Vai al contenuto pricipale

Corso di laurea magistrale in Sociologia

Classe di laurea LM-88:  SOCIOLOGIA E RICERCA SOCIALE
Coorte: 2019 (Anno Accademico 2019/2020)
Tipo di laurea: biennale
Tipo di accesso: accesso libero, 50 riservati a studenti stranieri contingentati e 5 a studenti cinesi aderenti al Programma "Marco Polo"

Corso tenuto in italiano

Sede didattica: Torino
Dipartimento di riferimento: Culture, Politica e Società
Open day: in fase di aggiornamento

Presentazione del corso di laurea magistrale nel portale Universitaly (scheda SUA)

Attività culturali e seminariali

L'offerta formativa mira a sviluppare capacità di analisi delle società contemporanee, sulla base di una robusta formazione teorica e metodologica. Quest'ultima viene approfondita tanto nel campo dei metodi qualitativi che in quello dei metodi quantitativi. A seconda del piano di studi prescelto, le competenze potranno essere orientate in tre direzioni: a) lo studio del mutamento culturale e delle problematiche dell'identità nelle società globali; b) lo studio delle diseguaglianze, delle differenze e dei modelli di cittadinanza; e c) lo studio delle trasformazioni dell'economia e del lavoro, delle modalità di funzionamento dei mercati, nonché delle organizzazioni.

bocchi occupazionali e professionali previsti per i laureati

1. Analisti e ricercatori nell'ambito delle scienze economiche, politiche, sociali e statistiche con le seguenti funzioni:

Compiti di ricerca in organizzazioni pubbliche, private e del terzo settore a livello nazionale e internazionale relativi a:

- studio e descrizione (profiling) di popolazioni, gruppi sociali e fenomeni migratori;

- studio delle caratteristiche dei contesti territoriali e delle problematiche ambientali;

- analisi delle diseguaglianze, dei bisogni e dei rischi sociali e tutela dei diritti;

- analisi dei corsi di vita e dei rapporti tra generazioni,

- studi di genere;

- analisi delle rappresentazioni sociali, dei discorsi pubblici e riconoscimento sociale;

- analisi dei consumi, degli stili di vita, delle identità collettive;

- analisi delle forme di integrazione, dei processi di regolazione economico sociale;

- analisi di fenomeni di scambio e cooperazione emergenti (Gruppi di acquisto, gestione beni comuni, sharing economy, ecc.)

- analisi dei fenomeni di corruzione e delle reti criminali;

- messa a punto di indicatori per la progettazione e valutazione di politiche e interventi;

- progettazione e realizzazione di attività di ricerca, teoriche e sperimentali, finalizzate ad ampliare e ad innovare la conoscenza scientifica dei processi sociali e la sua applicazione.

Le competenze associate alla funzione sono in particolare le seguenti:

- padronanza dei linguaggi e dei concetti delle scienze sociali;

- utilizzo di tecniche, qualitative e quantitative, di rilevazione e/o di estrazione dei dati da fonti esistenti e/o di loro analisi;

- definizione di interrogativi di ricerca sulla base delle conoscenze esistenti con l'obiettivo di contribuire ad un avanzamento  della conoscenza dei processi sociali;

- individuazione di problemi emergenti all'interno di territori e organizzazioni sociali;

- impostazione del disegno di ricerca (messa a punto di questionari o tracce per interviste e/o focus group, campionamento, analisi di banche dati esistenti, strumenti e metodi di analisi dati)

- analisi di tempi e costi della ricerca;

- stesura di report intermedi e finali;

- divulgazione dei risultati acquisiti attraverso articoli scientifici e disseminazione rivolta alla comunità scientifica, agli stakeholders e a più ampi pubblici d'interesse.

Tra gli sbocchi occupazionali possibili si segnalano in particolare i ruoli di docenza e ricerca in ambito accademico o in centri di ricerca pubblici e privati nazionali e internazionali.

 

2. Specialisti in organizzazione del lavoro e in gestione e controllo di organizzazioni pubbliche, private e del terzo settore con le seguenti funzioni:

Compiti di progettazione, gestione e controllo dei processi organizzativi in ambito pubblico, privato e nel terzo settore a livello

nazionale e internazionale relativi a:

- studio e analisi delle modalità di organizzazione del lavoro e individuazione dei fabbisogni quantitativi e qualitativi di personale

e di formazione;

- coordinamento delle attività delle organizzazioni, attuazione dei progetti e delle procedure;

- processi di cambiamento organizzativo e miglioramento dei sistemi socio-tecnici;

- introduzione e diffusione delle innovazioni e connessi problemi di cooperazione, conflitto e resistenza ai cambiamenti;

- processi di definizione degli standard di qualità;

- responsabilità sociale e bilancio sociale;

- processi decisionali intra aziendali

- cooperazione peer to peer;

- comunicazione inter funzionale a sostegno della creatività e velocità di adattamento

- gestione delle relazioni con utenti e clienti.

 Le competenze associate a questa funzione sono in particolare le seguenti:

- definizione dei problemi e ricerca delle soluzioni;

- strumenti e metodologie per analisi e valutazione dei processi organizzativi e della innovazione;

- conoscenza dei modelli di leadership;

- autonomia decisionale;

- padronanza dei linguaggi della comunicazione pubblica;

- interazione e promozione delle interazioni volte ad aumentare coordinamento e cooperazione;

- capacità di valutazione della appropriatezza delle richieste dei clienti (interni/esterni).

Tra gli sbocchi occupazionali possibili si segnalano in particolare i ruoli di dirigenti, funzionari, tecnici nel pubblico, privato e terzo settore (aree gestione del personale, marketing, amministrazione, organizzazione e qualità.); consulenti di imprese,

pubbliche amministrazioni e organizzazioni del terzo settore; analisti di mercato; addetti alla gestione e al controllo delle risorse umane e dei processi organizzativi.

 

Il Corso prepara in particolare alle professioni di:

1. Specialisti del controllo nella Pubblica Amministrazione - (2.5.1.1.2)

2. Specialisti in risorse umane - (2.5.1.3.1)

3. Specialisti dell'organizzazione del lavoro - (2.5.1.3.2)

4. Esperti nello studio, nella gestione e nel controllo dei fenomeni sociali - (2.5.3.2.1)

5. Ricercatori e tecnici laureati nelle scienze politiche e sociali - (2.6.2.7.2)

6. Docenti della formazione e dell'aggiornamento professionale - (2.6.5.3.1)

 

Obiettivi formativi

L'offerta formativa prevista risponde alla richiesta di figure professionali in grado di utilizzare al meglio le conoscenze specialistiche e le metodologie delle scienze sociali, e più nello specifico, sociologiche. La capacità di interpretare le tendenze e le opportunità di sviluppo della società contemporanea, nei suoi diversi ambiti di organizzazione funzionale e territoriale, è una risorsa sempre meno riducibile a un generico intuito e tanto meno alla argomentazione lontana da una continua verifica empirica. Un sapere tecnico propriamente sociologico correttamente sviluppato si è rivelato una risorsa importante per attrezzare o dare esecuzione a scelte di organizzazioni pubbliche, private e del terzo settore. In tutte queste organizzazioni i sociologi sono in grado di assumere funzioni di analisi organizzativa, gestione delle risorse umane, progettazione e gestione dell'informazione. E' anche evidente la possibilità che sociologi ben preparati hanno di operare nel campo delle politiche sociali, culturali, dell'immigrazione, ambientali, economiche e del lavoro. La specializzazione sociologica è poi necessaria come strumento per monitorare aspetti diversi del cambiamento sociale, a uso dell'opinione pubblica e per decisori istituzionali. Lo dimostrano la diffusione di istituti di ricerca, osservatori specializzati di fenomeni sociali, società di ricerche demoscopiche e di marketing, centri studio, e la diffusa presenza di sociologi in queste attività.

Le capacità maturate nel corso magistrale, specie quelle di tipo teorico-metodologico, sono poi congrue per accedere a dottorati in scienze sociali in Italia e all'estero.

In sintesi, il corso fornisce conoscenze e capacità di comprensione in tre aree: teorica, metodologica e applicativa. Una solida preparazione teorica e metodologica utilizzabile in qualsiasi ambito lavorativo aperto a un sociologo, così come una conoscenza di più campi applicativi permette una formazione adeguata anche a chi intenda proseguire una carriera orientata all'analisi teorica dei processi sociali contemporanei in istituzioni di ricerca avanzata. Nel progetto si distingue un nucleo di discipline sociologiche con valenze teoriche e metodologiche, e un'offerta ampia di insegnamenti di sociologia applicata, integrati da altre discipline giuridiche, storiche, antropologiche, filosofiche, politologiche e di geografia politica ed economica. Inoltre, sono possibili esperienze di laboratori e tirocini. La prova finale, che assume una rilevanza particolare, potrà essere orientata in modo chiaramente distinto a seconda del progetto dello studente.

Requisiti di ammissione e modalità di verifica A.A. 2019/20

(Regolamento didattico del corso di studi in Sociologia,  articolo 3)

1. Gli studenti che intendono iscriversi al Corso di Laurea Magistrale in SOCIOLOGIA devono essere in possesso della Laurea o del Diploma Universitario di durata triennale o di altro titolo conseguito all'estero, riconosciuto idoneo in base alla normativa vigente. Gli studenti devono inoltre essere in possesso dei requisiti curriculari e di adeguata personale preparazione di cui al successivo commi 3 e 4.

2. Vengono date per acquisite un'adeguata capacità di utilizzo dei principali strumenti informatici (elaborazione di testi, utilizzo di fogli elettronici di calcolo, progettazione e gestione di database, utilizzo di strumenti di presentazione) ed un'adeguata conoscenza di almeno una lingua straniera (capacità di comunicare in modo soddisfacente, abilità di lettura e ascolto anche collegate alla comunicazione accademica).

3. Il Corso di Laurea magistrale in SOCIOLOGIA è ad accesso non programmato. Non sono previsti debiti formativi, ovvero obblighi formativi aggiuntivi al momento dell'accesso. L'ammissione avviene sulla base del possesso di ben definite conoscenze e competenze richieste in ingresso, che comprendono:

a)   requisiti curricolari;
b)  adeguatezza della preparazione personale.

4. I requisiti curricolari di accesso sono ritenuti assolti per gli studenti in possesso della laurea triennale ex D.M. 270/04 delle classi: L-16 (Scienze dell'amministrazione e dell'organizzazione); L-20 (Scienze della Comunicazione); L-36 (Scienze politiche e delle relazioni internazionali); L-39 (Servizio sociale); L-40 (Sociologia); L-41 (Statistica); L-37 (Scienze sociali per la cooperazione, lo sviluppo e la pace); oppure delle classi di laurea ex D.M. 509/99: classe 19 - Scienze dell'amministrazione e dell'organizzazione; classe 14 - Scienze della comunicazione; classe 15 -Scienze politiche e delle relazioni internazionali; classe 35 - Scienze sociali per la cooperazione, lo sviluppo e la pace; classe 6 - Scienze del servizio sociale; classe 36 - Scienze sociologiche; classe 37 - scienze statistiche. Per tutti gli altri studenti occorre fare riferimento ai successivi punti di questo articolo.

5.  Le competenze linguistiche di base si intendono date per acquisite per coloro che hanno sostenuto nel loro percorso pregresso un insegnamento nei settori L-LIN/12 o L-LIN/04 o possono comprovare una competenza linguistica di base equiparabile al livello B2.

6. Al fine di verificare la classe di provenienza e il curriculum, gli studenti dovranno comunque presentare domanda di ammissione. Per tutti gli studenti (di qualsiasi provenienza) è prevista una verifica della personale preparazione tramite colloquio individuale. I contenuti oggetto del colloquio finalizzato alla verifica dell'adeguatezza della personale preparazione sono le seguenti:

  •  Nozioni di sociologia generale
  •  Nozioni di base di metodologia della ricerca sociale.

7. I colloqui si svolgeranno in aule aperte al pubblico, previa comunicazione nel sito del Dipartimento di Culture, Politica e Società, alla presenza di almeno due docenti del corso di Laurea magistrale; non sarà consentito sostenere il colloquio di ammissione più di due volte per ciascun anno accademico.

8. I candidati in possesso di titolo estero sono soggetti alla verifica della conoscenza della lingua italiana in sede di colloquio e l'iscrizione potrà avvenire soltanto previa verifica dell'adeguata preparazione secondo le modalità fissate dall'Ateneo. L'accesso a tale verifica è subordinato al possesso dei requisiti curriculari indicati al comma 3 e pubblicati sul sito. Tale possesso è accertato dalla Commissione per l'Ammissione degli Studenti Internazionali nel rispetto della normativa vigente.
Per i soli studenti non di madrelingua italiana, la verifica della conoscenza dell'italiano avverrà tramite colloquio.

Docenti designati per i colloqui pre-iscrizione 2019/20

    

Requisiti di ammissione per studenti internazionali   ita1.png    eng1.png

Presentazione della domanda di ammissione preliminare, per la verifica della personale preparazione, alla struttura didattica di riferimento secondo i calendari e le modalità rese note sui siti delle medesime nel rispetto delle scadenze amministrative di Ateneo

Compilazione on line domanda di immatricolazione: entro le scadenze compila on-line la domanda di immatricolazione, effettuando il login sul portale di Ateneo con le credenziali (username e password) ottenute in seguito alla registrazione al portale e accedi alla MyUniTO. 

Dopo aver effettuato il login alla MyUniTO, dal menu "Iscrizioni", seleziona la voce "Allegati carriera" ed effettua l'upload dei seguenti documenti:

  • domanda di immatricolazione compilata e firmata in tutte le sue parti;
  • ricevuta del versamento della tassa contributi universitari;
  • esclusivamente per i corsi di laurea magistrale afferenti al Dipartimento CPS,  il nulla osta rilasciato dal docente che attesti il possesso dei requisiti curriculari per l'iscrizione.

Altre attività – TAF F 
(art. 10, comma 5, lettera d, DM 22 ottobre 2004, n. 270)

Le “Altre attività formative”, collocate nel TAF F del piano carriera, possono essere:

  • attività - in special modo laboratori - attivate dai Corsi di Studio e presenti nell’offerta formativa, nel piano carriera ed esplicitamente codificate (ad esempio CPS0000) per un minimo di 3 cfu (e per suoi multipli);
  • attività,  non esplicitamente codificate né dichiarate nel piano carriera, ma che possono essere riconosciute dal Corso di Studio e registrate nel piano carriera per un minimo di 3 cfu. Queste attività possono comprendere: seminari, convegni, giornate di studio, seminari di ricerca, workshop, in Italia o all’estero; attività organizzate dalle studentesse e dagli studenti con docenti del Dipartimento come referenti; attività di approfondimento, ricerca, collaborazione con associazioni di volontariato; altre attività non espressamente previste.

Modulo di registrazione Altre attività

Esami a scelta libera – TAF D 
(art. 10, comma 5, lettera a, DM 22 ottobre 2004, n°270)

Studentesse e studenti sono tenuti a compilare on-line il piano carriera durante le finestre di modifica per ciascun anno di regolare iscrizione secondo le regole di scelta.

Nella regola del piano carriera dedicata a esami a scelta libera, chiamati anche crediti liberi, Taf D, è possibile inserire una o più delle seguenti attività formative:

  • Esame/i: selezionare uno o più insegnamenti di pari livello dall'intera offerta formativa di Ateneo, purché coerenti con il progetto formativo;
  • Laboratori/o: selezionare una o più attività laboratoriali di pari livello dall'offerta formativa di Dipartimento, purché coerenti con il progetto formativo;
  • Tirocini e stage: selezionare una o più attività di tirocinio (3, 6, 9 o 12 cfu), solo nel caso in cui non vi siano più crediti disponibili nell'ambito Altre attività, Taf F. Lo svolgimento del tirocinio è soggetto alle norme pubblicate alla pagina dell'Ufficio Job Placement.

Per ulteriori informazioni, si consiglia di contattare il referente amministrativo del proprio Corso di studi.

Esami sovrannumerari – TAF D 

In conformità al D.R. 98 del 17/01/2018 "Regolamento delle carriere studentesche" è possibile inserire nel piano carriera attività didattiche non previste dall'offerta formativa legata alla coorte di appartenenza per il conseguimento del titolo finale (cosiddetti esami in sovrannumero che NON rientrano nel computo della media di laurea), entro i seguenti limiti:

  • fino a un massimo di 60 cfu oltre i 180 previsti per il conseguimento della laurea;
  • fino a un massimo di 40 cfu oltre i 120 previsti per il conseguimento della laurea specialistica/magistrale;
  • fino a un massimo di 100 cfu oltre i 300/360 previsti per il conseguimento della laurea specialistica/magistrale a ciclo unico.

Modulo per la richiesta

Per ulteriori informazioni, si consiglia di contattare l’Ufficio Didattica e Servizi agli Studenti Polo CLE.

Gli studenti che pervengano ad un corso di studio del Dipartimento in esito a una procedura di passaggio/trasferimento/seconda laurea possono effettuare domanda di riconoscimento dei crediti conseguiti nella carriera precedente. Lo Sportello didattico POLO CLE di dipartimento è disponibile ad effettuare una valutazione preliminare della carriera pregressa finalizzata al riconoscimento crediti per la nuova iscrizione. 
Il riconoscimento di un esame è soggetto alla valutazione dei contenuti del programma richiesto per il sostenimento dell'esame stesso. Al momento dell'iscrizione possono essere valutati quali crediti formativi universitari anche esami sostenuti da più di 10 anni rispetto al conseguimento del titolo di studio precedente, laddove sia dimostrato il possesso di adeguate conoscenze in virtù dell'esercizio delle relative competenze.
Si è ammessi al I anno se vengono convalidati fino a 40 cfu della precedente carriera accademica; si è ammessi, di contro, ai corsi di studio al II anno se vengono convalidati più di 40 cfu della precedente carriera accademica. Ogni caso è comunque soggetto a valutazione del Consiglio di corso di studio, che potrà andare in deroga a questa disposizione di carattere generale.

Integrazione esami
Qualora i crediti formativi degli esami sostenuti nella carriera pregressa e convalidati siano inferiori a quelli dei corrispondenti esami dell'offerta formativa, il Consiglio di Corso di studio assegnerà un'integrazione. Il docente titolare dell'insegnamento parzialmente riconosciuto concorderà con lo studente il programma da portare all'esame per l'integrazione, sulla base del numero di crediti mancanti valutando il programma dell'esame sostenuto.
Condizione necessaria per ottenere l'integrazione è la piena corrispondenza fra ssd dell'esame convalidato e ssd dell'insegnamento del piano di studi. L'integrazione non potrà essere superiore alla metà dei cfu previsti dall'esame: es. esame da 9 integrazione max da 4, esame da 6 integrazione max da 3).

Chi deve presentare la domanda di valutazione carriera tramite tabella di riconoscimento crediti?
Coloro che si trovino in una delle seguenti condizioni:

  • Passaggio interno all'Ateneo: gli studenti già iscritti ad un corso di studio dell'Università degli Studi di Torino che abbiano presentato online la domanda di passaggio ad uno dei cds del Dipartimento di Culture, Politiche e Società entro le scadenze amministrative dell'a.a. 2019/2020;
  • Passaggio da un ordinamento all'altro: gli studenti già iscritti ad un corso di studio del Dipartimento di Culture, Politiche e Società che abbiano avviato la procedura per il passaggio al nuovo ordinamento (es. dal DM 509/99 al DM 270/04), entro le scadenze amministrative dell'a.a.2019/2020;
  • Trasferimento in ingresso: gli studenti provenienti da un corso di studio di un altro Ateneo che abbiano avviato, entro le scadenze amministrative dell'a.a. 2019/2020, la procedura per il trasferimento ad uno dei cds del Dipartimento di Culture, Politiche e Società;
  • Abbreviazione di carriera: gli studenti già in possesso di un titolo di laurea che si iscrivono con abbreviazione carriera ad uno dei cds del Dipartimento di Culture, Politiche e Società che intendano chiedere la convalida di crediti per il riconoscimento degli esami conseguiti nella precedente carriera universitaria; Si consulti l'art. 6.2 Contributi per servizi amministrativi del Regolamento Tasse e contributi a.a. 2019/20
  • Rivalutazione carriera: gli studenti decaduti, rinunciatari o che abbiano interrotto gli studi,  che intendano immatricolarsi ad un corso di studio e vogliano richiedere il riconoscimento della precedente carriera universitaria. Si consulti l'art. 6.2 Contributi per servizi amministrativi del Regolamento Tasse e contributi a.a. 2019/20

Cosa occorre consegnare in sede di presentazione della domanda di valutazione carriera?
Gli studenti sono invitati a presentarsi con:

  • modulo di valutazione carriera (tabella di riconocimento crediti) debitamente compilato
  • autocertificazione con esami scaricabile da MyUnito (se studente già iscritto all'Università di Torino)
  • autocertificazione con esami sostenuti nel precedente corso di studio (completa di denominazione esame, numero cfu e ssd).

Dove presentare la domanda di valutazione carriera?
Lo Sportello didattico POLO CLE effettua, su richiesta, una valutazione preliminare della carriera pregressa finalizzata al riconoscimento crediti per la nuova iscrizione.

Come si svolge la procedura di valutazione carriera?
Il referente dello Sportello didattico POLO CLE procederà alla disamina della carriera pregressa, successivamente sottoporrà la richiesta alla Commissione preposta del cds che valuterà la richiesta. La pratica approvata verrà poi inviata alla Segreteria studenti, dove sarà visionabile e si dovrà firmare per accettazione della convalida nei casi di II lauree, riconoscimento crediti carriere pregresse italiane ed estere (a seguito di decadenza, interruzione, rinuncia).
Si consiglia allo studente di conservare una copia di quanto presentato.
Nella pagina dedicata del sito verrà pubblicato, di volta in volta, l'elenco delle valutazioni carriera trasmesse alla Segreteria Studenti.

Nei casi di richiesta di abbreviazione di carriera per riconoscimento di crediti precedentemente sostenuti (iscrizione a seconda laurea/passaggio/trasferimento), lo studente è tenuto a compilare la tabella di riconoscimento crediti da sottoporre al referente del corso di studio, insieme con un'autocertificazione degli esami sostenuti. Il referente esaminerà la situazione di ogni singolo studente e procederà ad aiutarlo nella compilazione della domanda; ove necessario chiederà all'interessato un supplemento di documentazione. Infine il referente sottoporrà la pratica alla Commissione Piani di studio che valuterà e, nel caso, approverà la richiesta di riconoscimento crediti. Il referente trasmetterà successivamente il piano di studi approvato alla Segreteria Studenti.

Tabelle di riconoscimento crediti:

I passi da compiere, dopo aver scaricato la tabella di riconoscimento crediti, sono:

  1. Inserire gli esami sostenuti con il settore scientifico-disciplinare (ssd) nella quarta colonna della tabella, verificando che il ssd dell'esame inserito rientri nell'ambito disciplinare (seconda colonna) e che il limite minimo di cfu di ogni ambito (terza colonna) sia rispettato. Nella quinta colonna inserire i crediti dell'esame sostenuto; convenzionalmente gli esami annuali degli insegnamenti appartenenti al  Vecchio Ordinamento quadriennale sono riconosciuti per 10 CFU. Gli esami di cui si chiede il riconoscimento possono essere frazionati all'interno dei vari ambiti disciplinari; tale procedura è indispensabile quando gli esami sostenuti differiscono per cfu dagli esami previsti nell'Offerta formativa del CdS. 
    Gli esami riconosciuti conservano il voto originario pertanto andranno a concorrere alla media ponderata finale; si consiglia quindi di utilizzare (quando possibile) gli esami con la votazione migliore.
  2. In corrispondenza di ogni esame inserito nella quarta colonna occorre barrare gli esami indicati nella sesta colonna (per indicare che non saranno più da sostenere). Sempre nella sesta colonna, che rappresenta l'Offerta formativa del CdS e contiene tutti gli esami presenti nel Piano di Studi, si devono sottolineare gli esami che si intendono sostenere (in caso di scelta multipla) e indicare l'eventuale esame a scelta libera.
  3. Una volta indicati tutti gli esami sostenuti e da sostenere e i relativi crediti formativi, occorre calcolare la somma dei cfu sostenuti e da sostenere e scriverli nell'apposito spazio. Il modulo interamente compilato sarà sottoposto alla Commissione Piani di Studio, la quale valuterà le richieste di convalida; successivamente verranno comunicati gli esiti del riconoscimento con pubblicazione sul sito web alla pagina Esiti richieste studenti.

La Commissione Piani di Studio si occupa esclusivamente della valutazione didattica del riconoscimento degli esami. 
Le procedure relative all'iscrizione, alle richieste di passaggio e trasferimento, alla rivalutazione della carriera sono a carico dello studente.
Qualora lo studente sia in possesso di titolo straniero e intenda chiedere il riconoscimento degli esami deve seguire le modalità di immatricolazione e iscrizione per studenti internazionali.

Esiti richieste riconoscimento    paper.png

 

Modulo di autocertificazione titolo di studio ed esami  pdf.png

Prossima iniziativa MU.SI.C. - 11 GIUGNO 2019

Giornata di studio in onore di Arnaldo BAGNASCO - 24 maggio 2019

Biblioteca N. Bobbio: presentazione del libreto "Lavoretti" di R. Staglianò

Bando per tre premi di laurea in memoria di "MARINA D'AGATI"

Summer school doing right(s)

Concorso di idee: La Sociologia tra il dire e il fare

Collegio Carlo Alberto: Come misuriamo ciò che conta per il benessere - 25 marzo 2019

Hackathon per studenti

Testi e autori in Biblioteca Bobbio- 23 gennaio 2019 ore 16-18

Summer School "Sexuality in Perspective", July 2019, Leuven, Belgium

Laboratorio Modi di vedere 2019/20

Seminario Prospettive di lotta alla povertà 12 dicembre 2018 ore 14- Campus Einaudi

Informazioni conseguimento 24 cfu PreFit

Evento: Games for Inclusion Il progetto Cuore matto e la European Basketball Week: pratiche sportive e inclusione sociale 

Animatori Interculturali - Centro Interculturale Città di Torino 
Promemoria Auschwitz 2018/19 

PoliS - Lombardia - bando borse di studio

Bando 2018: SAFSOR - Scuola di Alta formazione in Sociologia della religione

incontro di benvenuto per l'avvio dell'a.a. 2018/19 - CdlM in Sociologia

Bando Scuola Estiva SIS 2018

Publicazione bando dottorato XXXIV ciclo - - Univ. del Salento

Premio tesi di laurea Magistrale o di Dottorato - manifestazione di interesse entro il 30/11/2018

Bando Mobilità internazionale nell'ambito di accordi universitari (Unito) - Contributo finanziario

Progetto Upgrade English

Bando dottorato Sociologia e metodologia della ricerca sociale

 

Settimana del Lavoro:Traiettorie tecnologiche, organizzazione e lavoro

Tirocinio Curriculare Presso RAI Torino Responsabilita' Sociale

Summer School "Sexuality in Perspective" Agosto 2018 - Leuven, Belgium

Premio Città dell'autobiografia 2018

Seminario EMDAS

Borse di studio per laureati e dottori di ricerca (11 borse) Fondazione Luigi Einaudi onlus

Laboratorio Studi di Genere 2017/2018 - Magistrali

Bando UNI.COO - a.a. 2017/18 

Corso per Dirigenti bibliotecari in Sociologia o Scienze Sociali a Monaco di Baviera

Semestre aggiuntivo per acquisizione 24 cfu - Prefit

Bando di concorso Margherita D'amico 

Associazione Italiana di Sociologia - Ciclo di seminari

Developing Debating Skills (2° semestre 2017/18)

Bando di concorso INPS

Prossima iniziativa MU.S.I.C. - 11 dicembre 2017 - ore 14.30 - Campus Luigi Einaudi

Formazioni insegnanti - conseguimento 24 CFU (DM n. 616 del 10 agosto 2017)

Incontro FARE I SOCIOLOGI: Incontri con professionisti laureati in sociologia - 1 dicembre 2017

Offerta di tirocinio curriculare  - scadenza 19 novembre 2017 

La settimana della Sociologia  - 13-20 ottobre 2017

Incontro di benvenuto e iniziative a.a. 2017/18 - 20 settembre 2017

Fondazione San Carlo di Modena_ Scuola di Alti Studi_ bandi di concorso

Bando Borsa di studio - CIRSDe

  IFSS - KU Leuven- Sexuality in Perspective - Summer School 2017

Scuola estiva sul Metodo e la ricerca sociale - Ass. PAIDEIA

OPEN INCERT - CALL FOR CREATIVE COMMUNITIES

MAPS - iscrizioni aperte al Master - Collegio Carlo Alberto

Prossima iniziativa MU.S.I.C. - 20 giugno h.15.00 - Campus Luigi Einaudi

SPAZIO APERTO CPS - 6 giugno 2017 - "Troppa medicina? Esperienze e riflessioni intorno alla medicalizzazione della società"

 Giornata di studio e discussione sul tema "Giovani e Lavoro" - EXCEPT  5 GIUGNO 2017

Incontro di indirizzamento alla tesi  27/04/2017 ore 16 --Comunicazione del prof. Barrera

Opportunità per i laureandi cdl Magistrali - "Predoc" scholarships for the preparation of a doctoral dissertation at the University of Cologne

2ª Conferenza nazionale dei/delle dottorandi/e di scienze sociali

Corso on line multimediale del CIRSDe"Gli studi di genere: metodi e linguaggi"

Summer School - "Sexuality in Perspective", Agosto 2017, Leuven, Belgium

Lezione aperta - Fabio Bertoni "Riappropriazioni territoriali e (in)visibilità delle pratiche corporee negli spazi pubblici

Orari e programmazione Laboratorio Modi di Vedere 2016-2017

PhD programme in Sociology and Methodology of Social Research (SOMET)

Richiesta candidature Commissione paritetica docenti e studenti Cdl in Sociologia

Integrazione orari 2016/17 (mutuazioni)

Pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale la riforma delle classi di concorso. Tutti i dettagli

"Lezione aperta....sul mondo" - 18 maggio 2017 - CLE -

Lavorare nella cooperazione internazionale: incontro con il Vice Ministro Mario Giro - 17 maggio 2017

 "FARE" I SOCIOLOGI - 4 MAGGIO 2017
Biennale Democrazia 2017 - 3 cfu 

 

Lezione aperta...sul mondo. Cirus Rinaldi - Il sesso non è mai solo sesso - 10 marzo 2017

"FARE" I SOCIOLOGI - terzo appuntamento 6 dicembre 2016 ore 18 - ospite dott.ssa Elisa Floredan

 

"FARE I SOCIOLOGI" - Incontri con professionisti laureati in sociologia inseriti nel mercato del lavoro - 20 ottobre 2016

Piccolo opificio Sociologico - Call workshop 21-23 novembre 2016

 

Presentazione volume: "Indaffarate e soddisfatte. donne, uomini, e lavoro familiare in Italia

Job Day - 26 ottobre 2016

 

CONTEST S. PAOLO - 7/8 OTTOBRE 2016

Incontro con le matricole 2016-17 - 15 settembre 2016

 

Incontro con gli studenti del II anno - 15 settembre 2016

6 luglio 2016 - Incontro di valutazione sulle attività didattiche dell'a.a. 2015-16 

 

Giornata di studio Politiche di contrasto alla povertà e misure di sostegno al reddito

The NASP Calls for Application for 29 Ph.D. positions for A.Y. 2016-2017 are now open

 

SPECIALI - percorso di autorappresentazione oltre il pregiudizio

European Masters in Drug and Alcohol Studies - EMDAS - terza edizione

 

Scuola estiva di ASVAPP-Progetto Valutazione:  XIV edizione

LABORATORIO VALLETTE - riconoscimento 3 cfu

 

Sono aperte le iscrizioni al Master di secondo livello in PUBLIC POLICY and SOCIAL CHANGE

"FARE I SOCIOLOGI" - Evento collaterale della giornata PORTE APERTE ALLE MAGISTRALI

 

Summer School for the Centre for Sex, Gender and Sexualities  - Allegato -

"FARE I SOCIOLOGI" - Incontri con professionisti laureati in sociologia inseriti nel mercato del lavoro - 31 marzo 2016

 

Seminario di metodologia aperto ai laureandi/e

PROGETTO EXCEPT: Lavoro, autonomia e benessere in tempi di precarietà: giovani e istituzioni allo specchio

 

DALL'IDEA AL PROGETTO - Principi e tecniche di progettazione sociale europea

Laboratorio per l'ideazione di progetti ad elevato impatto sociale a.a. 2015/2016 (6 posti riservati al CdsM in Sociologia)

 

Laboratorio Modi di vedere

Bando di concorso premio di laurea "Antonio de Lillo"

 

Ciclo di incontri nel mondo del lavoro

CIRSDE - Laboratorio "Gli studi di genere: metodi e linguaggi" 2015-16

 

Centro Interculturale - Laboratorio "Vivere le religioni a Torino"

Career Da ys 2016 - 4 GIORNATE DI INCONTRI PER DOTARSI DI MAGGIORI STRUMENTI PER

  AFFRONTARE IL FUTURO PROFESSIONALE  -Organizzato dall'Istituto Universitario di Studi Europei (IUSE): 

Calendario

- Seminario "Donne fuori dalle norme" 27-28 gennaio 2016

- Convegno "Le nuove élites del potere"  venerdì 20/11/2015 presso la Scuola di Applicazione di Torino

- BANDO BORSE DI RICERCA SULLE MIGRAZIONI (scadenza 27 novembre 2015)

- Lectio Magistralis di Carla Facchini - FARE I SOCIOLOGI

- esiti appello 14 settembre 2015 (Prof.ssa Paola Maria Torrioni)

 RINVIO INIZIO LEZIONI DISCORSI PUBBLICI E ISTITUZIONI

RETTIFICA PROGRAMMA TURIN WELCOME DA

PRESENTAZIONE LAUREA MAGISTRALE IN SOCIOLOGIA - settembre 2015

SOCIAL MENTE - Gara di idee ad impatto sociale

TURIN WELCOME DAY

LECTIO MAGISTRALIS

CIRSDE - Laboratorio curriculare

Offerte tirocinio in vigore

Nei seguenti link sono visionabili le offerte di tirocini curriculari comunicati dai Docenti e disponibili anche presso il Job 

Prof.ssa Antonella Meo - Tirocinio curriculare (scadenza 31 ottobre 2019)

Tirocinio Curriculare Presso Responsabilità Sociale RAI - Ufficio Pilota Per Le Disabilità di Torino

Prof. Carlo Genova - offerta tirocinio (proroga scadenza al 29 aprile 2019)

Archivio offerte tirocinio

Prof.ssa Raffaella Ferrero Camoletto - offerta tirocinio (scadenza 30 ottobre 2018)

Prof. Carlo Genova - 2 offerta tirocinio (scadenza 31 ottobre 2018)

Prof. Carlo Genova - 1 offerta tirocinio (scadenza 31 ottobre 2018)

Prof. Carlo Genova - offerta tirocinio (scadenza 27 luglio 2018)

Prof.ssa Meo Antonella - offerta tirocinio (scadenza 10 settembre 2018)

Tirocinio Curriculare Presso RAI Torino Responsabilita' Sociale

Prof. Giovanni Semi - offerta tirocinio (scadenza 15 settembre 2018)

Prof.ssa Raffaella Ferrero Camoletto - offerta tirocinio (scadenza 30/01/2018)

Prof. Carlo Genova - offerta tirocinio (scadenza 20/10/2017)

Prof.ssa Raffaella Ferrero Camoletto - offerta tirocinio (scadenza 15/10/2017)

Prof.ssa Raffaella Ferrero Camoletto - offerta tirocinio (scadenza 20/07/2017)

Prof. Davide BARRERA - offerta tirocinio (scadenza 20/03/2017)

Prof. Giovanni SEMI - offerta tirocinio (scadenza 15/02/2017)

Prof. Rocco SCIARRONE - offerta tirocinio (scadenza 13/02/2017)

 Prof.ssa FERRERO CAMOLETTO - offerta tirocinio

ECLECTICA - proposta tirocinio curriculare

Prof.ssa FERRERO CAMOLETTO - offerta tirocinio

Prof.ssa TORRIONI Paola Maria - offerta tirocinio

Prof. CARDANO - proposta tirocinio

STAGE PRESSO DIPARTIMENTO DI CULTURE, POLITICA E SOCIETA'

STAGE ASOC TORINO - offerta tirocinio

STAGE Arda Partners ltd - offerta tirocinio

STAGE ASVAPP - offerta tirocinio

STAGE SOCREM - offerta tirocinio

Dott.ssa CAMOLETTO - offerta tirocinio

Dott. BARBERA - offerta tirocinio

Prof.ssa BOSCO - offerta tirocinio

Prof.ssa MEO - offerta tirocinio

Dott.ssa NAZIO - offerta tirocinio

Dottorati di ricerca

Il Dipartimento è coinvolto nell'organizzazione dei seguenti Dottorati di ricerca:

- Mutamento Sociale e Politico, in convenzione con l'Università di Firenze (sede amministrativa Torino): link

- Sociologia e metodologia della ricerca sociale, in convenzione con l'Università degli Studi di Milano (sede amministrativa Milano): link

- Social and Political Change, nato dalla trasformazione del dottorato in "Sociologia e Studi Politici" e attivato per il 29° ciclo: link

Scuola di Dottorato in Scienze Umane e Sociali          

 

Master   

 

Il Dipartimento è coinvolto nell'organizzazione dei seguenti Master universitari di I e II livello: link

Ultimo aggiornamento: 12/12/2019 12:16
Non cliccare qui!