Vai al contenuto principale
Coronavirus: aggiornamenti per la comunità universitaria / Coronavirus: updates for UniTo Community
Oggetto:
Oggetto:

ANTROPOLOGIA SOCIALE

Oggetto:

SOCIAL ANTHROPOLOGY

Oggetto:

Anno accademico 2014/2015

Codice dell'attività didattica
LET0439
Docente
Piero Paolo VIAZZO (Titolare dell'insegnamento)
Corso di studi
Corso di studio triennale in Comunicazione interculturale (Classe L-20)
Anno
2° anno
Periodo didattico
Secondo semestre
Tipologia
Caratterizzante
Crediti/Valenza
6
SSD dell'attività didattica
M-DEA/01 - discipline demoetnoantropologiche
Modalità di erogazione
Tradizionale
Lingua di insegnamento
Italiano
Modalità di frequenza
Facoltativa
Tipologia d'esame
Orale
Prerequisiti
Oggetto:

Sommario del corso

Oggetto:

Obiettivi formativi

Gli obiettivi del corso sono: a) seguire l’evoluzione dell’antropologia sociale dalle origini fino alle tendenze più recenti; b) esplorare le relazioni tra questa disciplina e le altre scienze umane e sociali; c) individuare i metodi e gli strumenti concettuali distintivi dell’antropologia sociale tramite l’analisi di monografie etnografiche classiche.
The aims of the course are: a) to follow the evolution of social anthropology from its origins up to its most recent tendencies; b) to explore the relations between this discipline and the other human and social sciences; c) to identify the distinctive methods and conceptual tools of social anthropology through the analysis of classic ethnographic monographs.

Oggetto:

Risultati dell'apprendimento attesi

Il corso si caratterizza per il suo intento di non fornire un quadro sistematico e astratto dei metodi e degli strumenti concettuali dell’antropologia sociale, ma piuttosto di farli emergere tramite l’analisi di monografie etnografiche classiche o particolarmente rappresentative.
Questo consente di seguire un percorso di apprendimento più vicino alla concretezza dell’esperienza etnografica, e dunque più utile ai fini dell’applicazione delle conoscenze acquisite.


The main distinctive feature of this course is that its aims is to induce familiarity with the methods and conceptual tools of social anthropology through an analysis of classic or especially representative ethnographic monographs, rather than through an abstract systematic overview.
This allows students to acquire a basic knowledge of the discipline which is closer to the concreteness of ethnographic experience, and therefore more useful to the practical application of what has been learned during the course.


Oggetto:

Modalità di verifica dell'apprendimento

L'esame sarà orale e mirerà a verificare non solo il grado di apprendimento delle conoscenze teorico-metodologiche e etnologiche fornite dal corso, ma anche a valutare le capacità critiche con cui è stata affrontata la lettura delle monografie etnografiche.
Sono previsti programmi differenziati a seconda che gli studenti siano frequentanti o non frequentanti.

 

Oggetto:

Programma

Titolo: Lineamenti di antropologia sociale Argomenti trattati • L'origine e i primi sviluppi dell'antropologia sociale: evoluzionismo e diffusionismo. • La scuola funzionalista e lo sviluppo delle moderne tecniche di ricerca sul campo. • Lo studio del pensiero magico e il problema della razionalità primitiva. • Le scuole strutturaliste: “teoria della discendenza” e “teoria dell’alleanza”. • Il nuovo paradigma di ricerca: il transazionalismo e l’analisi delle reti sociali.
Title: Aims, methods and achievements in social anthropology Topics • The origins and early development of social anthropology: evolutionism and diffusionism. • The functionalist school and the development of the modern techniques of fieldwork. • The study of magical thought and the problem of primitive rationality. • The structuralist schools: “descent theory” and “alliance theory”. • The new research paradigm: transactionalism and the analysis of social networks.

Oggetto:

Testi consigliati e bibliografia

Sono previsti programmi differenziati a seconda che gli studenti siano frequentanti o non frequentanti. A) Programma per i frequentanti: Si richiede: 1. la conoscenza di quanto esposto a lezione (appunti del corso); 2. lo studio di due volumi tra i seguenti: • B. Malinowski, Argonauti del Pacifico occidentale, Torino, Bollati Boringhieri, 2004 [orig. 1922]. • B. Malinowski, Sesso e repressione sessuale tra i selvaggi, Torino, Bollati Boringhieri, 2006 [orig. 1927]. • R. Firth, Noi, Tikopia, Roma-Bari, Laterza, 2006 [orig. 1936]. • E.E. Evans-Pritchard, Stregoneria, oracoli e magia tra gli Azande, Milano, Cortina, 2003 [orig. 1937]. • E.E. Evans-Pritchard, I Nuer, un’anarchia ordinata, Milano, Angeli, 2002 [orig. 1940]. • C. Lévi-Strauss, Le strutture elementari della parentela, Milano, Feltrinelli, 2003 [orig. 1949]. • E. Leach, Sistemi politici birmani, Milano, Cortina, 2011 [orig. 1954]. • V. Maher (a cura di), Questioni di etnicità, Torino, Rosenberg & Sellier, 2008 (saggi classici di F. Barth, A. Cohen, U. Hannerz, P. e I. Mayer, J.C. Mitchell). • F. Piselli (a cura di), Reti. L'analisi di network nelle scienze sociali, Roma, Donzelli, 2001 (solo il saggio introduttivo della curatrice e i capitoli di J. Barnes, J. Boissevain e E. Bott). Elenchi di testi consigliati per approfondimenti su argomenti specifici verranno forniti durante il corso e resi disponibili in linea. B) Programma per i non frequentanti: - Ai non frequentanti iscritti a Comunicazione Interculturale si richiede lo studio di tre volumi scelti tra quelli sopra elencati. - Ai non frequentanti iscritti a corsi diversi da Comunicazione Interculturale si richiede: 1. lo studio di due volumi scelti tra quelli sopra elencati; 2. lo studio di uno a scelta dei seguenti volumi introduttivi: • J. Beattie, Uomini diversi da noi. Lineamenti di antropologia sociale, Roma-Bari, Laterza, 2006. • R. Deliège, Storia dell’antropologia, Bologna, Il Mulino, 2008.
Differential programmes have been devised for students who will attend the course and for those who will be unable to do so. A) Programme for the students who will be able to attend the course of lectures. They will have to demonstrate knowledge: - of the course content (notes from the lectures); - of two volumes selected among the following: • B. Malinowski, Argonauti del Pacifico occidentale, Turin, Bollati Boringhieri, 2004 [orig. Argonauts of the Western Pacific, 1922]. • B. Malinowski, Sesso e repressione sessuale tra i selvaggi, Turin, Bollati Boringhieri, 2006 [orig. Sex and repression in savage society, 1927]. • R. Firth, Noi, Tikopia, Rome, Laterza, 2006 [orig. We, the Tikopia, 1936]. • E.E. Evans-Pritchard, Stregoneria, oracoli e magia tra gli Azande, Milan, Cortina, 2003 [orig. Witchcraft, oracles and magic among the Azande, 1937]. • E.E. Evans-Pritchard, I Nuer, un’anarchia ordinata, Milan, Angeli, 2002 [orig. The Nuer. A description of the modes of livelihood and political institutions of a Nilotic people, 1940]. • C. Lévi-Strauss, Le strutture elementari della parentela, Milan, Feltrinelli, 2003 [orig. Les structures élémentaires de la parenté, 1949]. • E. Leach, Sistemi politici birmani, Milan, Cortina, 2011 [orig. Political systems of highland Burma, 1954]. • V. Maher (ed.), Questioni di etnicità, Torino, Rosenberg & Sellier, 2008 (a collection of classic papers by F. Barth, A. Cohen, U. Hannerz, P. and I. Mayer, J.C. Mitchell). • F. Piselli (ed.), Reti. L'analisi di network nelle scienze sociali, Roma, Donzelli, 2001 (study only Piselli's Introduction and the classic papers by J. Barnes, J. Boissevain and E. Bott). NB: Reading lists on specific topics will be provided during the course and made available on line. B) Programme for the students who will not be able to attend the course of lectures. Students of Intercultural Communication unable to attend the lectures will be expected to study three volumes selected among those listed above. Students of degree courses other than Intercultural Communication unable to attend the lectures will be expected to study: - two volumes selected among those listed above; - an introductory volume selected among the following: • J. Beattie, Uomini diversi da noi. Lineamenti di antropologia sociale, Rome, Laterza, 2006 [orig. Other cultures. Aims, methods and achievements in social anthropology, 1964/2004]. • R. Deliège, Storia dell’antropologia, Bologna, Il Mulino, 2008 [orig. Une histoire de l'anthropologie, 2006].

Oggetto:

Note

Per gli studenti di Comunicazione interculturale, al secondo anno è obbligatoria la scelta tra questo esame e quello di Etnologia.
For second-year students of Intercultural Communication it is compulsory to choose either this exam or Ethnology.

Oggetto:
Ultimo aggiornamento: 16/04/2015 16:14
Location: https://www.didattica-cps.unito.it/robots.html
Non cliccare qui!