Vai al contenuto pricipale
Oggetto:
Oggetto:

LABORATORIO SUI CONFLITTI ARMATI

Oggetto:

LABORATORY ON ARMED CONFLICT

Oggetto:

Anno accademico 2019/2020

Codice attività didattica
CPS0124
Docente
Stefano Ruzza (Titolare dell'insegnamento)
Corso di studio
Corso di laurea magistrale in Scienze internazionali (Classe LM-52)
Anno
1° anno, 2° anno
Tipologia
Altre attività
Crediti/Valenza
3
SSD attività didattica
NN/00 - nessun settore scientifico
Erogazione
Tradizionale
Lingua
Italiano
Frequenza
Obbligatoria
Tipologia esame
Orale
Prerequisiti

I concetti essenziali verranno introdotti nella prima parte del laboratorio.

Basic concepts will be introduced in the first part of the workshop.

Oggetto:

Sommario del corso

Oggetto:

Obiettivi formativi

Prendendo le mosse da un concetto ampio di sicurezza, il laboratorio è volto a consentire agli studenti di osservare in casi concreti i nessi intercorrenti tra conflittualità, sviluppo economico, robustezza delle istituzioni statali e regime politico, per mettere alla prova le proprie capacità di applicazione di concetti e nozioni i, nonché sviluppare competenze trasversali quali problem solving, leadership e teamwork tramite simulazioni ripetute. Il Laboratorio complementa il corso in Conflitto, Sicurezza e Statebuilding.

Starting from a broad concept of security, the workshop employs a repeated simulation in order to allow students to observe the interrelations between conflict, economic development, institutional strength and political regime. It also provides them with an arena where to test their ability to apply relevant concepts and notions to real cases and where to develop soft skills such as problem solving, leadership and teamwork. The workshop is designed to complement the course "Conflict, Security and Statebuilding".

 
 
 
 
Oggetto:

Risultati dell'apprendimento attesi

In termini di conoscenza e comprensione, il laboratorio è volto a approfondire nessi e relazioni intercorrenti tra sicurezza, sviluppo economico, robustezza dello stato, regime politico, nonché i caratteri correnti della conflittualità e della violenza organizzata e i modelli di intervento - militare e non - che nel mondo contemporaneo vengono frequentemente giustificati come strumenti di stabilizzazione e protezione dei diritti e della democrazia. Il laboratorio si avvale di un taglio prevalentemente, ma non esclusivamente, politologico.

In termini di capacità di applicazione di conoscenza e comprensione, la simulazione ripetuta svolta in classe si ripropone di mettere lo studente nelle condizioni di cogliere e problematizzare i collegamenti esistenti tra tentativi di stabilizzazione, politiche di sviluppo e consolidamento di regimi in senso democratico e di incentivare il miglioramento autonomo di capacità trasversali (quali il problem solving e il teamwork) in funzione di attività di analisi, di conflict transformation e di peacebuilding.

The workshop is designed to deepen the knowledge on the interrelations among security, economic development, institutional strength and political regime, as well as about the current character of conflict, organized violence and intervention models. The workshop employs an approach grounded mostly (but not exclusively) on political science.

The workshop is designed mainly to provide means to apply knowledge through the use of in-class exercises. The repeated in-class simulation intends to provide a vantage point where to better understand and problematize links between attempts at stabilization, political development and consolidation of democratic regimes; as well as to provide a mean to enhance personal soft-skills (such as problem solving and teamwork).

 
 
 
 
Oggetto:

Programma

Il laboratorio si svolge in quattro parti.

La prima parte (della durata di 2 ore circa) consiste in una breve introduzione teorica relativa ai conflitti armati e agli studi strategici. Particolare enfasi sarà posta sulla teoria dei giochi e sul ruolo della simulazione come strumento didattico.

La seconda parte (della durata di 2 ore circa) introduce uno studio di caso, il conflitto afghano (2001-2014), avvalendosi anche del contributo di esperti esterni.

La terza parte - che costituisce la porzione maggiore del laboratorio (12 ore circa) - è di carattere pratico, e si concentra si una simulazione bellica (wargame) ripetuta, volta a mettere in evidenza la stretta correlazione tra le dimensioni politica, sociale, economica e militare, con particolare riferimento al conflitto in Afghanistan.

La quarta e ultima parte del laboratorio (della durata di 2 ore circa) si tiene in forma seminariale ed è volta a riprendere e chiarire i temi chiave affrontati nell'ambito del laboratorio in modo collegiale, nonché a condividere riflessioni relative alle competenze trasversali applicate.

The workshop is structured in four parts.

The first part (lasting 2 hours) consists of a brief theoretical introduction concerning armed conflicts and strategic studies. Particular emphasis will be placed on game theory and the role of simulation as a teaching tool.

The second part (lasting 2 hours) introduces a case study - the Afghan conflict (2001-2014) - also with the help of an external expert. It is held in the form of a seminar.

The third part - which constitutes the largest portion of the workshop (12 hours) - is of a practical nature, and focuses on a repeated wargame highlighting interrelations between the political, social, economic and military aspects of the Afghan conflict.

The fourth and final part of the workshop (lasting 2 hours) is a seminar. It is meant to provide a forum where to share thoughts about the key issues addressed in the exercises, and where to reflect on the soft skills applied.

 
 
 
 
Oggetto:

Modalità di insegnamento

Il laboratorio prevede una misura minima di lezioni frontali per introdurre alcuni elementi teorici fondamentali. Le restanti lezioni hanno forma interattiva tramite l'uso di una simulazione ripetuta. La parte relativa allo studio di caso, nonché il debriefing finale si tengono in forma seminariale.

A few basic concepts and theoretical foundations are introduced through frontal lectures. The main section of the workshop is interactive and develops both through the use of a repeated simulation and through seminars.

 
 
 
 
Oggetto:

Modalità di verifica dell'apprendimento

Data la modalità interattiva del laboratorio, ai fini del riconoscimento dei crediti formativi è richiesta presenza regolare alle attività (è ammessa una assenza massima pari a 4 ore di insegnamento sul totale di 18) nonché partecipazione e contributo costruttivo in classe. Non è prevista l'assegnazione di un voto.

La simulazione proposta permette allo studente di valutare autonomamente non soltanto la propria capacità di applicare criticamente le conoscenze apprese nell'ambito del laboratorio stesso e di altri insegnamenti proposti da Scienze internazionali ad una situazione reale, ma anche le proprie competenze in tema di pensiero strategico, problem solving, leadership e teamwork. Il seminario conclusivo è strutturato in modo da consentire agli studenti, con l'ausilio del docente, di elaborare una autovalutazione complessiva anche in funzione della pianificazione personalizzata del successivo percorso di formazione.

Given the interactive nature of the workshop, constant attendance of in-class activities along with constructive contribution to them is required. Absences are tolerated to a maximum of 4 hours in total.

The repeated simulation allows students to independently assess not only their ability to apply knowledge (either learned in the workshop or in other courses) to a real situation, but also their soft skills such as strategic thinking, problem solving, leadership and teamwork. The final debriefing is structured in order to enable students, with the help of the teacher, to develop a comprehensive self-assessment.

 
 
 
 
Oggetto:

Attività di supporto

Il laboratorio è stato concepito in modo da essere complementare ai contenuti e alla attività erogate nell'ambito dell'insegnamento in "Conflitto, sicurezza e statebuilding". La partecipazione del laboratorio da parte degli studenti frequentanti tale insegnamento è pertanto privilegiata.

The "Workshop on Armed Conflicts" has been designed to be complementary to content and activities covered within the course in "Conflict, security and statebuilding." Request to participate in the " Workshop on Armed Conflicts" coming from students attending the course on "Conflict, security and statebuilding" are thus favoured.

 
 
 
 
Oggetto:

Testi consigliati e bibliografia

Ai fini dell'efficace svolgimento della simulazione, ai partecipanti sarà richiesta preventiva preparazione personale sui materiali che verranno indicati e messi a disposizione dal docente in classe. Non sono previsti testi di esame. Il docente è disponibile a fornire suggerimenti di lettura su richiesta.

In order to allow for a smooth development of the simulation, participants will be required to prepare in advance on the rules and materials provided in class by the lecturer.

 
 
 
 
Oggetto:

Note

AVVISO: l'ultimo incontro del Laboratorio sui Conflitti armati si terrà venerdì 6 dicembre, dalle 10 alle 12, presso l'aula C3 al CLE.

Le iscrizioni al laboratorio saranno aperte a partire dall'8 ottobre . Da tale data sarà possibile indicare il proprio interesse a prendere parte alle attività del laboratorio preferibilmente in classe (per i frequentanti), e alternativamente tramite e-mail indirizzata al docente titolare (stefano.ruzza@unito.it). È essenziale indicare nell'email:

  • nome, cognome e numero di matricola;
  • il corso di laurea al quale si è iscritti;
  • l'eventuale frequenza dell'insegnamento in "Conflitto, sicurezza e statebuilding", con relativo anno accademico di frequenza;
  • l'eventuale superamento dell'esame di "Conflitto, sicurezza e statebuilding", con relativa data e voto.

Come precedentemente indicato, al fine di tenere le esercitazioni in modo efficace, le iscrizioni al laboratorio sono aperte a un numero limitato di studenti (32). Sono titoli preferenziali di ammissione al laboratorio, in ordine di importanza decrescente (e fino ad esaurimento dei posti disponibili).

  • l'iscrizione al CdLM in Scienze Internazionali unita alla frequenza del corso in "Conflitto, sicurezza e state-building" nello stesso semestre;
  • l'iscrizione al CdLM in Scienze Internazionali unita all'aver superato l'esame di "Conflitto, sicurezza e state-building";
  • la sola l'iscrizione al CdLM in Scienze Internazionali.

Coloro che si trovino in condizione diversa verranno ammessi in misura della disponibilità di posti residua.

Registration to the workshop will be open from October 8th. Starting from that date it will be possible to indicate interest in taking part to the workshop in class (preferably) or alterantively by sending an email to the lecturer (stefano.ruzza@unito.it). It is essential to indicate in the email:

  • your name, surname and student number;
  • to which program are you enrolled;
  • if you are attending/have attended the course on "Conflict, security and statebuilding" (and in which academic year if you attended it in the past);
  • if you have passed already the exam on "Conflict, security and statebuilding". If yes, please also indicate your final mark and the date in which you held the exam.

The workshop is open to a limited number of students (32). The preferential qualifications for admission, in decreasing order of importance, are as follows:

  • enrolment in the Scienze Internazionali master program, complemented with attendance of the course in "Conflict, security and statebuilding" in the same semester in which the workshop is taking place;
  • enrolment in the Scienze Internazionali master program, complemented with having already passed the exam in "Conflict, security and statebuilding";
  • enrolment in the master degree of International Sciences only.

Those in different conditions will be admitted to the workshop if there is residual allowance.

 
Oggetto:
Ultimo aggiornamento: 02/12/2019 13:20
Non cliccare qui!