e mercato del lavoro. In questa parte del corso verranno discussi i più recenti cambiamenti familiari alla luce della nuova collocazione delle donne nel mercato del lavoro, i nuovi modelli di genitorialità e di divisione nella coppia delle responsabilità famigliari, il ruolo della norma giuridica e l'impatto non neutrale delle politiche sociali in termini di rapporti di genere e di generazione. In particolare, attraverso l'analisi delle politiche familiari in prospettiva comparata sarà possibile analizzare le configurazioni e il diverso grado di riconoscimento che la questione delle responsabilità familiari ha avuto nei vari Paesi e nei diversi modelli di welfare state.

The first part of the course shall explain the main dimensions of analysis and definition of the family from a sociological point of view. Considerable attention will be devoted to cultural and historical variations of the family with particular regard to: a) the relations between the sexes and gender structure of the family; b) the relationship between the generations; c) kinship  in the scenario of 'social ageing” and of the increased participation of women in the labor market. The second part of the course shall address a crucial issue for social services’ workers: the interplay between the family, the labor market and social policies. This part of the course will discuss the most recent changes in the light of the new position of women in the labor market, new models of parenting and division of  family responsibilities, the non-neutral impact of social policies in terms of gender relations and intergenerational solidarities. In particular, through the analysis of family policies in a comparative perspective, the course will analyze the different configurations and the different levels of recognition that the issue of family responsibilities has had in various countries and in different welfare regimes.

Oggetto:

Testi consigliati e bibliografia

Obbligatorio per tutti:

 * C. Saraceno e M. Naldini, Sociologia della famiglia, Bologna, Il Mulino, NUOVA    EDIZIONE, 2013

* Materiale didattico caricato sul sito 

 

Un testo a scelta tra:

* M. Naldini e C. Saraceno, Conciliare famiglia e lavoro. Vecchi e nuovi patti tra i sessi e tra le generazioni, Bologna, Il Mulino, 2011.
* M. Naldini, C. Solera e M.P. Torrioni (a cura di), Generazioni e corsi di vita, Bologna, Il Mulino (introduzione + capitoli 1, 2, 4, 7 e 9)
* E. Ruspini (a cura di), Studiare la famiglia che cambia, Roma, Carocci, 2011 (parte prima)
* E. Ruspini e S. Lucani (2010), Nuovi genitori, Roma, Carocci + C. Bertone (2009), Le omosessualità, Roma, Carocci


Compulsory for all
C. Saraceno e M. Naldini, Sociologia della famiglia, Bologna, Il Mulino, NUOVA EDIZIONE, 2013
One among the followings:
M. Naldini e C. Saraceno, Conciliare famiglia e lavoro. Vecchi e nuovi patti tra i sessi e tra le generazioni, Bologna, Il Mulino, 2011.
M. Naldini, C. Solera e M.P. Torrioni (a cura di), Generazioni e corsi di vita, Bologna, Il Mulino
(introduzione + capitoli 1, 2, 4, 7 e 9)
E. Ruspini (a cura di), Studiare la famiglia che cambia, Roma, Carocci, 2011 (parte prima)
E. Ruspini e S. Lucani (2010), Nuovi genitori, Roma, Carocci + C. Bertone (2009), Le omosessualità, Roma, Carocci


Oggetto:
Ultimo aggiornamento: 16/04/2015 16:14
Non cliccare qui!