Vai al contenuto principale

Corso di laurea in Servizio sociale

Classe di laurea L-39: SERVIZIO SOCIALE
Coorte: 2024 (Anno Accademico 2024/2025)
Tipo di laurea: triennale
Tipo di accesso: accesso a numero programmato per la sede di Torino: n. 170 posti (n. 165 studenti UE e non UE residenti in Italia; n. 3 studenti non UE residenti all'estero; n. 2 studenti cinesi aderenti al Programma "Marco Polo"); accesso libero per la sede di Biella.

Lingua: corso tenuto in italiano

Sede didattica: Torino (Campus Luigi Einaudi)Biella (Città Studi)
Dipartimento di riferimento: Culture, Politica e Società
Dipartimento associato: Giurisprudenza

Open day: informazioni sul portale di UniTo

Portale Universitaly

Il Corso di Laurea in Servizio sociale (CLaSS) si propone di fornire la formazione di base per la professione di assistente sociale, alla quale si accede solo dopo il superamento dell'Esame di Stato, che consente l'iscrizione alla Sezione B dell'Albo degli assistenti sociali.

Il percorso di studi ha una natura professionalizzante ed è caratterizzato dall'interdisciplinarità, cioè dall'apporto di diversi saperi come quelli sociologici, giuridici, psicologici, storici, medici, linguistici e del servizio sociale. Un altro aspetto qualificante riguarda l'integrazione fra contenuti teorici ed esperienza pratica, attraverso il tirocinio obbligatorio che si svolge nel secondo e terzo anno e che prevede, oltre alla presenza nell'ente esterno, anche attività di guida svolta tramite laboratori orientati a promuovere un apprendimento riflessivo e partecipato.

Il Corso di Laurea (CdL) è presente in due sedi: Torino (Campus Luigi Einaudi) e Biella (Città Studi).

Le informazioni relative a obiettivi, contenuti e piano di studio del Corso, ove non diversamente specificato, si riferiscono a entrambe le sedi.

Video di presentazione del Corso di Laurea in Servizio sociale (CLASS) dell'Università di Torino!

card_class.png

Quella dell'assistente sociale rientra fra le professioni d'aiuto ed è orientata a promuovere equilibrati rapporti fra soggetti e ambienti di vita, sostenendo l'autonomia delle persone e al contempo valorizzando le risorse istituzionali e solidaristiche nel far fronte alle difficoltà e alle condizioni di disagio di singoli, famiglie, gruppi e comunità. L'assistente sociale interviene attraverso il processo di aiuto, guidato dai principi di giustizia e inclusione sociale e diretto a promuovere i diritti, soprattutto nei confronti dei soggetti più fragili, a favorire l'accessibilità alle risorse e a dare impulso all'adeguamento di queste ultime alla trasformazione dei bisogni sociali.

  1. Rapporto con le persone inteso come orientamento e consulenza, accompagnamento, sostegno e tutela dei diritti, in particolare nei confronti dei soggetti deboli, ivi compresa l'interazione con l'autorità giudiziaria volta a fornire elementi conoscitivi, valutativi e progettuali che concorrano alla formazione delle decisioni della magistratura, con interventi di sostegno e controllo che si contemperano nel processo di aiuto.

  2. Rilevazione e studio dei problemi e delle risorse del territorio ed elaborazione di progetti da sottoporre agli organi decisionali.

  3. Promozione, organizzazione e coordinamento di servizi, di risorse istituzionali e comunitarie nell'ambito del sistema integrato di welfare.

  4. Orientamento dell'organizzazione del servizio in cui si opera verso i principi di equità e giustizia sociale.

  5. Promozione e sviluppo della cultura del servizio sociale e della qualità dell'esercizio professionale, in un'ottica di pubblico interesse.

  1. Competenze relazionali, metodologiche e deontologiche inerenti alla gestione del processo d'aiuto.

  2. Competenze nell'utilizzo di un approccio scientifico nell'analisi dei fenomeni sociali e delle situazioni problematiche.

  3. Competenze giuridiche nella selezione e interpretazione dei testi normativi.

  4. Competenze comunicative e di gestione dell'informazione, in particolare per quanto attiene ai diritti di cittadinanza e all'accompagnamento di soggetti in difficoltà.

  5. Competenze d'analisi e interpretazione delle condizioni sociali, che costituiscono fattori di rischio e di esclusione sociale, e delle linee di politica sociale.

  6. Competenze nel reperimento, lettura ed elaborazione di dati e nelle conseguenti attività di progettazione nell'ambito del sistema integrato di welfare.

  7. Competenze nella gestione e nel coordinamento di lavoro di gruppo e con i gruppi e nel lavoro di rete e in rete.

  8. Competenze nell'analisi e gestione dei processi organizzativi.

  9. Competenza all'agire riflessivo, all'integrazione dei risultati delle ricerche scientifiche nella propria azione e alla formulazione di domande di ricerca a partire dalla propria esperienza operativa.

  10. Competenza nel chiarificare il ruolo e il valore del servizio sociale nell'interlocuzione con diversi attori e nel generalizzare e divulgare aspetti della pratica professionale, rivisti alla luce di quadri concettuali.

  11. Competenze nell'uso della scrittura professionale come strumento documentativo e comunicativo strategico.


Gli sbocchi professionali previsti sono quelli consentiti a chi si iscrive alla Sezione B dell'Albo degli/delle assistenti sociali. Il successivo conseguimento della Laurea magistrale L-87 potrà consentire l'accesso all'esame di Stato per l'iscrizione alla Sezione A dell'Albo "Assistente sociale specialista".


Chi ha conseguito laurea e abilitazione e ha ottenuta l'iscrizione alla Sezione B dell'Albo degli/delle assistenti sociali può esercitare la professione nell'ambito di un rapporto di lavoro subordinato o in forma autonoma.

Nella sfera della pubblica amministrazione, gli sbocchi occupazionali sono:

  • nei servizi socio-assistenziali territoriali gestiti da enti pubblici a livello locale, cioè nei comuni o loro enti strumentali;

  • nelle aziende sanitarie locali, nei presidi ospedalieri e nei servizi specialistici che si occupano di problematiche connesse alla salute mentale e alle dipendenze;

  • nei ministeri e nei loro organi periferici, in particolare all'interno dei servizi del Ministero della Giustizia (sia per minorenni sottoposti a procedimenti penali, sia per adulti detenuti o sottoposti a misure alternative) e nelle Prefetture, nell'ambito dei Nuclei operativi tossicodipendenze e dei servizi di accoglienza straordinaria dei migranti.


Nell'ambito del Terzo settore, troviamo le cooperative sociali e gli Enti del Terzo Settore (ETS) che operano con particolare attenzione ai fenomeni sociali emergenti, nella gestione sia di servizi socio-sanitari ed educativi affidati loro dagli enti pubblici, sia di strutture proprie. 

Nel mercato, sbocchi possibili sono reperibili con particolare riferimento al servizio sociale aziendale, a studi associati pluri-professionali di consulenza e formazione.

Il profilo professionale dell'assistente sociale, verso cui è indirizzata la formazione del Corso di laurea, presenta elementi di forte consonanza con i principi generali e le finalità indicate nella legge 18 ottobre 2000 n. 328 "Legge quadro per la realizzazione di un sistema integrato di interventi e servizi sociali" e, con particolare riguardo alle strategie introdotte dall'art. 19, che valorizza la dimensione della comunità locale e il metodo della programmazione in una logica di sussidiarietà e responsabilizzazione, nonché ai contenuti della legge della Regione Piemonte 1/2004.

Il Corso di Laurea mantiene un rapporto d'interscambio costante con la realtà dei servizi in cui opera l'assistente sociale e con l'Ordine professionale.

REQUISITI DI AMMISSIONE E MODALITA' DI ISCRIZIONE
(Regolamento didattico del Corso di Studio in Servizio sociale, art. 3)

A.A. 2024/25 corso ad accesso programmato - sede di Torino

  1. Il Corso di Laurea in Servizio sociale è a numero programmato per la sede di Torino, e non programmato per la sede di Biella.

    Per la sede di Torino il numero di posti disponibile è di n. 165 studenti UE e non UE residenti in Italia di cui all'art. 26 l. 189/2002, n. 3 studenti non UE residenti all’estero, n. 2 studenti cinesi aderenti al Programma "Marco Polo".

    I posti che, all’esito delle procedure di iscrizione e di riassegnazione, risulteranno non coperti da studenti extracomunitari non residenti in Italia potranno essere assegnati a completamento della graduatoria di studenti italiani, comunitari ed extracomunitari legalmente soggiornanti in Italia.
  1. Per essere ammessi al Corso di Laurea occorre essere in possesso di un diploma di scuola secondaria superiore di durata quinquennale o di altro titolo di studio conseguito all'estero, riconosciuto idoneo ai sensi delle leggi vigenti.

  2. Per coloro che sono in possesso di un diploma di scuola secondaria superiore di durata quadriennale, previa verifica del curriculum extrascolastico, sarà assegnato un debito formativo da soddisfare in via preliminare ai normali obblighi formativi.
  1. Per la sede di Torino, l’accesso può avvenire esclusivamente tramite test di ammissione (Bando Unico TOLC 2024/25 – consultabile alla pagina https://www.unito.it/didattica/iscrizioni/corsi-di-laurea-triennali-ad-accesso-programmato) che corrisponde al TOLC-SU erogato dal Consorzio CISIA.

Il test è articolato in 3 sezioni con quesiti a risposta multipla, che prevedono una sola risposta esatta tra cinque indicate: la prima sezione si compone di 30 quesiti (60 minuti) di comprensione del testo e conoscenza della lingua italiana; la seconda di 10 quesiti (20 minuti) relativi a conoscenze e competenze acquisite negli studi; la terza di 10 quesiti (20 minuti) di ragionamento logico. Per un totale di 100 minuti.

Al termine del TOLC-SU è presente una sezione aggiuntiva per la prova della conoscenza della lingua inglese, composta da 30 quesiti (15 minuti).

Il test, nel complesso, si compone di 80 quesiti e dura 115 minuti.

Il punteggio massimo conseguibile è 50 punti. La sezione del test relativa alla Lingua inglese non sarà valutata ai fini della graduatoria finale per l’assegnazione del punteggio.

  1. Per coloro che si iscriveranno al Corso di Laurea avendo conseguito nel TOLC-SU un punteggio complessivo inferiore a 30 (trenta) sono previsti obblighi formativi aggiuntivi (OFA CPS0877). 

Per soddisfare l'OFA – DIPARTIMENTO CPS (CPS0877) il CdL richiede che si segua il programma definito dal Dipartimento e che sarà pubblicato sul sito della didattica (https://www.didattica-cps.unito.it/do/home.pl)

Coloro che avranno conseguito un punteggio complessivo inferiore a 23 (ventitre) in aggiunta al percorso su indicato dovranno seguire anche un laboratorio di sostegno allo studio (AF CPS0879), organizzato dal Corso di Laurea. Il programma definito sarà pubblicto nella sezione "OFA-OBBLIGHI Formativi Aggiuntivi". 

  1. Gli obblighi formativi aggiuntivi dovranno essere assolti entro il primo anno di corso.


COMMISSIONE ESAMINATRICE 2024-2025
Presidente: prof.ssa Marilena Dellavalle
Vicepresidente: prof. Lorenzo Todesco
Componente: dott. Gaspare Musso

 

A.A. 2024/25 corso ad accesso libero - sede di Biella

  1. Il Corso di Laurea in Servizio sociale – sede di Biella è ad accesso non programmato.

  2. Per essere ammessi al Corso di Laurea occorre essere in possesso di un diploma di scuola secondaria superiore di durata quinquennale o di altro titolo di studio conseguito all'estero, riconosciuto idoneo ai sensi delle leggi vigenti.

  3. Per coloro che sono in possesso di un diploma di scuola secondaria superiore di durata quadriennale, previa verifica del curriculum extrascolastico, sarà assegnato un debito formativo da soddisfare in via preliminare ai normali obblighi formativi.

  4. Per iscriversi presso la sede di Biella è necessario sostenere il TARM (Test di Accertamento dei Requisiti Minimi) che, per l'a.a. 2024/2025, sarà erogato attraverso il TOLC-SU di CISIA.

    Alla pagina “iscrizioni” sono riportate tutte le informazioni e le raccomandazioni per iscriversi al TOLC.

    Il TOLC-SU consiste in 80 domande di comprensione del testo e conoscenza della lingua italiana, di conoscenze e competenze acquisite negli studi, di ragionamento logico e di conoscenza della lingua inglese (quest'ultima, tuttavia, non concorre alla definizione del punteggio finale) e ha una durata di 115 minuti.

  5. Per coloro che si immatricoleranno al Corso di Laurea avendo conseguito nel TOLC-SU un punteggio complessivo inferiore a 30 (trenta) saranno previsti, dalla struttura didattica competente, obblighi formativi aggiuntivi (OFA) da soddisfare attraverso il corso di recupero AF CPS0877. Per soddisfare l'OFA – DIPARTIMENTO CPS (CPS0877) il CdL richiede che si segua il programma definito dal Dipartimento e che sarà pubblicato sul sito della didattica (https://www.didattica-cps.unito.it/do/home.pl)
  1. Coloro che avranno conseguito un punteggio complessivo inferiore a 23 (ventitre) in aggiunta al percorso su indicato dovranno seguire anche un laboratorio di sostegno allo studio (AF CPS0879), organizzato dal Corso di Laurea. Il programma definito sarà pubblicato nella sezione "OFA-Obblighi Formativi Aggiuntivi". 
  1. Gli obblighi formativi aggiuntivi dovranno essere assolti entro il primo anno di corso.
  2. Sono esonerati dal TARM/TOLC SU gli studenti che abbiano già conseguito una laurea e si iscrivono per una seconda e gli studenti che effettuano un passaggio o trasferimento secondo le informazioni riportate alla pagina iscrizioni - “Chi non deve sostenere il Tolc”
  1.  

Vademecum per chi studia a.a. 2023/24

Come accedere al Corso di Laurea?

Il Corso di Laurea in Servizio sociale - sede di Torino è ad accesso programmato locale con graduatoria locale. Per l’a.a. 2024-25 sono previsti 170 posti che verranno assegnati sulla base di una graduatoria composta secondo i risultati conseguiti nel TOLC-SU (Test On Line Cisia per le Scienze Umanistiche) gestito dal CISIA (Consorzio Interuniversitario Sistemi Integrati per l’Accesso).

Per maggiori informazioni consulta queste pagine sul sito www.unito: Iscrizioni ad accesso programmato (triennali)

Cosa devo fare per iscrivermi?

Per l’a.a. 2024/2025 per iscriversi al Corso di Laurea in Servizio sociale - sede di Torino, ad accesso programmato locale con graduatoria locale, devi sostenere il TOLC-SU entro il 6 settembre 2024 e ottenere un punteggio che ti collochi in posizione utile nella graduatoria del Corso di Laurea in Servizio sociale. 

Attenzione: non aspettare settembre, ma sostieni il TOLC il prima possibile. I posti disponibili per ogni sessione sono limitati!

Le lezioni  iniziarano dopo la metà di settembre. Potrai frequentarle anche se sei in attesa di sapere se sarai ammesso/a.

La selezione è articolata in due fasi.

  1. Sostenere il TOLC-SU entro l'6 settembre 2024 presso una qualsiasi Università che aderisce al CISIA o nelle date prestabilite dall’Università di Torino.
    Puoi trovare i calendari con le date delle prove e le modalità per l'iscrizione e il sostenimento del TOLC-SU sul sito del CISIA.
  2. Pre-iscrizione al Corso di Laurea in Servizio sociale - sede di Torino presso l'Università di Torino secondo le modalità e le scadenze riportate nel Bando unico TOLC 2024-2025 art. 8  - consultabile alla pagina di Ateneo dedicata (la pre-iscrizione su UniTo non comporta il sostenimento di un’ulteriore prova, ma è il passaggio amministrativo/tecnico necessario e obbligatorio per poter rientrare nella graduatoria del Corso di laurea per il quale si è effettuato il relativo TOLC-SU).

Consulta il Bando unico TOLC 2024/2025 per conoscere le modalità e le scadenze per l'ammissione, consultare la graduatoria, perfezionare l'iscrlzione e le disposizioni OFA (Obblighi Formativi Aggiuntivi).

Per tutti gli aggiornamenti consulta con frequenza la sezione di Ateneo "Corsi di studio ad accesso programmato locale con graduatoria locale".

Sono previste agevolazioni per studentesse e studenti con disabilità o DSA?

Sì, la procedura prevista per studenti con disabilità o con disturbi specifici dell'apprendimento (DSA) è indicata sul "Regolamento TOLC" del CISIA.

Al momento della registrazione all'area TOLC del portale CISIA, ti verrà chiesto di caricare la certificazione di disabilità o DSA, specificando i supporti necessari per lo svolgimento del test.

Per l'Università di Torino il riferimento dell'ufficio competente è il seguente:
- Studenti con disabilità
- Studenti con disturbi specifici di apprendimento (DSA) -

Palazzo Venturi, Via Verdi, 25 - Torino 
Email: ufficio.disabili@unito.it
          ufficio.dsa@unito.it
 

E se ho un titolo estero?

Consulta questa pagina all’interno della quale troverai tutte le informazioni:

Ammissione per studenti con titolo estero/Admission for international students

Vademecum per chi studia a.a. 2023/24

Come accedere al Corso di Laurea?

Il Corso di Laurea in Servizio sociale – sede di Biella è ad accesso non programmato.

Per maggiori informazioni consulta queste pagine sul sito www.unito.it: Iscrizioni

Cosa devo fare per iscrivermi?

  • Sostieni entro il 10 ottobre 2024 il TARM (Test di Accertamento dei Requisiti Minimi) che per l’a.a. 2024-2025 sarà erogato attraverso il TOLC di CISIA. Per il Corso di Laurea in Servizio sociale - sede di Biella, il TOLC valido è il TOLC-SU. 
    Puoi iscriverti ai TOLC solo fino ad esaurimento dei posti disponibili che sono limitati. L'Università di Torino ha messo a disposizione per lo svolgimento dei TOLC@CASA date nei mesi di luglio, agosto e settembre. Tutti i posti sono stati messi a disposizione e non saranno aggiunte ulteriori date né messi a disposizione ulteriori posti. Saranno tuttavia accettati i risultati dei TOLC svolti in entrambe le modalità di erogazione (@CASA o ALL'UNIVERSITÀ) presso qualsiasi Ateneo, purché sostenuti nel periodo di validità indicato. Non aspettare quindi l’ultimo momento, ma sostieni il TOLC relativo al/ai Corso/i di interesse il prima possibile!
  • Per iscriversi al TOLC occorre registrarsi sul sito del CISIA e all’atto dell’iscrizione scegliere il TOLC-SU, la sede e la data tra quelle disponibili.
  • I calendari con le date delle prove sono pubblicati sul sito del CISIA.
  • Consulta i requisiti di ammissione e punteggio del TOLC-SU nella sezione “Requisiti di ammissione - Sede di Biella” in questa pagina.
  • Pre-iscriviti accedendo alla tua area riservata MyUnito fino alle ore 15 del 15 ottobre 2024 ai corsi ad accesso libero. La pre-iscrizione può essere compilata solo dopo aver sostenuto il TOLC-SU.
  • Completa la domanda di iscrizione su UniTo entro il 18 ottobre 2024, ore 15.00 (Ulteriori informazioni sono consultabili nella sezione dedicata alle Iscrizioni).
  • Esonero dal TARM - Consulta la sezione "Iscrizioni" (box: Sostieni il Tolc/Chi non deve sostenere il Tolc) del portale UniTo. L'esonero dal TARM non corrisponde automaticamente all'esonero dall'assolvere l'OFA

N.B.: dopo l’avvenuta iscrizione, recarsi, muniti di una fototessera, presso la segreteria dei corsi universitari di Città Studi per la compilazione della scheda anagrafica della sede di Biella.

 

Sono previste agevolazioni per studentesse e studenti con disabilità o DSA?

Sì, la procedura prevista per studenti con disabilità o con disturbi specifici dell'apprendimento (DSA) è indicata sul "Regolamento TOLC" del CISIA.

Al momento della registrazione all'area TOLC del portale CISIA, ti verrà chiesto di caricare la certificazione di disabilità o DSA, specificando i supporti necessari per lo svolgimento del test.

Per l'Università di Torino il riferimento dell'ufficio competente è il seguente:
- Studenti con disabilità
- Studenti con disturbi specifici di apprendimento (DSA) -

Palazzo Venturi, Via Verdi, 25 - Torino 
Email: ufficio.disabili@unito.it
          ufficio.dsa@unito.it

E se ho un titolo estero?

Consulta questa pagina all’interno della quale troverai tutte le informazioni: 

Ammissione per studenti con titolo estero/Admission for international students

Per coloro che pervengano a un Corso di Studio del Dipartimento in esito a una procedura di passaggio/trasferimento/iscrizione come seconda laurea/contemporanea iscrizione, possono presentare formale richiesta di riconoscimento dei crediti conseguiti nella carriera precedente inviando la pratica all'Ufficio didattico tramite Help Desk.

Il riconoscimento di un esame è soggetto alla valutazione dei contenuti del programma richiesto per il sostenimento dell'esame stesso. Al momento dell'iscrizione possono essere valutati quali crediti formativi universitari anche esami sostenuti da più di 10 anni rispetto al conseguimento del titolo di studio precedente, laddove sia dimostrato il possesso di adeguate conoscenze in virtù dell'esercizio delle relative competenze.

Si è ammessi al I anno se vengono convalidati fino a 36 cfu della precedente carriera accademica; si è ammessi, di contro, ai corsi di laurea al II anno se vengono convalidati più di 36 cfu della precedente carriera accademica. Ogni caso è comunque soggetto a valutazione del Consiglio di Corso di Studio, che potrà andare in deroga a questa disposizione di carattere generale.

Integrazione esami

Qualora i crediti formativi degli esami sostenuti nella carriera pregressa e convalidati siano inferiori a quelli dei corrispondenti esami dell'offerta formativa, il Consiglio di Corso di Studio assegnerà un'integrazione. Il/la docente titolare dell'insegnamento parzialmente riconosciuto concorderà con la persona interessata il programma da portare all'esame per l'integrazione, sulla base del numero di crediti mancanti valutando il programma dell'esame sostenuto.

Condizione necessaria per ottenere l'integrazione è la piena corrispondenza fra SSD dell'esame convalidato e SSD dell'insegnamento del piano di studi. L'integrazione non potrà essere superiore alla metà dei cfu previsti dall'esame: es. esame da 9 integrazione max da 4, esame da 6 integrazione max da 3).

 

Chi deve presentare la domanda di valutazione carriera tramite tabella di riconoscimento crediti?
Coloro che si trovino in una delle seguenti condizioni.

Cosa occorre consegnare in sede di presentazione della domanda di valutazione carriera?

  • modulo di valutazione carriera (tabella di riconoscimento crediti) debitamente compilato;
  • autocertificazione con esami scaricabile da MyUnito (se studente/studentessa già iscritto/iscritta all'Università di Torino);
  • autocertificazione con esami sostenuti nel precedente corso di studio (completa di denominazione esame, numero cfu e ssd).
  • per la marca da bollo da 16 € (per II lauree e Rivalutazioni carriera): non è necessario acquistarla e consegnarla ma sarà pagabile esclusivamente mediante la piattaforma PagoPA, successivamente al caricamento del debito da parte della segreteria studenti

Dove presentare la domanda di valutazione carriera?

Il Dipartimento non rilascia valutazioni preventive

La valutazione e il riconoscimento effettivo dei cfu spetta alla Commissione pratiche studenti del Corso di laurea o Referente Piani di Studio, che si pronuncia a seguito di formale richiesta di riconoscimento dopo il passaggio/trasferimento/iscrizione come seconda laurea/contemporanea iscrizione;

Chi è interessato/interessata dovrà inviare la pratica all’Ufficio didattico del Polo CLE, accedendo con le proprie credenziali rilasciate all’atto dell’iscrizione, all’Help Desk  (oggetto ticket: VALUTAZIONE CARRIERA PREGRESSA)

Come si svolge la procedura di valutazione carriera?
Il/La referente dello Sportello didattico Polo CLE procederà alla disamina della carriera pregressa, successivamente sottoporrà la richiesta al/alla responsabile dei Piani di Studio, per la valutazione della stessa.

La pratica approvata verrà poi inviata alla Segreteria studenti, dove sarà visionabile e si dovrà firmare per accettazione della convalida nei casi di II lauree, riconoscimento crediti carriere pregresse italiane ed estere (a seguito di decadenza, interruzione, rinuncia).

Si consiglia di conservare una copia di quanto presentato.

Nella pagina dedicata del sito verrà pubblicato, di volta in volta, l'elenco delle valutazioni carriera trasmesse alla Segreteria Studenti.

 

Nei casi di richiesta di abbreviazione di carriera per riconoscimento di crediti precedentemente sostenuti (iscrizione a seconda laurea/passaggio/trasferimento, contemporanea iscrizione), si è tenuti a compilare la tabella di riconoscimento crediti da sottoporre al/alla referente del corso di studio, insieme con un'autocertificazione degli esami sostenuti. Il/La referente esaminerà la situazione e procederà ad aiutare la/lo studentessa/studente nella compilazione della domanda; ove necessario chiederà all'interessato/a un supplemento di documentazione. Infine il/la referente sottoporrà la pratica alla Commissione Piani di studio che valuterà e, nel caso, approverà la richiesta di riconoscimento crediti. Il/La referente trasmetterà successivamente il piano di studi approvato alla Segreteria Studenti.

Tabelle di riconoscimento crediti:

I passi da compiere, dopo aver scaricato la tabella di riconoscimento crediti, sono:

  1. Inserire gli esami sostenuti con il settore scientifico-disciplinare (ssd) nella quarta colonna(D) della tabella, verificando che il ssd dell'esame inserito rientri nell'ambito disciplinare (seconda colonna - B) e che il limite minimo di cfu di ogni ambito (terza colonna - C) sia rispettato. Nella quinta colonna (E) inserire i crediti dell'esame sostenuto di cui si propone il riconoscimento (es. se l’esame sostenuto vale 10 cfu e l’esame di cui si chiede la convalida vale 6 cfu, scrivere 6 nella colonna E; convenzionalmente gli esami annuali degli insegnamenti appartenenti al Vecchio Ordinamento quadriennale sono riconosciuti pe 10 CFU. Gli esami di cui si chiede il riconoscimento possono essere frazionati all'interno dei vari ambiti disciplinari; tale procedura è indispensabile quando gli esami sostenuti differiscono per cfu dagli esami previsti nell'Offerta formativa del CdS. Gli esami riconosciuti conservano il voto originario, pertanto andranno a concorrere alla media ponderata finale; si consiglia quindi di utilizzare (quando possibile) gli esami con la votazione migliore.
  1. In corrispondenza di ogni esame inserito nella quarta colonna (D) occorre barrare gli esami indicati nella sesta colonna (F) - verificando la coorte – (es. cfu 37 ammessi al II anno – coorte precedente all’a.a. di iscrizione) - per indicare che non saranno più da sostenere.
  2. Il modulo interamente compilato sarà sottoposto alla Commissione Piani di Studio, la quale valuterà le richieste di convalida; successivamente verranno comunicati gli esiti del riconoscimento con pubblicazione sul sito web alla pagina dedicata.

La Commissione Piani di Studio si occupa esclusivamente della valutazione didattica del riconoscimento degli esami.

Le procedure relative all'iscrizione, alle richieste di passaggio e trasferimento, alla rivalutazione della carriera sono a carico dello/della studente.

Qualora la/lo studente sia in possesso di titolo straniero e intenda chiedere il riconoscimento degli esami deve seguire le modalità di iscrizione per studenti internazionali.

Se sei iscritto/a al Corso di Laurea (CdL), avrai a libretto l’attività OFA, indipendentemente dal superamento o meno della soglia TOLC stabilita.

Se hai ottenuto al TOLC-SU un punteggio pari a superiore a 30 (trenta) gli OFA ti saranno convalidati automaticamente durante l'anno accademico.

Per coloro che si iscriveranno al Corso di Laurea avendo conseguito nel TOLC-SU un punteggio complessivo inferiore a 30 (trenta) sono previsti obblighi formativi aggiuntivi (OFA CPS0877). Per soddisfare l'OFA – DIPARTIMENTO CPS, il Corso di Laurea richiede che si segua il programma on-line definito dal Dipartimento. Il superamento degli OFA sarà convalidato negli appelli previsti previo accesso a Edumeter. Tutte le informazioni saranno pubblicate in questa sezione.

Coloro che avranno conseguito un punteggio complessivo inferiore a 23 (ventitré), in aggiunta al percorso OFA – DIPARTIMENTO CPS, dovranno seguire anche un laboratorio di sostegno allo studio (AF CPS0879), organizzato dal Corso di Laurea.

Segui il percorso on-line di 24 ore e svolgi le esercitazioni entro le scadenze indicate dai tutor OFA. Il superamento degli OFA sarà convalidato negli appelli previsti previo accesso a Edumeter. Tutte le informazioni saranno pubblicate in questa sezione del sito.

Gli obblighi formativi aggiuntivi dovranno essere assolti entro il primo anno di corso. Fino a settembre di ogni anno accademico l'attività OFA non è bloccante: pertanto, potrai sostenere in parallelo gli esami previsti dal Piano carriera per il primo anno. 

Per la sede di Biella l'esonero dal TARM/TOLC non corrisponde automaticamente all'esonero dall'assolvere l'OFA (Consulta la sezione "Iscrizioni" del portale UniTo)

Archivio Avvisi OFA a.a. 2023/2024

Archivio Avvisi OFA a.a. 2022/2023

Taf D - Crediti liberi

(art. 10, comma 5, lettera a, D.M. 22 ottobre 2004, n° 270)

Gli/le studenti sono tenuti a compilare on-line il piano carriera per ciascun anno di regolare iscrizione secondo le regole di scelta.

Nelle regole dedicate ai crediti liberi (Taf D) è possibile inserire una o più tra le seguenti attività formative:

  • esame/i: selezionare uno o più insegnamenti di pari livello dall'intera offerta formativa di Ateneo, purché coerenti con il progetto formativo;

  • laboratorio/i: selezionare una o più attività laboratoriali di pari livello dall'offerta formativa di Dipartimento, purché coerenti con il progetto formativo.

Richiesta esame sovrannumerario
In conformità al "Regolamento delle carriere studentesche", previa approvazione da parte del Consiglio del Corso di Laurea, è possibile inserire nel piano carriera attività didattiche non previste dall'offerta formativa legata alla coorte di appartenenza per il conseguimento del titolo finale (cosiddetti esami in sovrannumero che non rientrano nel computo della media di laurea), entro i seguenti limiti:

  • fino a un massimo di 60 cfu (crediti formativi universitari) oltre i 180 previsti per il conseguimento della laurea;
  • fino a un massimo di 40 cfu oltre i 120 previsti per il conseguimento della laurea specialistica/magistrale;
  • fino a un massimo di 100 cfu oltre i 300/360 previsti per il conseguimento della laurea specialistica/magistrale a ciclo unico.

Modulo per la richiesta

Per ulteriori informazioni, si consiglia di contattare lo Sportello didattica Polo CLE.

Loading ...

Avvisi generali dai Corsi di Laurea del Dipartimento

Consulta tutti gli avvisi del sito per tipologia

I servizi che seguono sono dedicati a te che hai scelto o intendi scegliere il Corso di Laurea (CdL) in Servizio sociale. Il Corso di Laurea offre accoglienza, accompagnamento e ascolto in ogni step del tuo percorso universitario.

Sportello di Orientamento e Tutorato del CdL in Servizio sociale

Vuoi saperne di più sul percorso formativo e gli sbocchi occupazionali?

Hai bisogno di una consulenza per fare una scelta consapevole rispetto al tuo percorso?

Hai bisogno di uno spazio di ascolto e accoglienza?

Hai incontrato ostacoli nel tuo percorso di studi?

Lo sportello di orientamento e tutorato è dedicato a te, che frequenti o intendi frequentare il Corso di Laurea in Servizio sociale.

Contatti:
Dott. ass. sociale Elena LUMETTA
Area Didattica e Servizi agli Studenti Polo CLE
Stanza 1D121 - Lungo Dora Siena 100

Si riceve su appuntamento (scrivere una mail a: elena.lumetta@unito.it)

Per iniziare a orientarsi

Vuoi iscriverti a questo Corso di Laurea?

Guarda il video di presentazione del Corso di Laurea in Servizio sociale (CLASS) dell'Università di Torino!

card_class.png

Vuoi conoscere la professione dell'assistente sociale?

Visita la pagina Assistente Sociale dell’Atlante delle Professioni.

Esplora la pagina Orient@mente.

Se sei incerto/a tra quale professione scegliere tra assistente sociale, educatore, insegnante e psicologo/a, visita la piattaforma dedicata alle professioni psico-socio-educative.

Hai già sostenuto il TARM/TOLC-SU?

Affrettati perché le lezioni iniziano a settembre. Potrai frequentarle anche se sei in attesa di sapere se sarai ammesso/a.

Cos’è il TOLC?

Visita la sezione "Come iscriversi".

Eventi e iniziative di Orientamento

Giornate per l'Orientamento 

Porte Aperte, Percorsi per le competenze trasversali e l'orientamento (PCTO), incontri di presentazione dell’offerta formativa con docenti e studenti, lezioni presso le strutture universitarie rivolti principalmente a studenti e studentesse degli ultimi anni delle scuole superiori.

Per restare sempre aggiornato, consulta questa pagina e i nostri canali social Ufficio TirocinioServizio Sociale UniTo e CLaSS UniTo su WhatsApp.

Orientamento al lavoro

Per esercitare la professione di assistente sociale è necessario abilitarsi, attraverso il superamento dell’Esame di Stato per accedere alla Sezione B dell'Albo professionale.

Il Corso di Laurea offre, in collaborazione con l'Ordine degli Assistenti Sociali del Piemonte, un corso intensivo di preparazione all'Esame di Stato

Per redigere un CV o accedere alle offerte di tirocinio extracurriculare puoi contattare l'ufficio Job Placement del CLE.

Studenti tutor

L'Università è un nuovo mondo per te?

Vuoi chiedere informazioni su scadenze, insegnamenti e compilazione del piano carriera?

I/Le tutor matricole, che studiano negli anni successivi al tuo, potranno aiutarti.

Docenti tutor

Organizzazione del Corso di Laurea

Se vuoi avere una consulenza dai docenti del tuo corso puoi rivolgerti ai docenti tutor:

prof. Roberta Bosisio - BIELLA
prof. Valeria Cappellato - BIELLA
prof. Giovanni Cellini - TORINO
prof. Sara Lagi - TORINO
prof. Joelle Long - TORINO
prof. Arianna Santero - TORINO
prof. Lorenzo Todesco - BIELLA

Tutorato disciplinare

Il Corso di Laurea ti offre il supporto di un tutor disciplinare per ciascuno dei seguenti insegnamenti:

  • Principi e Fondamenti del Servizio Sociale (Torino)
  • Principi e Fondamenti del Servizio Sociale (Biella)
  • Processi culturali e politiche sociali

Per partecipare all'attività devi iscriverti alla piattaforma del Tutorato on line e/o visitare la pagina Moodle del relativo insegnamento.

Devi fare il tirocinio? Il CdL dispone di un ufficio dedicato a te! 

L'Ufficio Tirocinio è una struttura specifica e dedicata alla programmazione, organizzazione, gestione e valutazione del tirocinio curriculare professionalizzante previsto dalla classe di laurea triennale L-39 in Servizio sociale. Nello svolgimento della sua attività si avvale della collaborazione di Assistenti sociali esperti che a diverso titolo (docenti, tutor organizzativi e di tirocinio, conduttori/trici di gruppo, ecc.) contribuiscono alla realizzazione del modello formativo di tirocinio proposto dal CdL.

Sei alla ricerca di un’esperienza di studio, formazione o di lavoro all'estero?

Contatta la Responsabile didattica della mobilità internazionale, prof.ssa Rosalba Altopiedi.

Per ulteriori informazioni, puoi rivolgerti all'Ufficio Servizi per l'Internazionalizzazione Polo CLE.

Se sei uno/a studente internazionale iscritto/a o se svolgerai un periodo di mobilità presso il nostro Ateneo, potrai fare richiesta di entrare in contatto con il Buddy Polo CLE, studente/studentessa regolarmente iscritto/iscritta a UniTo con adeguate competenze linguistiche, che ti affiancherà sia prima dell’arrivo in Italia, sia durante i primi mesi di soggiorno presso UniTo.

Chi ha conseguito la Laurea in Servizio sociale può proseguire il percorso di studi iscrivendosi a un Corso di Laurea magistrale (di durata biennale) oppure iscrivendosi a un Master Universitario di primo livello.

Per quanto concerne le Lauree Magistrali presenti nell’offerta formativa proposta dal Dipartimento di Culture, Politica e Società, segnaliamo nello specifico la Laurea Magistrale in Politiche e servizi sociali che si pone in continuità con la Laurea triennale in Servizio sociale, completando e integrando il percorso formativo.

Per maggiori informazioni sull’offerta formativa del Dipartimento di Culture, Politica e Società ti suggeriamo di consultare:

Per esercitare la professione di assistente sociale è necessario abilitarsi, attraverso il superamento dell’Esame di Stato per accedere alla Sezione B dell'Albo professionale

 

Ultimo aggiornamento: 08/07/2024 12:27
Location: https://www.didattica-cps.unito.it/robots.html
Non cliccare qui!