Vai al contenuto principale
Coronavirus: aggiornamenti per la comunità universitaria / Coronavirus: updates for UniTo Community
Oggetto:
Oggetto:

MODELLI DI INTERAZIONE E ANALISI DELLE RETI

Oggetto:

INTERACTION MODELS AND NETWORKS ANALYSIS

Oggetto:

Anno accademico 2014/2015

Codice dell'attività didattica
CPS0052
Docente
Davide Barrera (Titolare dell'insegnamento)
Corso di studi
Corso di studio magistrale in Sociologia (Classe LM-88)
Anno
2° anno
Periodo didattico
Secondo semestre
Tipologia
Affine/Integrativa
Crediti/Valenza
6
SSD dell'attività didattica
SPS/09 - sociologia dei processi economici e del lavoro
Modalità di erogazione
Tradizionale
Lingua di insegnamento
Italiano
Modalità di frequenza
Obbligatoria
Tipologia d'esame
Scritto
Prerequisiti

Anche se il corso non richiede conoscenze statistiche approfondite e' comunque preferibile seguire il corso nel secondo anno, dopo aver sostenuto l'esame di statistica

The course has no strict prerequisites. However, it is advisable to take the course in the second year, after having attended statistics in the first year
Oggetto:

Sommario insegnamento

Oggetto:

Obiettivi formativi

Conoscenze e capacità di comprensione

Il corso intende fornire i fondamenti di teoria dell’azione orientata allo scopo. teoria dei giochi (in particolare i giochi legati alla cooperazione) e di analisi dei reticoli.

In secondo luogo il corso tratterà alcuni dei principali modelli di interazione (specialmente modelli di cooperazione), fornendo agli studenti gli strumenti di teoria dei giochi, necessari per analizzare le interazioni.

Inoltre, il corso fornisce agli studenti le competenze di base di analisi dei reticoli, permettendo loro di situare le interazioni fra attori in diversi contesti sociali.

Infine, gli studenti acquisiranno la capacitá di identificare attori, interazioni e reti rilevanti nei processi di regolazione dell’economia fra reti, mercati e istituzioni e nelle organizzazioni complesse;

Applicazione delle conoscenze e capacità di comprensione

Ci si attende che gli studenti alla fine del corso siano in grado di applicare gli strumenti acquisiti per: comprendere i modelli di azione individuale e collettiva; identificare i meccanismi di interazione fra individui e fra gruppi nei vari contesti; identificare le reti sociali rilevanti e comprenderne i meccanismi di influenza per orientare le scelte di policy, e gestire politiche organizzative.

Ci si attende inoltre che gli studenti alla fine del corso siano in grado di formulare ipotesi di ricerca, congruenti con la teoria di riferimento, verificabili empiricamente.




Oggetto:

Risultati dell'apprendimento attesi

Risultati dell'apprendimento

Al termine del corso ci si attende che gli studenti dimostrino una buona conoscenza dei saperi di base legati ai modelli di interazione e all’analisi delle reti. Ci si attende che si siano appropriati delle principali teorie di riferimento e di un lessico specialistico.

 Inoltre ci si attende che gli studenti abbiano consolidato abilità nell’utilizzo delle conoscenze acquisite (know how), riuscendo ad applicarle su casi concreti di ricerca proposti dal docente.

Infine ci si attende che sappiano sviluppare competenze nell’utilizzo delle conoscenze e abilità acquisite al fine di proporre la loro applicazione ad altri ambiti di ricerca individuati in modo autonomo.



Oggetto:

Modalità di verifica dell'apprendimento

 

I risultati di apprendimento sono valutati in itinere, durante il corso, e nella fase conclusiva.

Durante il corso viene richiesta la preparazione di una presentazione inerente una applicazione pratica di alcuni degli strumenti trattati nel corso. La presentazione sarà discussa oralmente in aula e valutata in base ai seguenti criteri:

a) capacità di organizzare la presentazione in modo efficiente e sintetico

b) coerenza tra ipotesi teoriche, domande di ricerca e analisi del materiale empirico;

c) accuratezza nella applicazione degli strumenti analitici trattati nel corso.

L’esame finale consiste in un test scritto diviso in due parti: una non strutturata che comprende tre domande aperte e una strutturata composta da otto domande vero/falso o a risposta multipla. Ogni domanda aperta vale cinque punti, mentre le domande strutturate valgono due punti ciascuna.

Tutte le domande saranno basate sugli argomenti trattati a lezione e riassunti nelle slides che saranno messe a disposizione degli studenti dopo ciascuna lezione. Le domande aperte saranno valutate sulla base di criteri oggettivi stabiliti a priori.

La valutazione finale sarà determinata dalla media fra il voto della presentazione e quello della prova scritta finale.

Oggetto:

Programma

Il corso è diviso in due parti. La prima parte riguarda la teoria dei giochi, la seconda parte riguarda invece l'analisi delle reti.

Parte I

- introduzione generale ai giochi non-cooperativi,

- strumenti tecnici per l'analisi delle interazioni strategiche,

- modelli per problemi di cooperazione a due attori (dilemma del prigioniero, gioco della fiducia) e ad n attori (il gioco del bene pubblico),

- altri giochi e strumenti per lo studio delle preferenze sociali

Parte II

- introduzione al concetto di rete sociale,

 - principali teorie sulla formazione delle relazioni,

- principali filoni di ricerca relativi agli effetti delle relazioni sociali,

- strumenti tecnici di network analisi.

Infine, dopo la trattazione degli strumenti tecnici per la misurazione delle reti sociali si terranno alcune lezioni in un laboratorio dove gli studenti avranno la possibilità di apprendere e sperimentare la costruzione di alcuni indici basati su misure reticolari 



Testi consigliati e bibliografia

Oggetto:

Per la parte di teoria dei giochi: slides delle lezioni e materiale fornito dal docente durante il corso

per la parte sull' analisi dei reticoli: slides delle lezioni più i seguenti testi:

John Scott (1997) L'analisi delle reti sociali. Roma: NIS (oppure l'edizione edizione inglese: John Scott (2012) Social network analysis. London: Sage)






Oggetto:
Ultimo aggiornamento: 16/04/2015 16:14