Vai al contenuto principale
Oggetto:
Oggetto:

CULTURE DELL'INNOVAZIONE E TERRITORI (non attivo 2020/21)

Oggetto:

CULTURES OF INNOVATION AND TERRITORIES

Oggetto:

Anno accademico 2020/2021

Codice dell'attività didattica
CPS0178
Docente
Germano Paini (Titolare dell'insegnamento)
Corso di studi
Corso di laurea magistrale in Comunicazione pubblica e politica (Classe LM-59)
Anno
1° anno 2° anno
Tipologia
Altro
Crediti/Valenza
3
SSD dell'attività didattica
NN/00 - nessun settore scientifico
Modalità di erogazione
Tradizionale
Lingua di insegnamento
Italiano
Modalità di frequenza
Facoltativa
Tipologia d'esame
Prova pratica
Prerequisiti
Oggetto:

Sommario insegnamento

Oggetto:

Obiettivi formativi

 

L'insegnamento prepara gli studenti a gestire, attraverso l'acquisizione di conoscenza teorica sui temi della complessità e dell'innovazione, i fenomeni tipici della società dell'informazione e della conoscenza. In particolare il laboratorio veicola conoscenze e competenze sulle opportunità che derivano dai metodi della scienza contemporanea nell'interpretazione dei nuovi processi comunitari e individuali. 

L'innovazione costituisce uno dei temi centrali dello sviluppo della conoscenza, del sapere, delle discipline e delle professioni.

Se può considerarsi ampiamente superato l'approccio che tende a considerare l'innovazione un tema prettamente tecnologico è ancora necessario sviluppare la riflessione sul ruolo dell'innovazione nei diversi contesti della vita sociale.

L'innovazione come questione di fondo costituisce la sfida essenziale della nostra azione come individui e come soggetti attivi nei contesi sociali in cui operiamo in una costante ridefinizione delle dinamiche tra prescrizioni, consuetudini e cambiamento.

Nel Laboratorio si focalizzerà l'attenzione sulla rilevanza strategica dell'innovazione basata sul "Knowledge Interchange:

  • in un'ottica trasversale rispetto alle singole discipline e agli ambienti professionali
  • nello specifico contesto della comunicazione pubblica e politica
  • nelle diverse forme di cittadinanza consapevole e partecipe

Finalità:

  • evidenziare il valore metodologico dell'innovazione per uno sviluppo consapevole delle conoscenze e delle competenze necessarie ad affrontare le sfide della complessità
  • indagare ed elaborare il rapporto con l'innovazione degli studenti di comunicazione pubblica e politica nella loro formazione

 

The workshop trains students to manage typical phenomenons of the information and knowledge society acquiring theoretical mastery on the topics of complexity and innovation. In particular the workshop drives knowledges and expertises on opportunities of the contemporary science methods in the interpretation of new individual and collective processes.      

The innovation is one of the main topic in the field of the development of knowledge, wisdom, learnings and professions.

Even if the approach that consider innovation only as a technological issue is overtaken, it is important to reflect on the role of innovation in different social life backgrounds. 

Innovation is the main and fundamental challenge of our action. As active person in social contexts we operate with a constant redefinition of the dynamics among provisions, habits and changings.

We will focus our attention during the workshop on the strategic importance of innovation ibased on "Knowledge Interchange":

  • Singolar disciplines and professionals fields dealed with a cross prospective;
  • Public and Political Communication;
  • Various behaviours of conscious involvement of citizens.

Purposes:

  • Highligh the methodological value of innovation for the conscious development of the important knowledges and expertises needed to tackle the challenges of the complexity;
  • Investigate the relation between innovation and Public and Political Communication students trainings.

 

Oggetto:

Risultati dell'apprendimento attesi

 

Il laboratorio si propone di raggiungere i seguenti risultati di apprendimento che sono definiti sulla base dei descrittori di Dublino:

Conoscenze e capacità di comprensione e di apprendimento

  • Conoscere le teorie della complessità
  • Comprendere il rapporto tra "scienza normale" e innovazione

Capacità di applicare conoscenza e comprensione

  • Utilizzare le teorie della complessità per interpretare i fenomeni sociali e professionali

Autonomia di giudizio

  • Comprendere come innovare l'approccio alla gestione delle situazioni critiche

This workshop aims to achieve the following learning outcomes, which are defined on the basis of the Dublin descriptors:

Knowledge and understanding  and learning skills

  • Explore complexity theories
  • Understand the relation between innovation and "normal science"

Applying knowledge and understanding 

  • Use complexity theories in order to understand social and professional phenomenons

Making judgements

  • Understand how to innovate the approach in the manage of critical situations

 

Oggetto:

Modalità di insegnamento

  • Lezioni interattive
  • Lavori di gruppo

 

  • Interactive lessons
  • Teamworks

 

Oggetto:

Modalità di verifica dell'apprendimento

È prevista l'elaborazione di un workpackage, relazione di sintesi che mira a rielaborare in chiave critica i temi trattati nel seminario.  Non è prevista l'attribuzione del voto. Il docente valuterà, con criteri qualitativi, il workpackage realizzato dallo studente per confermare l'assegnazione dei crediti.


At the end of the workshop students have to produce a workpackage, a report aimed to realize a cricital analysis of the items developed. The workshop will not give any note. The professor will evaluate on a quality level the workpackage produced by students.

Oggetto:

Programma

 

  • Le teorie della complessità (4 ore)
  • La 'scienza normale' e l'approccio innovativo (2 ore)
  • Piani collaborativi ed 'open innovation' (2 ore)
  • Il paradigma 'smart' (4 ore)
  • Innovazione ed engagement (2 ore)
  • Innovazione e il Knowledge Interchange (2 ore)
  • L'interazione con il Territorio: Oltre il Trasferimento tecnologico e il Trasferimento di conoscenza (2 ore)

 

  • Complexity theories (4 hours)
  • "Normal science" and innovative approach (2 hours)
  • Different approaches on collaboration and "open innovation" (2 hours)
  • The "smart" paradigm (4 hours)
  • Innovation and engagement (2 hours)
  • Innovation and Knowledge Interchange (2 hours)
  • The intercation with the territory: Beyond Technology Transfert and Knowledge Transfert (2 hours)

 

Testi consigliati e bibliografia

Oggetto:

Testo del corso è:

  • Maurizio Ferraris, Germano Paini, Scienza nuova. Ontologia della trasformazione digitale. Rosenberg & Sellier. Torino, 2018

 

E' consigliata la lettura di:

  • Alberto De Toni, Luca Comello, Prede o ragni. Uomini e organizzazioni nella ragnatela della complessità, Torino, UTET, 2005
  • Gianluca Bocchi, Mario Cerutti, La sfida della complessità, Milano, Mondadori, 2007
  • Paolo Legrenzi, Creatività e innovazione, Bologna, Il Mulino, 2005
  • Mario Calderini, Maurizio Sobrero, Riccardo Viale, ll libro verde sull'innovazione. Come rilanciare l'innovazione in Italia, Milano 2008
  • Riccardo Viale, La cultura dell'innovazione. Comportamenti e ambienti innovativi, Milano, Il Sole 24 Ore, 2008
  • aolo Legrenzi, Creatività e innovazione, Bologna, Il Mulino, 2005
  • Fondazione Cotec, Wired, IRPPS - CNR (a cura di), La cultura dell'innovazione in Italia, Milano2009

These books represent the bibliography of the main topics of the workshop and can be used in order to deepen students knowledges during and after lessons. 



Oggetto:
Ultimo aggiornamento: 05/05/2020 14:52
Location: https://www.didattica-cps.unito.it/robots.html
Non cliccare qui!