Vai al contenuto principale
Coronavirus: aggiornamenti per la comunità universitaria / Coronavirus: updates for UniTo Community
Oggetto:
Oggetto:

CULTURE DELL'INFANZIA E DIRITTI DEI BAMBINI

Oggetto:

CHILDHOOD CULTURES AND CHILDREN'S RIGHTS

Oggetto:

Anno accademico 2020/2021

Codice dell'attività didattica
CPS0545
Docente
Roberta Bosisio (Titolare dell'insegnamento)
Corso di studi
Corso di laurea magistrale in Politiche e servizi sociali (Classe LM-87)
Corso di laurea magistrale in Sociologia (Classe LM-88)
Anno
1° anno
Periodo didattico
Secondo semestre
Tipologia
Affine o integrativo
Crediti/Valenza
9 PSS / 6 SOCI
SSD dell'attività didattica
SPS/12 - sociologia giuridica, della devianza e mutamento sociale
Modalità di erogazione
A distanza
Lingua di insegnamento
Italiano
Modalità di frequenza
Facoltativa
Tipologia d'esame
Scritto ed orale
Prerequisiti

Conoscenze di base di sociologia

Basic knowledge in sociology

Oggetto:

Sommario insegnamento

Oggetto:

Obiettivi formativi

L'insegnamento, in quanto disciplina affine/integrativa sociologica di primo anno - coerentemente con gli obiettivi del Corso di laurea indicati nella Scheda Unica Annuale, relativi a "Conoscenza e comprensione", "Capacità di applicare conoscenza e comprensione" - intende integrare le conoscenze e competenze di base in sociologia acquisite nel corso di studio di primo livello, fornendo un approfondimento sul tema specifico dell'infanzia in prospettiva sociologica.  A tal fine saranno introdotti a) i principali modelli interpretativi dell'infanzia attraverso un excursus storico per arrivare alle teorie attuali; b) la nascita e l'evoluzione dell'idea dei bambini come soggetti di diritto; c) i metodi e le tecniche utilizzate per fare ricerca in ambito sociologico con i bambini e le connesse questioni etiche; d) le implicazioni delle diverse teorizzazioni e rappresentazioni dell'infanzia sulle politiche sociali e le pratiche professionali e di ricerca.

The course, as integrative discipline in the first year, and in line with the objectives specified in the documents of the degree ("knowledge and understanding skills", "ability to apply knowledge and understanding"), aims to give students the opportunity to integrate basic knowledge and competences acquired in the first level degree, providing an in depth analysis of the specific topic of childhood in a sociological perspective. To this end students will be introduced to a) the main interpretive models of childhood starting from a historical excursus to arrive to the current theories; c) the methods and techniques used to do sociological research with children and the related ethical issues; d) the implications of the different interpretive theories and representations of childhood on social policies and professionals and research practices.

Oggetto:

Risultati dell'apprendimento attesi

1) Conoscenza e comprensione: al termine dell'insegnamento occorrerà dimostrare di aver acquisito familiarità con i concetti e le principali teorie alla base della sociologia dell'infanzia e le sottostanti rappresentazioni dell'infanzia, dei diritti e del benessere dei bambini e delle bambine; di aver acquisito  le competenze teoriche per interpretare le situazioni e le problematiche concernenti l'infanzia nelle società contemporanee nell'attuale contesto di globalizzazione, i metodi appropriati per fare ricerca con i bambini e le bambine e le connesse implicazioni etiche.

2) Capacità di applicare conoscenza e comprensione: al termine dell'insegnamento occorrerà dimostrare di essere in grado mettere in relazione le diverse concettualizzazioni dell'infanzia, del benessere e dei diritti dei bambini e delle bambine con le pratiche professionali e di ricerca; di utilizzare le conoscenze apprese per intervenire così come di pianificare e valutare gli interventi per affrontare le problematiche che coinvolgono i bambini e le loro famiglie nelle società complesse contemporanee.

1) Knowledge and understanding: student will be familiar with the concepts and most relevant theories of the sociology of childhood, the underlying representations of childhood, rights and well-being of children. The will have acquired the theoretical knowledge to interpret situations and problems concerning childhood in contemporary societies in the current context of globalization; the appropriate methods to do research with children and the related ethical implications.

2) Ability to apply knowledge and understanding: students will be able to relate the different conceptualizations of childhood, welfare and rights of children with professional and research practices; to use the knowledge learned to intervene as well as to plan and evaluate the interventions to address the problems involving children in contemporary complex societies.

Oggetto:

Modalità di insegnamento

A lezioni frontali si affiancheranno momenti di discussione e la presentazione da parte degli studenti di approfondimenti tematici.

E' consigliata la frequenza

Per chi frequenta è obbligatoria la registrazione all'insegnamento entro la seconda lezione. Inoltre, si precisa che non si devono superare 6 ore di assenza. 

Le modalità di svolgimento dell’attività didattica potranno subire variazioni in base alle limitazioni imposte dalla crisi sanitaria in corso. In ogni caso è assicurata la modalità a distanza per tutto l’anno accademico.

Lectures will be accompanied by discussions on specific topics and by the presentation by students of thematic insights.

Attendance is recommended

Attending students have to register until the second lesson. Moreover, non more than 6 hours of absence are allowed.

Teaching methods may vary in accordance to the limitations imposed by the current health crisis. In any case, remote mode will be ensured for the entire academic year.

Oggetto:

Modalità di verifica dell'apprendimento

L'esame è scritto e orale e si terrà in presenza.

PER CHI FREQUENTA: L'esame consisterà a) in una prova scritta intermedia costituita da domande di vario tipo, b) nella redazione di un lavoro scritto di approfondimento, preparato in coppia o in piccoli gruppi (fino a 4), su un tema inerente la disciplina concordato con la docente, c) nella  presentazione alla classe, durante le lezioni, del lavoro scritto.

Il lavoro scritto, della lunghezza compresa tra 6000 e 9000 parole a seconda del numero di componenti, dovrà essere consegnato per la valutazione entro 10 giorni dalla data dell'esame. Il voto finale sarà così composto dato dalla valutazione della prova intermedia (30%), della  presentazione (30%) e del lavoro scritto (restante 40%).

PER CHI NON FREQUENTA: l'esame consisterà in un lavoro individuale scritto di approfondimento su un tema inerente la disciplina concordato con la docente, della lunghezza di 6.000 parole, e in un orale sugli argomenti del corso. Il lavoro scritto dovrà essere consegnato per la valutazione entro 10 giorni dalla data dell'esame. Il voto finale sarà dato dalla media dei voti ottenuti per il lavoro scritto e per la prova orale.

L'esame è finalizzato a verificare:

a) la padronanza dei concetti fondamentali

b) la conoscenza delle diverse teorie interpretative e il loro utilizzo per leggere i diversi fenomeno concernenti l'infanzia, la sua tutela e i suoi diritti;

c) la conoscenza dei metodi e le tecniche adottate nella ricerca con bambini e adolescenti

I criteri per la valutazione saranno i seguenti:

a) Correttezza

b) Completezza

c) Chiarezza espositiva e proprietà di linguaggio

d) Capacità di analisi e capacità critica.


Coloro che dopo essersi iscritti/e decidono di non sostenere l'esame sono tenuti a cancellare la proria iscrizione, e coloro che hanno superato l'esame sono tenuti a cancellare l'eventuale iscrizione agli appelli successivi.

Per gli studenti Erasmus è prevista la possibilità di sostenere l’esame in inglese. Si invitano gli studenti Erasmus a contattare la docente durante il periodo di svolgimento delle lezioni.

The exam is written and oral.

FOR ATTENDING STUDENTS: The exam will consist in: a) an intermediate written test consisting of various types of questions, b) a paper, prepared in pairs or in small groups (up to 4), on a topic decided togetherwith the teacher, c) the presentation to the class, during the lessons, of the paper.

The paper (6000 to 9000 words, depending on the number of components) must be delivered for evaluation within 10 days from the exam date. The final mark will be made up of the evaluation of the intermediate test (30%), of the presentation (30%) and of the written work (remaining 40%).

FOR NON ATTENDING STUDENTS: the exam will consist in a written paper (6.000 words) on a topic related to the discipline decided with the teacher, and in an oral test on the topics covered in the course.The paper must be delivered for the evaluation within 10 days of the exam date. The final grade will be the average of the marks obtained for the paper and in the oral test.

The test aims aims at verifying:

a) knowledge of the basic concepts used in the discipline 

b) knowledge of different sociological theories on childhood and their use

c) knowledge of research methods and techniques adopted in research with children.

The criteria for the evaluation of the test will be the following:

a) Accuracy

b) Completeness

c) Clarity and appropriate vocabulary

d) Capacity of analysis and critical skills.

Those who after registering decide not to take the exam are required to cancel their registration, and those who have passed the exam are required to cancel any registration for subsequent exam sessions.

Erasmus students may take the exam in English. Erasmus students are invited to contact the teacher during the course.

Oggetto:

Attività di supporto

Non sono previste attività di supporto.

 

There are no support activities.

Oggetto:

Programma

L'insegnamento si propone di analizzare le principali teorie sociologiche sull'infanzia in occidente.

A partire da un'analisi di come nelle scienze sociali e in sociologia in particolare l'infanzia è stata concettualizzata, studiata e rappresentata nel corso della storia si arriverà ad affrontare le principali teorie contemporanee.

Inoltre si mostrerà come la concezione dell'infanzia abbia influenzato e influenzi i discorsi sui diritti dei bambini e delle bambine e sul loro benessere, così come le pratiche professionali e di ricerca, e quindi anche i modi di intendere la tutela e la promozione e dei diritti e del benessere dei bambini.

Infine parte delle lezioni sarà dedicata al tema della ricerca in ambito sociologico con i bambini, soffermandosi sulle questioni etiche e metodologiche.

Saranno in particolare affrontati i seguenti argomenti:

-      L'infanzia come costruzione sociale (natural childhhood vs cultural childhood, non una infanzia ma più infanzie)

-      Le diverse rappresentazioni dell'infanzia nella storia, nelle scienze sociali e in sociologia

-      Attuali rappresentazioni dell'infanzia

-      Le teorie sociologiche contemporanee dell'infanzia (bambini come gruppo minoritario, l'infanzia come categoria sociale…)

-      Infanzia e socializzazione (diverse concezioni di socializzazione)

-      La partecipazione dei bambini

-      I bambini come attori sociali

-      L'agency dei bambini

-      I diritti dei bambini e delle bambine: evoluzione della concezione di diritti dei bambini (dai diritti di protezione ai diritti di partecipazione e autonomia) e loro implementazione (dibattito e problematiche)

-      I bambini nella ricerca sociologica: Come fare ricerca con i bambini (questioni etiche, questioni metodologiche)

-      Implicazioni delle rappresentazioni dell'infanzia sulle pratiche professionali e di ricerca

-      Bambini e bambine e welfare,  bambini e bambine nel welfare

The course aims to analyze the main sociological theories on childhood in western culture. Starting from an analysis of how in the social sciences and in sociology in particular childhood has been conceptualized, studied and represented throughout history we will focus on the main contemporary theories. In addition, it will show how the concept of childhood has influenced and influences discourses on the rights and well-being of children, as well as professional and research practices, and therefore also the way of understanding the protection and promotion of children's rights and well-being . Finally, part of the course will be dedicated to the topic of sociological research with children, focusing on ethical and methodological issues. In particular, the following topics will be addressed:

-      Childhood as a social construction (natural childhhood vs cultural childhood, not one childhood but more childhoods)

-      The different representations of childhood in history, in the social sciences and in sociology

-      Current representations of children

-      The contemporary sociological theories of childhood (children as a minority group, childhood as a structural category of society ...)

-      Childhood and socialization (different conceptions of socialization)

-      The participation of children

-      Children as social actors

-      The agency of children

-      The rights of children: evolution of the conception of children's rights (from protection rights to participation rights and autonomy) and their implementation (debate and problems)

-      Children in sociological research: how to do research with children (ethical questions, methodological questions)

-      Implications of children's representations on professionals' practices and research

-      Children and welfare, Children in the welfare

Testi consigliati e bibliografia

Oggetto:

I materiali didattici e bibliografici di seguito indicati riguardano frequentanti e non frequentanti.

Materiale didattico caricato sulla pagina dell'insegnamento sulla piattaforma MOODLE

Libri

a) Caterina Satta (2012), Bambini e adulti: la nuova sociologia dell'infanzia, Carocci.

b) Heinz Hengst e Helga Zehier (a cura di) (2004), Per una sociologia dell'infanzia, Franco Angeli (Il volume è difficiilmente reperibile, ma è presente in tre biblioteche di Unito)

c) Roberta Bosisio e Paola Ronfani (2015), Le famiglie omogenitoriali. Responsabilità, regole e diritti, Carocci 

Articoli

a) Michael Freeman (2012), Introduction, in Michael Freeman (ed), Law and Childhood Studies. Current Legal Issues Volume 14, Oxford University Press, pp. 1-9.

b) Michael Freeman (2012), Toward a Sociology of Children's Rights, in Michael Freeman (ed), Law and Childhood Studies. Current Legal Issues Volume 14, Oxford University Press, pp. 29-38.

c) Roberta Bosisio (2006), Il percorso dell'infanzia nel mondo dei diritti, in Francesca Mazzucchelli (a cura di), Viaggio attraverso i diritti dell'infanzia e dell'adolescenza, Franco Angeli, pp. 25-48.

d) Roberta Bosisio (2012), Children's right to be heard. What children think, International Journal of Children's Rights, 20, pp. 141-154.

e) Jens Qvortrup (2008), Childhood in Welfare State, in Alliso Jamees and Adrian L. James (eds), European Childhoods. Cultures, Politics and Childhoods in Europe, Palgrave Macmillan, pp. 216-233.

f) Kellett M. (2005), Children as active researchers: a new research paradigm for the 21st century? NCRM Methods Review Papers NCRM/003. ESRC National Centre for Research Methods

g) Derbyshire P, Macdougall C, Schiller W. (2005), Multiple Methods in qualitative research with children: more insight or just more?, in Qualitative Research, 5, pp.417-436.

Teaching and bibliographic materials  mentioned below are adressed to attending and non-attending students.

Teaching materials available in the course page on Moodle.

Books

a) Caterina Satta (2012), Bambini e adulti: la nuova sociologia dell'infanzia, Carocci.

b) Heinz Hengst e Helga Zehier (a cura di) (2004), Per una sociologia dell'infanzia, Franco Angeli.

c) Roberta Bosisio e Paola Ronfani (2015), Le famiglie omogenitoriali. Responsabilità, regole e diritti, Carocci 

*Coloro che sostengono l'esame solo per 6 CFU non dovranno portare il libro di Bosisio e  Ronfani (2015), Le famiglie omogenitoriali.

Articles

a) Michael Freeman (2012), Introduction, in Michael Freeman (ed), Law and Childhood Studies. Current Legal Issues Volume 14, Oxford University Press, pp. 1-9.

b) Michael Freeman (2012), Toward a Sociology of Children's Rights, in Michael Freeman (ed), Law and Childhood Studies. Current Legal Issues Volume 14, Oxford University Press, pp. 29-38.

c) Roberta Bosisio (2006), Il percorso dell'infanzia nel mondo dei diritti, in Francesca Mazzucchelli (a cura di), Viaggio attraverso i diritti dell'infanzia e dell'adolescenza, Franco Angeli, pp. 25-48.

d) Roberta Bosisio (2012), Children's right to be heard. What children think, International Journal of Children's Rights, 20, pp. 141-154.

e) Jens Qvortrup (2008), Childhood in Welfare State, in Alliso Jamees and Adrian L. James (eds), European Childhoods. Cultures, Politics and Childhoods in Europe, Palgrave Macmillan, pp. 216-233.

f) Kellett M. (2005), Children as active researchers: a new research paradigm for the 21st century? NCRM Methods Review Papers NCRM/003. ESRC National Centre for Research Methods

g) Derbyshire P, Macdougall C, Schiller W. (2005), Multiple Methods in qualitative research with children: more insight or just more?, in Qualitative Research, 5, pp.417-436.



Oggetto:

Note

Il corso si terrà nel secondo semestre, giovedì e venerdì dalle 9.00 alle 12.00

E' consigliata la frequenza

Le modalità di svolgimento dell’attività didattica potranno subire variazioni in base alle limitazioni imposte dalla crisi sanitaria in corso. In ogni caso è assicurata la modalità a distanza per tutto l’anno accademico.

Attendance is recommended

Teaching methods may vary in accordance to the limitations imposed by the current health crisis. In any case, remote mode will be ensured for the entire academic year.

Oggetto:
Ultimo aggiornamento: 27/05/2021 08:57