Vai al contenuto pricipale

Master di I e II livello

Analisi Dati per la Business Intelligence e Data Science

Il Master risponde all'esigenza delle Aziende di disporre di moderne professionalità in ambito ICT e Analytics, capaci di tradurne le esigenze informative e di comunicazione in progetto esecutivo, trattando con la statistica (data mining) e producendo report comprensibili a partire da una conoscenza profonda dei dati e della loro struttura.
In particolare il Master favorisce la formazione di professionisti specializzati nell’utilizzo delle tecniche di Data Science per tutte le aziende che posseggano o trattino, per la natura del loro business, grandi masse di dati: banche, assicurazioni, grandi imprese manifatturiere e di servizio, tutta la pubblica amministrazione (enti e servizi), grandi catene commerciali e reti di vendita.
Altri potenziali interessati sono tutti coloro che per la necessità della loro professione devono trattare i dati: enti di ricerca, fondazioni, Università, Media, ecc.
Il Master è rivolto pertanto sia ai neolaureati, sia a persone già occupate interessate ad aggiornare il proprio profilo professionale allineandolo sulle nuove competenze richieste dal mercato del lavoro o ad inserirsi nel settore grazie alle competenze acquisite durante l’esperienza formativa.
Per informazioni: info@corep.it
Scadenza iscrizioni: 18/12/2019
Sito

Progettazione e Management del Multimedia per la Comunicazione
Master istituito dai Dipartimenti di Studi Umanistici (capofila) - Culture Politica e Società  - Informatica - Filosofia e Scienze dell'Educazione Gestione amministrativa contabile del COREP
Scadenza iscrizioni: 11/11/2019
Sito

Progettazione, Comunicazione e Management del Turismo Culturale

Obiettivo del master è quello di trasferire le competenze tecniche e manageriali per formare professionisti che possano vantare una preparazione specifica e mirata per operare nel mondo della cultura ad ampio raggio, dal settore pubblico a quello privato, nella prospettiva di potenziare l’attrattività turistica che il sistema cultura esercita, e il suo ruolo come attore dello sviluppo turistico locale.
Alla luce delle attuali richieste e necessità da parte del mondo del lavoro di doti sempre più spiccate di versatilità, si ritiene che il piano didattico debba essere caratterizzato da una impostazione fortemente multidisciplinare in cui, al necessario approfondimento culturale accademico a cura di docenti di provenienza universitaria, debba affiancarsi una formazione volta a creare solide competenze concrete di management, economia, marketing e comunicazione della cultura apprese anche attraverso case history e testimonianze aziendali a cura di manager, consulenti e imprenditori del settore. Uno spazio significativo dovrebbe essere riservato alla formazione sull’innovazione tecnologica, sui media digitali e sulla multimedialità in senso lato, formazione finalizzata non solo alla conoscenza degli ambiti indicati, ma anche al loro utilizzo pratico, compreso il settore del filmmaking e degli ambienti mediali integrati (offline-online). Il percorso formativo dovrebbe completarsi con esercitazioni pratiche, workshop, partecipazione e visite a mostre ed eventi e l’esercitazione finale consistere nell’ideazione e realizzazione di un progetto culturale.
Per informazioni: info@corep.it
Scadenza iscrizioni: 15/10/2019
Sito

Sostenibilità Ambientale e delle Reti Agroalimentari

Il Master è progettato nell’ambito delle attività Cattedra Unesco sul tema dello Sviluppo Sostenibile e la Gestione del Territorio dell’Università degli Studi di Torino.
La creazione di processi produttivi sostenibili rappresenta una delle sfide più impegnative della società del XXI secolo ed il settore agroalimentare è ampiamente toccato da tale processo di transizione.
Il master rappresenta un’occasione unica per studenti interessati a dedicare la propria futura attività lavorativa allo sforzo di immaginazione e concretizzazione necessario alla trasformazione di questo settore produttivo.
Il programma di studi è mirato ad accrescere la comprensione della complessità delle odierne filiere agroalimentari attraverso l’analisi dei numerosi fattori di tipo economico, culturale, sociale ed ambientale che le caratterizzano.
Una migliore comprensione di questi driver e della loro interazione risulta infatti indispensabile per immaginarsi un futuro delle filiere agroalimentari meno impattante.
Il master ha un taglio fortemente inter e multidisciplinare dove lezioni di tipo teorico si alternano a lezioni problem-oriented, ai corsi e ai laboratori di ambito agro-ambientale si aggiungono i corsi di economia ecologica, ambientale e agraria, di sociologia dei consumi, di analisi e progettazione del territorio, e ai corsi di legislazione sulla sicurezza alimentare, si affiancano quelli di marketing e comunicazione.
L’organizzazione della didattica prevede che venga dato ampio spazio alle visite in azienda e agli incontri con professionisti del settore.
Gli studenti saranno stimolati a sviluppare capacità auto-imprenditoriali e competenze specifiche inerenti la progettazione partecipata e l’impiego di indicatori di sostenibilità socio-economico-ambientale.
Le conoscenze e competenze fornite dal master risultano di fondamentale importanza per gli operatori pubblici e privati e per tutti coloro che vogliono operare nel settore della piccola e media impresa, nelle associazioni produttori, nei consorzi e, soprattutto, nella creazione di microimprese finalizzate alla creazione di filiere agroalimentari sostenibili.
Per informazioni: info@corep.it
Scadenza iscrizioni: 25/11/2019
Sito

ICT for Development and Social good

The course aims to develop and strengthen the following competencies of participants, which includes: theoretical knowledge, practical skills, and critical thinking.
Theoretical knowledge will immerse participants into a number of methodologies, frameworks, strategies, initiatives and examples in the fields of information and communications technologies and their application in development contexts around the world.
Practical skills will develop and strengthen participant’s ability to use, adopt and re-appropriate number of tools, platforms, apps and technologies for development by applying hands-on intensive sessions, workshops and crash courses.
Critically thinking will challenge participants to think out of box and go beyond their comfortable zones by using and adopting existing examples, methodologies and tools for the local needs, as well as master the art of critique as a tool for identifying potential risk and failures
Sito


European Masters in Drug and Alcohol Studies

Gli obiettivi principali del corso sono:
1. preparare un professionista in grado di assumere responsabilità di coordinamento di servizi e progetti con un approccio multidisciplinare integrato e con una prospettiva europea;
2. formare un professionista che sappia lavorare e comunicare in modo efficace nel contesto europeo attraverso la trasmissione delle conoscenze e delle capacità necessarie a contribuire allo sviluppo e all’implementazione critica di politiche e pratiche basate su evidenze scientifiche;
3. proporre un ambiente formativo internazionale e multidisciplinare che favorisca lo scambio di esperienze;
4. offrire a studenti e docenti opportunità di scambio e di fertilizzazione multidisciplinare.
Gli obiettivi specifici sono:
1. offrire a studenti e professionisti con formazione diversa una conoscenza comune e interdisciplinare sul complesso fenomeno del consumo, abuso e dipendenza da sostanze psicoattive legali e illegali;
2. fornire strumenti conoscitivi per interpretare criticamente il fenomeno alla luce delle teorie elaborate da discipline scientifiche diverse e per applicare le teorie a strategie di intervento e di prevenzione efficaci;
3. offrire una conoscenza approfondita delle politiche in tema di sostanze legali e illegali a livello europeo e nazionale;
4. accrescere la consapevolezza dell’importanza delle influenze culturali e sociali sui consumi di sostanze legali e illegali, della conoscenza delle diverse tipologie formali e informali di reazione al fenomeno, nonché dell’influenza dei diversi fattori sociali, economici e politici sugli approcci di intervento e sulle politiche;
5. avvicinare gli studenti alle principali metodologie di ricerca al fine di sviluppare capacità di progettazione di disegni di ricerca basati su metodologie di tipo qualitativo e quantitativo;
6. fornire gli strumenti affinché le decisioni in ambito preventivo e di cura e trattamento sia assunte sulla base delle evidenze scientifiche;
7. inserire la prospettiva del consumatore sia nella ricerca sia nell’organizzazione della risposta al problema come significativo punto di osservazione del fenomeno;
8. sviluppare abilità nell’applicazione di concetti e teorie criminologiche per la comprensione dell’uso e abuso di sostanze e del conseguente controllo.
Sito

 

Management of Development
La crescente globalizzazione sta modificando i parametri dello sviluppo socio-economico. I paesi del Sud globale, tuttavia, continuano ad avere un accesso limitato al capitale privato; non possono contare su un’adeguata cooperazione allo sviluppo e devono fronteggiare problemi quali la povertà, il basso livello di sviluppo sociale, il degrado ambientale e l’instabilità politica.
Le istituzioni – sia dei paesi ad economia avanzata, sia dei paesi a basso reddito – hanno realizzato la necessità di intervenire in misura crescente nell’ambito dello sviluppo. Alle Università si richiede con frequenza sempre maggiore la formazione di laureati con specifiche conoscenze e professionalità nel settore. Il Master nasce dalla esigenza di colmare una lacuna nella formazione di professionisti con specifiche competenze, e intende offrire una panoramica aggiornata su aspetti, prospettive ed indici concernenti lo sviluppo. E’ finalizzato ad esaminare il processo di sviluppo in una prospettiva sociale, economica e giuridica.
E’ un Master di I° livello che si rivolge a chi abbia conseguito la laurea triennale, la laurea specialistica o la laurea secondo gli ordinamenti didattici previgenti al D.M. 509/1999 e porta al conseguimento del “Master Universitario in Management of Development”.
Per informazioni: mandev@itcilo.org


Social Innovation for Sustainable Development
Il Master in Social Innovation for Development è rivolto a giovani laureati, professionisti nel settore del social business, funzionari pubblici operanti nel settore delle politiche sociali, giovani social innovators e imprenditori sociali che aspirano a sviluppare conoscenze e capacità tecniche per elaborare soluzioni innovative in risposta alle esigenze sociali emergenti.

Il Master si sviluppa in un modulo a distanza e quattro moduli frontali, ciascuno finalizzato ad analizzare un differente aspetto della Social Innovation.
Modulo (A) I fattori chiave del cambiamento , le trasformazioni sociali e l’innovazione per lo Sviluppo Sostenibile . (Formazione a distanza).
Obiettivo: Esaminare i fattori chiave del cambiamento e analizzare il relativo impatto sul lavoro e sulla società nella prospettiva ILO sul futuro del lavoro.
Modulo (B) Politiche e strumenti dell’Innovazione Sociale e il contributo agli Obiettivi dello Sviluppo Sostenibile.
Obiettivo: Analizzare l'approccio dell'innovazione sociale e valutare le implicazioni e gli strumenti dal punto di vista delle politiche a supporto dello sviluppo di reti per elaborare soluzioni innovative con impatto sociale.
Modulo (C) Innovation lab: dalle idee al business sociale. Il modello del social business.
Obiettivo: Identificare e mettere in pratica i passaggi chiave per sostenere il cambiamento sociale attraverso la progettazione dell'innovazione sociale e l’applicazione del modello del social business.
Modulo (D) Social Impact finance: la sostenibilità del social business.
Obiettivo: Esaminare i vari strumenti finanziari a l'impatto sociale e approfondire le diverse modalità per attrarre investimenti esterni.
Modulo (E ) L’importanza di misurare l’impatto sociale
Obiettivo: Analizzare la complessità della misurazione dell'impatto sociale e esaminare i diversi approcci e strumenti.
Per informazioni: turinschool@itcilo.org

Public Policy and Social Change

Il Master prepara esperti in grado di identificare ed analizzare in modo sofisticato i fenomeni di cambiamento sociale e demografico e le sue conseguenze per le società europee, le interdipendenze tra le varie aree di politica pubblica e le interazioni fra i diversi livelli di governance (globale, europea e nazionale). Il diplomato è in grado di valutare gli esiti delle politiche pubbliche esistenti e di immaginare gli strumenti regolativi necessari per rispondere alle sfide poste dal cambiamento sociale e demografico. Ha solide nozioni teorico-analitiche sulla relazione tra democrazia, welfare e modelli di capitalismo ed una conoscenza approfondita del policymaking e delle politiche dell’Unione europea e della governance economica globale.
Il diplomato del master può svolgere ricerca applicata, fornire consulenze, lavorare come project officer o come policymaker presso centri e istituzioni di ricerca sociale, amministrazioni pubbliche, istituzioni comunitarie, organizzazioni internazionali, organizzazioni non governative e imprese specializzate in auditing e impact assessment delle politiche sociali. Il diplomato del master è inoltre perfettamente equipaggiato per iniziare una carriera di ricerca accademica attraverso un dottorato di ricerca in qualunque istituzione accademica mondiale.

Organizzazione e Sviluppo delle Risorse Umane 

Un'economia globalizzata e auspicabilmente basata sulla conoscenza implica una significativa evoluzione delle funzioni della gestione del personale, corrispettiva alla crescente importanza delle risorse umane per la competitività delle imprese e l’efficienza delle amministrazioni pubbliche nel rispondere alle nuove richieste che il contesto economico e sociale rivolge loro. Da un lato, i processi relativi alla gestione amministrativa del personale diventano sempre più spesso oggetto di esternalizzazioni, mentre acquistano una crescente importanza, anche nelle piccole e medie imprese, quelli relativi all'organizzazione del lavoro e al disegno delle posizioni, allo sviluppo professionale dei dipendenti, alla loro motivazione all'impegno lavorativo autonomo e responsabile, al loro coinvolgimento attivo. Dall'altro lato, la gestione efficace di questi processi viene a dipendere in misura crescente dalla capacità di comprendere le logiche sottostanti le opzioni a disposizione dei decisori e il loro collegamento con le altre funzioni organizzative, di valutare il loro contributo alla redditività, all’efficienza e alla qualità dei servizi, di definire piani d'azione, misurando via via i risultati ottenuti, nonché di confrontare sistematicamente opzioni e risultati con le migliori pratiche a livello internazionale.
Il Master si propone di rispondere a queste esigenze, offrendo una formazione che integra i saperi relativi alle quattro aree scientifico disciplinari più rilevanti in materia di organizzazione e lavoro (diritto, economia, psicologia, sociologia),  utili per interpretare i mutevoli scenari istituzionali, giuridici ed economici  del lavoro,   con quelli relativi alle metodologie e tecniche manageriali nel campo della ricerca e selezione del personale, dell'analisi organizzativa, della valutazione e dello sviluppo delle competenze, dell'analisi dei fabbisogni formativi e della predisposizione di relativi piani, delle politiche retributive, delle relazioni sindacali.
Il Master si articola in due percorsi -  il percorso impresa e il percorso pubblica amministrazione -  in ragione delle specificità assunte  dai processi di gestione del personale nei due comparti riguardo soprattutto agli obblighi del pubblico funzionario,  ai quadri normativi che disciplinano il  reclutamento e la selezione del personale, al sistema di relazioni sindacali, alla gestione delle progressioni di carriera e della retribuzione variabile, alla relazione di servizio con l’utenza. I due percorsi di 70 CFU prevedono 456 ore d’aula per il percorso Impresa e 464 per il percorso Pubblica Amministrazione, di cui 288 dedicate alla parte comune, volta all’acquisizione delle competenze basilari della professione, e un tirocinio di 500 ore o un project work svolto presso imprese, pubbliche amministrazioni, associazioni datoriali, organizzazioni sindacali. Per rafforzare la dimensione internazionale della formazione dei partecipanti, il master prevede la possibilità di promuovere tirocini all’estero presso imprese e organizzazioni impegnate in esperienze particolarmente avanzate nel governo delle relazioni di lavoro. Si tratta di un’iniziativa subordinata alla possibilità di reperire le risorse per erogare adeguate borse di studio a sostegno dei costi sostenuti nella permanenza all’estero.
Al fine di realizzare una forte integrazione tra lo sviluppo di capacità di analisi delle situazioni e dei problemi  e lo sviluppo di competenze progettuali ed operative, in entrambi i percorsi le lezioni saranno intrecciate con attività seminariali, esercitazioni e attività  di problem solving guidate da tutor, caratterizzate da modalità di cooperative learning, e l’esperienza di lavoro realizzata tramite il tirocinio. Inoltre, sono previste attività di formazione a distanza (FAD), soprattutto sui contenuti più formali e istituzionalizzati delle diverse discipline, sia per fornire un supporto didattico allo studio individuale e un feedback più puntuale ai processi di apprendimento individuale sia per lasciare  maggiore spazio all’attività d’aula dedicate all’applicazione operativa di modelli concettuali,  metodi manageriali, politiche gestionali. Accanto al lavoro d’aula sono previste forme di apprendimento sul campo con visite guidate alle imprese, collegate a momenti seminariali in situ. L’impostazione dei singoli moduli formativi, sebbene sia fortemente orientata a sviluppare le competenze specifiche connesse alla figura professionale in uscita, è improntata ad  una logica di trasversalità professionale per rispondere al dato organizzativo che vede la funzione di gestione del personale presente in tutte le posizioni di line. Pertanto, le competenze acquisite, seppur focalizzate su una figura professionale specifica trovano impiego in tutte le posizione che comportino gestione del personale.
Il Master si rivolge sia a giovani non ancora inseriti professionalmente che a lavoratori occupati, interessati a cambiare professione o ad irrobustire le competenze possedute nell'area della gestione e sviluppo del personale.
Inoltre, per sostenere l’aggiornamento professionale, in una prospettiva di lifelong learning, di persone già inserite in attività di gestione del personale, è prevista la possibilità di iscrizione a singoli moduli formativi, caratterizzati da ceppi di competenze riconoscibili nel mercato del lavoro e ad alta specializzazione. Anche per questa ragione l’intero percorso formativo adotta una struttura modulare, progettata in modo da rendere compatibile la logica sequenzialità dei moduli  e con la loro proficua fruizione autonoma.
Le attività del Master saranno concentrate in due soli giorni la settimana (venerdì mattina e pomeriggio e sabato mattina) anche per facilitare la partecipazione di quest’ultimi soggetti.
Proprio per conciliare l’impegno lavorativo con l’attività formativa, le attività didattiche sono  programmate nell’arco di un biennio, anziché di una annualità, ed è prevista la possibilità per coloro che già operano in imprese o pubbliche amministrazioni con compiti di gestione del personale di effettuare un project work in sostituzione del tirocinio.
Il diplomato del master può svolgere ricerca applicata, fornire consulenze, lavorare come project officer o come policymaker presso centri e istituzioni di ricerca sociale, amministrazioni pubbliche, istituzioni comunitarie, organizzazioni internazionali, organizzazioni non governative e imprese specializzate in auditing e impact assessment delle politiche sociali. Il diplomato del master è inoltre perfettamente equipaggiato per iniziare una carriera di ricerca accademica attraverso un dottorato di ricerca in qualunque istituzione accademica mondiale.
Per infomazioni: info@corep.it
Scadenza iscrizioni: 9/12/2019
Sito

 

 

Ultimo aggiornamento: 24/09/2019 10:55
Location: https://www.didattica-cps.unito.it/robots.html
Non cliccare qui!