Vai al contenuto principale
Coronavirus: aggiornamenti per la comunità universitaria / Coronavirus: updates for UniTo Community
Oggetto:
Oggetto:

ANTROPOLOGIA SOCIALE

Oggetto:

SOCIAL ANTHROPOLOGY

Oggetto:

Anno accademico 2014/2015

Codice dell'attività didattica
CPS0032
Docente
Piero Paolo VIAZZO (Titolare dell'insegnamento)
Corso di studi
Corso di studio magistrale in Antropologia culturale ed etnologia (LM-1)
Corso di studio magistrale in Sociologia (Classe LM-88)
Periodo didattico
Primo semestre
Tipologia
Caratterizzante
Crediti/Valenza
9
SSD dell'attività didattica
M-DEA/01 - discipline demoetnoantropologiche
Modalità di erogazione
Tradizionale
Lingua di insegnamento
Italiano
Modalità di frequenza
Facoltativa
Tipologia d'esame
Orale
Prerequisiti

Il corso potrà essere seguito più facilmente se lo studente avrà già seguito corsi di area etno-antropologica (di primo o secondo livello).
Questo non costituisce tuttavia un prerequisito assoluto principalmente perché il modulo è concepito per essere essenzialmente autonomo e autosufficiente, e in parte anche per il suo carattere interdisciplinare che consentirà di valorizzare esperienze e conoscenze diverse da quelle antropologiche.

Previous knowledge of basic issues in socio-cultural anthropology and its historical development will be helpful
However, this is no absolute requirement, primarily because this module is designed to be essentially self-contained and also because of its interdisciplinary character, which will allow previous knowledge in fields other than anthropology to be valorised.
Oggetto:

Sommario insegnamento

Oggetto:

Obiettivi formativi


Il corso ha l’obiettivo di fornire nozioni avanzate di antropologia sociale concentrando l’attenzione su alcuni temi di ricerca che questa disciplina condivide con la sociologia e con la demografia, al fine di formare gli studenti al lavoro interdisciplinare mediante l’analisi di casi concreti.

The course aims to provide advanced notions of social anthropology by focusing on certain research themes this discipline shares with sociology and demography, in order to impart students with the ability to work in an interdisciplinary manner on real-world cases.

Oggetto:

Risultati dell'apprendimento attesi

Grazie alle lezioni che aprono le due parti del corso gli studenti acquisiranno conoscenze avanzate relative allo studio antropologico della famiglia e della parentela e conoscenze di base di carattere demografico pertinenti al tema del corso.
Le lezioni saranno integrate da incontri seminariali in cui gli studenti presenteranno i risultati di brevi ricerche individuali o di gruppo, primariamente bibliografiche ma se possibile anche empiriche: oltre a far meglio comprendere differenze e punti d’incontro tra i metodi e le opzioni teoriche dell’antropologia sociale e della sociologia, questo rafforzerà le competenze interpretative e comunicative degli studenti e stimolerà un attivo confronto tra docente e studenti e tra gli studenti stessi.


The lectures that open the two parts of the course will enable the students to acquire advanced knowledge concerning the anthropological study of kinship and the family and basic demographic knowledge relevant to the issues examined in the lectures.
Lectures will be supplemented by seminars where students will present the results of short bouts of individual or group research, primarily bibliographic but possibly also empirical: besides helping them to detect differences and commonalities between the methods and theoretical options of social anthropology and sociology, this will strengthen both their interpretative and communicative skills and will stimulate interaction between teacher and students and among students.


Oggetto:

Modalità di verifica dell'apprendimento

L’esame sarà orale: oltre a verificare l’apprendimento delle conoscenze teoriche e metodologiche fornite dal corso e la corretta comprensione dei testi suggeriti per l'esame, verranno valutati eventuali percorsi di ricerca individuali o di gruppo.
Sono previsti programmi diversi a seconda che gli studenti siano frequentanti o non frequentanti.

Oggetto:

Programma

Titolo: Famiglia, parentela e transizioni demografiche.

Argomenti trattati: Il corso si propone di esaminare, in prospettiva storico-antropologica, il ruolo della parentela nelle società contemporanee e i mutamenti delle forme di famiglia nel corso del '900, in relazione soprattutto alla prima e alla seconda transizione demografica.

Struttura del corso e organizzazione del lavoro:
- il corso si articola:
a) per due terzi in lezioni tenute dal docente;
b) per un terzo in incontri seminariali in cui gli studenti (organizzati in gruppi di lavoro) presentano i risultati delle loro ricerche;

- il corso si suddivide in due parti:
1) una prima parte di 36 ore, sufficiente per gli studenti di corsi di laurea magistrale per i quali l’esame di Antropologia sociale prevede l’acquisizione di 6 CFU;
2) una seconda parte di 18 ore (in cui verranno esaminate soprattutto le relazioni tra famiglia, parentela, mutamenti demografici e regimi di welfare), obbligatoria per gli studenti di Antropologia culturale e etnologia e per gli altri corsi di laurea per i quali l’esame di Antropologia culturale prevede l’acquisizione di 9 CFU.


Title: Family, kinship and demographic transitions.

Topics: The course aims to examine, in historical-anthropological perspective, the role of kinship in contemporary societies and the changes undergone by the family in the twentieth century, mainly in relation to the first and second demographic transitions.

Structure of the course and work groups:

- the course will consist:
a) for two thirds of lectures;
b) for the remaining third of seminars where students (organized in work groups) will present the results of their researches.

- the course is subdivided into two parts:
1) a combination of lectures and seminar comprising a total of 36 hours, sufficient for students needing 6 credits;
2) a second part consisting of lectures and seminars for a total of 18 hours (which will focus of the relationships between family, kinship, demographic changes and welfare regimes), required in addition to the first part for students needing 9 credits.


Oggetto:

Testi consigliati e bibliografia

Sono previsti programmi differenziati a seconda che gli studenti siano frequentanti o non frequentanti.

A) Programma d'esame per i frequentanti:
1. Lettura di testi che verranno indicati all’inizio del corso, che avrà carattere parzialmente seminariale.
2. Lettura di un volume a scelta tra i due seguenti:
• M. Barbagli, D.I. Kertzer (a cura di), Storia della famiglia in Europa. Il Novecento, Roma-Bari, Laterza, 2005 (Introduzione e capp. I, VII, VIII e X).
• P.G. Solinas, "L'acqua strangia". Il declino della parentela nella società complessa, Milano, Angeli, 2004 (specialmente i capitoli 1-4, 6 e 8).
3. Per gli studenti che devono acquisire 9 CFU, lettura di due volumi a scelta tra i seguenti (per gli studenti che devono acquisire 6 CFU, invece, lettura di un solo volume a scelta tra i seguenti):
• C. Attias Donfut, M. Segalen, Il secolo dei nonni. La rivalutazione di un ruolo, Roma, Armando Editore, 2005.
• F.C. Billari, Gianpiero Dalla Zanna, La rivoluzione nella culla. Il declino che non c’è, Milano, Egea [Università Bocconi Editore], 2008.
• S. Grilli, F. Zanotelli (a cura di), Scelte di famiglia. Tendenze della parentela nella società contemporanea, Pisa, Edizioni ETS, 2010.
• G.A. Micheli, Dietro ragionevoli scelte. Per capire i comportamenti dei giovani, Torino, Edizioni della Fondazione Giovanni Agnelli, 2008 [disponibile on line].
• G.A. Micheli, Logiche affettive. Il potere d’interferenza degli stati d’animo nella formazione delle scelte demografiche, Torino, UTET, 2010.
• F. Remotti, Contro natura, Roma-Bari, Laterza, 2008.
• A. Rosina, P.P. Viazzo (a cura di), Oltre le mura domestiche. Famiglia e legami intergenerazionali dall'Unità d'Italia a oggi, Udine, Forum, 2008.
• P.G. Solinas, La famiglia. Un'antropologia delle relazioni primarie, Roma, Carocci, 2010.
• M. Sahlins, La parentela: cos’è e cosa non è, Milano, Elèuthera, 2013.

Elenchi di testi consigliati per approfondimenti su argomenti specifici verranno forniti durante il corso e resi disponibili in linea.

B) Programma d'esame per i non frequentanti:
1. Lettura di un volume a scelta tra i due seguenti:
• M. Barbagli, D.I. Kertzer (a cura di), Storia della famiglia in Europa. Il Novecento, Roma-Bari, Laterza, 2005 (Introduzione e capp. I, VII, VIII e X).
• P.G. Solinas, "L'acqua strangia". Il declino della parentela nella società complessa, Milano, Angeli, 2004 (specialmente i capitoli 1-4, 6 e 8).
2. Per gli studenti che devono acquisire 9 CFU, lettura di tre volumi a scelta tra i seguenti (per gli studenti che devono acquisire 6 CFU, invece, lettura di due soli volumi a scelta tra i seguenti)
• C. Attias Donfut, M. Segalen, Il secolo dei nonni. La rivalutazione di un ruolo, Roma, Armando Editore, 2005.
• F.C. Billari, Gianpiero Dalla Zanna, La rivoluzione nella culla. Il declino che non c’è, Milano, Egea [Università Bocconi Editore], 2008.
• S. Grilli, F. Zanotelli (a cura di), Scelte di famiglia. Tendenze della parentela nella società contemporanea, Pisa, Edizioni ETS, 2010.
• G.A. Micheli, Dietro ragionevoli scelte. Per capire i comportamenti dei giovani, Torino, Edizioni della Fondazione Giovanni Agnelli, 2008 [disponibile on line].
• G.A. Micheli, Logiche affettive. Il potere d’interferenza degli stati d’animo nella formazione delle scelte demografiche, Torino, UTET, 2010.
• F. Remotti, Contro natura, Roma-Bari, Laterza, 2008.
• A. Rosina, P.P. Viazzo (a cura di), Oltre le mura domestiche. Famiglia e legami intergenerazionali dall'Unità d'Italia a oggi, Udine, Forum, 2008.
• P.G. Solinas, La famiglia. Un'antropologia delle relazioni primarie, Roma, Carocci, 2010.
• M. Sahlins, La parentela: cos’è e cosa non è, Milano, Elèuthera, 2013.


Differential programmes have been devised for students who will attend the course and for those who will be unable to do so.

A) Texts for the exam for the students who will be able to attend the course of lectures.
They will have to demonstrate knowledge:
1) of the course content (notes from the lectures).
2) of P.G. Solinas, "L'acqua strangia". Il declino della parentela nella società complessa, Milan, Angeli, 2004 (chapters 1-4, 6 and 8) or of M. Barbagli, D.I. Kertzer (eds.), Storia della famiglia in Europa. Il Novecento, Roma-Bari, Laterza, 2005 (Introduction and chapters 1,7, 8 and 9).
3) of one volume (for students needing 6 credits) or two volumes (for students needing 9 credits) of their choice selected among the following:
• C. Attias Donfut, M. Segalen (eds.), Il secolo dei nonni. La rivalutazione di un ruolo, Roma, Armando Editore, 2005 [Le siècle des grands-parents. Une génération phare, ici et ailleurs, Paris, Autrement, 2001].
• F.C. Billari, Gianpiero Dalla Zuanna, La rivoluzione nella culla. Il declino che non c’è, Milano, Egea [Università Bocconi Editore], 2008.
• S. Grilli, F. Zanotelli (eds.), Scelte di famiglia. Tendenze della parentela nella società contemporanea, Pisa, Edizioni ETS, 2010.
• G.A. Micheli, Dietro ragionevoli scelte. Per capire i comportamenti dei giovani, Torino, Edizioni della Fondazione Giovanni Agnelli, 2008 [available on line].
• G.A. Micheli, Logiche affettive. Il potere d’interferenza degli stati d’animo nella formazione delle scelte demografiche, Torino, UTET, 2010.
• F. Remotti, Contro natura, Roma-Bari, Laterza, 2008.
• A. Rosina, P.P. Viazzo (eds.), Oltre le mura domestiche. Famiglia e legami intergenerazionali dall'Unità d'Italia a oggi, Udine, Forum, 2008.
• P.G. Solinas, La famiglia. Un'antropologia delle relazioni primarie, Roma, Carocci, 2010.
• M. Sahlins, What kinship is – and is not, Chicago, The University of Chicago Press, 2013.

Reading lists on specific topics will be provided during the course (which will consist of lectures and seminars) and will be made available on line.

B) Texts for the exam for the students who will not be able to attend the course of lectures.
They will have to demonstrate knowledge:
1) of P.G. Solinas, "L'acqua strangia". Il declino della parentela nella società complessa, Milan, Angeli, 2004 (chapters 1-4, 6 and 8) or of M. Barbagli, D.I. Kertzer (eds.), Storia della famiglia in Europa. Il Novecento, Roma-Bari, Laterza, 2005 (Introduction and chapters 1,7, 8 and 9).
2) of two volumes (for students needing 6 credits) or three volumes (for students needing 9 credits) of their choice selected among the following:
• C. Attias Donfut, M. Segalen (eds.), Il secolo dei nonni. La rivalutazione di un ruolo, Roma, Armando Editore, 2005 [Le siècle des grands-parents. Une génération phare, ici et ailleurs, Paris, Autrement, 2001].
• F.C. Billari, Gianpiero Dalla Zuanna, La rivoluzione nella culla. Il declino che non c’è, Milano, Egea [Università Bocconi Editore], 2008.
• S. Grilli, F. Zanotelli (eds.), Scelte di famiglia. Tendenze della parentela nella società contemporanea, Pisa, Edizioni ETS, 2010.
• G.A. Micheli, Dietro ragionevoli scelte. Per capire i comportamenti dei giovani, Torino, Edizioni della Fondazione Giovanni Agnelli, 2008 [available on line].
• G.A. Micheli, Logiche affettive. Il potere d’interferenza degli stati d’animo nella formazione delle scelte demografiche, Torino, UTET, 2010.
• F. Remotti, Contro natura, Roma-Bari, Laterza, 2008.
• A. Rosina, P.P. Viazzo (eds.), Oltre le mura domestiche. Famiglia e legami intergenerazionali dall'Unità d'Italia a oggi, Udine, Forum, 2008.
• P.G. Solinas, La famiglia. Un'antropologia delle relazioni primarie, Roma, Carocci, 2010.
• M. Sahlins, What kinship is – and is not, Chicago, The University of Chicago Press, 2013.


Oggetto:

Note

Il corso si rivolge in primo luogo agli studenti di Antropologia culturale e etnologia e di Sociologia, ma è aperto agli studenti di tutti gli altri corsi di laurea magistrale.

Oggetto:
Ultimo aggiornamento: 16/04/2015 16:14
Location: https://www.didattica-cps.unito.it/robots.html
Non cliccare qui!