Vai al contenuto pricipale
Oggetto:
Oggetto:

RELAZIONI INTERNAZIONALI (LAUREA TRIENNALE)

Oggetto:

INTERNATIONAL RELATIONS

Oggetto:

Anno accademico 2013/2014

Codice dell'attività didattica
SCP0163 - SCP0394
Docente
Anna Caffarena (Titolare dell'insegnamento)
Corso di studi
Corso di studio triennale in Scienze politiche e sociali (Classe L-36)
Corso di studio triennale in Scienze internazionali, dello sviluppo e della cooperazione (Classe L-36)
Anno
1° anno 3° anno
Tipologia
Caratterizzante
Crediti/Valenza
12 (SISCO) o 9 (SPS)
SSD dell'attività didattica
SPS/04 - scienza politica
Modalità di erogazione
Tradizionale
Lingua di insegnamento
Italiano
Modalità di frequenza
Facoltativa
Tipologia d'esame
Scritto ed orale
Prerequisiti
Nessuno
Oggetto:

Sommario del corso

Oggetto:

Obiettivi formativi

Scopo del corso è mettere lo studente in condizione di conoscere e discutere le interpretazioni dei principali fenomeni della vita internazionale formulate nell’ambito delle Relazioni internazionali, maturando al tempo stesso un’adeguata consapevolezza dei problemi metodologici che dall’analisi della politica mondiale emergono.

Il corso si propone inoltre di favorire l’acquisizione, da parte degli studenti, delle competenze necessarie ad attivare tali conoscenze in contesti professionali e per scopi diversi. La capacità di sviluppare in modo autonomo un discorso sulla politica internazionale contemporanea sarà coltivata attraverso esercizi di lettura attiva di testi (saggi, articoli giornalistici, documenti ufficiali, report) e discussioni guidate.

 

Oggetto:

Risultati dell'apprendimento attesi

Al termine del corso lo studente dovrà dimostrare di aver acquisito familiarità con il lessico disciplinare e una buona conoscenza dei principali approcci teorici trattati, inclusi i nodi metodologici che li caratterizzano. Lo studente dovrà saper discutere criticamente quelle rappresentazioni dei fenomeni politico-internazionali presenti in letteratura e nel dibattito pubblico che in molte circostanze influenzano osservatori e decisori.  

 

Modalità di verifica

Studenti frequentanti

L’esame prevede due prove che vertono sui temi trattati a lezione. Entrambe  comprendono domande a corrispondenza, a scelta multipla, e a risposta aperta (dalle tre righe alla pagina intera). La prima prova si svolgerà una volta terminata la terza unità di lavoro (vedi Programma). La seconda prova, proposta a fine corso, sarà rivolta in modo particolare ad accertare conoscenze e abilità maturate dagli studenti durante le sessioni-laboratorio. Ciascuna prova verrà valutata in trentesimi e il voto finale sarà dato dalla media dei due risultati. Per superare l’esame occorre che entrambe le prove siano sufficienti (18/30). Una prova orale, facoltativa, è riservata a quegli studenti che desiderino migliorare il voto ottenuto negli scritti. La valutazione della prova orale avverrà sulla base dei seguenti due parametri: capacità di organizzare discorsivamente la conoscenza; capacità di ragionamento critico sullo studio realizzato.

Durante il corso sono previste occasioni di valutazione formativa, che non concorrono cioè alla determinazione del voto finale, ma possono consentire allo studente di meglio calibrare la propria preparazione per raggiungere il risultato desiderato.

 

Studenti non frequentanti

L’esame prevede:

a) una prova composta da domande a scelta multipla, a corrispondenza e a risposta aperta sui contenuti del testo 1 (vedi Testi consigliati) per accertare il livello di padronanza delle nozioni fondamentali (20 punti su 30). La prova viene somministrata in occasione di ogni appello ufficiale.

b) a seguire, e soltanto una volta che lo studente abbia superato la prova scritta (punteggio minimo 12/20), un esame orale sul testo 2 (vedi Testi consigliati, 10 punti su 30). La valutazione della prova orale avverrà sulla base dei seguenti tre parametri: conoscenza delle nozioni fondamentali presenti nel testo 2; capacità di organizzare discorsivamente la conoscenza; capacità di ragionamento critico sullo studio realizzato.


 

 

 

Oggetto:

Attività di supporto

Le sessioni-laboratorio saranno precedute da una lezione dedicata a "Come si legge e come si scrive un saggio nelle Relazioni internazionali".

Come indicato nella sezione Modalità di verifica, durante il corso sono previste occasioni di valutazione formativa

Oggetto:

Programma

Il corso è strutturato in cinque unità di lavoro. La prima, di taglio introduttivo, propone i temi e richiama i problemi che caratterizzano lo studio della politica mondiale, a partire dal dibattito sulla sua natura. Le successive quattro unità sono dedicate ai principali filoni di analisi delle Relazioni internazionali: realismo, liberalismo, scuola inglese e costruttivismo, International Political Economy.

Ogni unità di lavoro si conclude con una sessione-laboratorio organizzata attorno alla lettura attiva e discussione guidata di materiali messi a disposizione dalla docente o reperibili su portali web di istituzioni o centri di ricerca. L’insieme delle attività di laboratorio - che costituisce una sorta di sezione monografica del corso - consentirà agli studenti di applicare le conoscenze teorico-metodologiche acquisite all’analisi di un tema cruciale della politica internazionale contemporanea, quello delle sfide alle quali l'ordine internazionale è sottoposto per effetto delle trasformazioni in corso nella sfera politica globale.

 

Oggetto:

Testi consigliati e bibliografia

Il testo di riferimento per la parte istituzionale è:

R. Jackson e G. Sørensen, Relazioni internazionali, trad. it. Egea, seconda ed. Milano 2008 (testo 1).

 

Per gli studenti frequentanti questa lettura sarà integrata dai materiali indicati durante le lezioni.

Gli studenti non frequentanti prepareranno anche un testo a scelta tra: F. Andreatta, Alla ricerca dell’ordine mondiale, il Mulino, Bologna 2004, oppure A. Caffarena, Le organizzazioni internazionali, il Mulino, Bologna 2009 seconda ed., oppure G. J. Ikenberry, America senza rivali?, trad. it. il Mulino, Bologna 2004 (testo numero 2)

Gli studenti che desiderano essere assistiti nella scelta del testo 2 sono invitati a contattare la docente.

 

 

Oggetto:

Note

 

Oggetto:
Ultimo aggiornamento: 10/06/2014 11:16
Non cliccare qui!